martedì 21 febbraio 2017

Speciale: "Orgoglio e Pregiudizio" Story: Perchè tutte vorremmo essere Lizzie Bennet

Buon martedì, adorati lettori! Oggi un post speciale, dedicato alla protagonista femminile più amata del panorama delle letture classiche, frutto della penna indimenticabile e inimitabile di Jane Austen. Sto parlando infatti di Elizabeth Bennet, per gli amici Lizzie. E' una delle mie eroine preferite, tratta da uno dei miei romanzi di culto, Orgoglio e Pregiudizio, che sicuramente ha contribuito a farmi diventare la lettrice (e forse l'autrice) che sono oggi. Perciò quando Susy del blog I miei mondi magici, mi ha chiesto se mi andava di partecipare a questo speciale, pur con tutti gli impegni legati alla promozione del mio nuovo libro non ho detto di no. E sono felicissima, perchè scrivere la mia tappa mi ha dato la scusa per andarmi a rileggere le parti più importanti del romanzo, e ovviamente mi ha fatto venire voglia di una bella rilettura... magari da fare in lingua? Chi lo sa. Ciò che è certo, invece, è che tutte le lettrici hanno desiderato, una volta o due, di vestire i panni di Elizabeth *indica la folla di lettori* Non mentitemi, lo so che vi è capitato!  Ma perchè tutte vorremmo essere Lizzie Bennet? Venite con me a scoprirlo ;)

- PERCHè CI RICORDA CHE SI PUò SEMPRE CAMBIARE IDEA E OPINIONE.
Il primo giudizio di Lizzie su Darcy non è certo dei più rosei, a differenza di quello avuto nei confronti del malandrino Wickam. Eppure man mano che la storia procede, la verità su entrambi viene a galla, ed Elizabeth è una persona matura abbastanza da ammettere di aver preso un abbaglio enorme, nonostante la sua evidente testardaggine e i suoi pregiudizi. Un esempio da imitare. Tutti, ma in particolare noi femminucce, dobbiamo imparare a pensare con la nostra testa, non seguire la corrente, e non essere troppo altezzose o orgogliose da non ammettere di aver sbagliato. Tutti possono sbagliare, e solo gli stupidi non cambiano mai idea, ricordatevelo.

- PERCHè è UNA RAGAZZA IRONICA E AUTOIRONICA.
"E' passabile, ma non così bella da sedurre me..." Ahi ahi ahi, Darcy non è stato certo un gentilumono nei confronti di Elizabeth al loro primo incontro al ballo a Meryton. Ma Lizzie non se la prende a male, non troppo almeno, preferendo spettegolare un po', ridere delle sciocchezze del ballo e dei comportamenti palesemente falsi delle sorelle di Bingley. Elizabeth è una ragazza che ride sempre, una osservatrice di caratteri attenta e inclemente, e non vengono risparmiati neanche i suoi familiari! Cominciando da Jane, l'amatissima sorella, e dalle sorelle minori Lydia, Kitty e Mary, passando per il padre e la madre e infine per il vicinato.

- PERCHè è SEMPRE SE STESSA.
Elizabeth non è mai affettata, finta nei suoi rapporti con gli altri. Educata, rispettosa con tutti, certo, ma mai falsa. Non cerca mai di essere qualcuno che non è, o di atteggiarsi come le altre dame alla ricerca di marito, ad esempio la Signorina Bingley. Ammette di avere i suoi difetti e di non essere perfetta, ma dà e pretende rispetto, cosa che non le impedisce di esprimere la sua opinione e di fronteggiare Darcy per primo, o a Lady Catherine, quando viene offesa o non presa sul serio. 
Ed è proprio questo suo atteggiamento, questo suo essere diversa che, alla fin fine, cattura e stuzzica la mente di Darcy, e che conduce il nostro protagonista inevitabilmente verso la capitolazione finale ;)


- PERCHè DICE DI NO!
Come ben sapete, Elizabeth rifiuta non una, ma ben due proposte di matrimonio, in una società in cui l'unica aspirazione per la donna era quella di fare un matrimonio, e soprattutto farlo bene! La prima è quella del cugino Collins, l'altra è di Darcy, ed entrambe le volte Lizzie non ci pensa due volte a dire di no, nonostante sposando il primo avrebbe potuto mettere a sicuro il futuro delle sorelle, che alla morte del padre avrebbero comunque avuto un posto dove vivere, dato che Longbourn sarebbe andato in eredità a Collins; e sposando il secondo be', sarebbe diventata ricca abbastanza da non doversi preoccupare per il proprio futuro. 
Lizzie invece rifiuta, dice no, a un Collins pomposo e antipatico e a un Darcy orgoglioso da far male al cuore. Ai giorni nostri, direi che è un esempio per quelle ragazze che si trovano a dover rendere conto agli altri per delle aspettative per cui non si trovano, per delle scelte di vita in cui non si sentono realizzate o apprezzate come vorrebbero, come dovrebbero.
Eppure non fraintendetemi, non ho mai pensato a Elizabeth come a una figura rivoluzionaria: Lizzie, e per espansione Jane Austen, ha sempre chiaro in mente che il matrimonio serve, è necessario. E infatti, Lizzie non dice a nessuno della proposta di Darcy - ve la immaginate la mamma come sarebbe mancata a tale notizia? - e per quella di Collins viene appoggiata dal padre nel rifiutarla. Ma questa è tutt'un altra storia...

- PERCHè SPOSA IL SIGNOR DARCY, OF COURSE! 
Finiamo con un bel sorriso, perchè lo so che vorreste trovarvi nei panni di Lizzie per un motivo ben preciso! Insomma, volete mettere essere l'unica capace di ispirare un'ardente passione in quell'orgoglioso e distaccato di Darcy? Farlo capitolare senza muovere un dito in tal senso e diventare così la signora Darcy? E dulcis in fundo, vivere nella meravigliosa tenuta di famiglia (con buona pace di Lady Catherine De Bourgh e delle ombre di Pemberly)? ;)


Spero vi sia piaciuto il mio post! Ma le sorprese non terminano qui... 
... infatti a tutti i lettori che avranno cura di commentare tutte le tappe dello speciale, regaleremo una copia digitale omaggio del romanzo Orgoglio e Pregiudizio. 
(Nei commenti, lasciate un vostro indirizzo email valido, così che Susy potrà contattarvi in caso di vincita.)
Se ve le siete perse, eccole tappe precedenti: Gli alberi da libri - Presentazione
The avid reader - Ambientazione

Per concludere, non perdetevi la prossima tappa sul blog La spacciatrice di libri, alla scoperta del Perchè tutti amiamo Darcy.

16 commenti:

  1. Che meraviglia di post e sono così contenta di fare pare parte di questo tour! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :3 Non vedo l'ora di leggere il tuo post!

      Elimina
  2. Ciao Rosa! Sono assolutamente d'accordo per quanto riguarda tutte le motivazioni che hai esposto... un'analisi di Lizzie davvero impeccabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! Grazie milleeee *w*

      Elimina
  3. Io sì io sì io lo vorrei tanto!!! Adooooro Orgoglio e pregiudizio e pur restando fedele al libro non ho apprezzato completamente la versione del 2006. La migliore in assoluto è la fiction inglese del 1995 dove un giovane e stragnocco Colin Firth impersona un perfetto ma dico io perfetto Darcy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D Io ho adorato ogni trasposizione che sono riuscita a vedere, ma ammetto che il film di Joe Wright è il mio preferito ever, anche con le differenze presenti dal romanzo ^^

      Elimina
  4. Ciao, mi è piaciuta molto la tua analisi del personaggio di Lizzy un personaggio che mi piace veramente molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ariel, sono contenta ^^

      Elimina
  5. Meraviglioso questo post Rosa, condivido ogni parola e mi fa tanto piacere che tu abbia deciso di partecipare a questo evento :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy, per avermi coinvolto *_* Ho adorato scrivere questo post!!!

      Elimina
  6. Hai ragione, Lizzie è così tanto amata perché rimane se stessa anche quando le costa tanto, ma è pur sempre lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Per questo ci piace così tanto ^_^

      Elimina
  7. Come sai non ho letto il libro (lo farò per la challenge ;D) ma dal film ho capito che Lizzie è esattamente come l'hai descritta. Io l'adoro per la sua onestà e per il suo rispetto, per il suo prendersi in giro, insomma, tutte cose che hai elencato. Non esiste personaggio letterario così. E' straordinaria perché rimane fedele a se stessa.
    Complimenti a Susy per questo speciale davvero ben fatto e complimenti a te per quest'analisi così accurata e reale *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, brava, guai a te se non lo leggi per la challenge! :P
      Ma grassieeeee *_*

      Elimina
  8. Ciao Rosa! Sono in mostruoso ritardo e sto recuperando solo ora le tappe di questo bellissimo progetto.
    Condivido ogni punto che hai scritto, l'analisi di Elizabeth è perfetta e sono proprio questi i motivi che ci hanno fatto apprezzare così tanto questa protagonista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jess! Tranquilla, e non preoccuparti, anch'io mi sto perdendo un sacco di post in generale Y_Y Sono felice che ti sia piaciuta la mia analisi ^w^

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...