venerdì 14 ottobre 2016

Recensione in Anteprima: Per sempre un marine - Cat Grant

Per sempre un marine
di Cat Grant
Triskell Edizioni
Genere Contemporaneo
Pagine 188
Euro 4,49
Uscita 14 Ottobre

Congedato dal servizio militare sotto Don’t Ask Don’t Tell (Non chiedere, non dire), l’ex maggiore della marina Cole Hammond sta cercando di reinventare se stesso, ma vent’anni nei marines – e una sindrome da stress post traumatico quasi invalidante – rendono difficile la reintegrazione nella vita da civile. Se si aggiungono scarsi voti alla facoltà di legge e il rifiuto del padre, un ex-marine omofobo, Cole è quasi al limite.
O almeno è così finché non incontra Marc Sullivan, di giorno cameriere, di notte scrittore di romanzi d’amore. Marc ha sempre avuto un debole per gli uomini in uniforme, e quando Cole entra nella tavola calda in un piovoso pomeriggio, il suo sorriso dolce e sexy e l’accento della Carolina attraggono Marc come un magnete. Ma Marc con i bei marines ci è già passato e ne è sempre uscito con il cuore spezzato.
Con l’aiuto di Marc, Cole inizia la terapia per la sua sindrome da stress post traumatico e una vita felice insieme non sembra più così impossibile. Ma se non riescono a sconfiggere le proprie paure – quella di dichiararsi di Cole, quella d’abbandono di Marc – l’amore potrebbe non bastare per salvarli.
Esce oggi per la costola Rainbow della Triskell Edizioni questo military romance di Cat Grant che, vi dico la verità, appena ho letto la trama mi ha subito conquistato. Dovevo leggerlo immediatamente. Insomma, stiamo parlando di una love story tra un sexy ex marine e un dolcissimo scrittore di romanzi d'amore, ovvero: come catturare il mio cuore romantico e la vena da crocerossina in un colpo solo praticamente. Ma andiamo a scoprirne di più...

Cole Hammond è un ex marine, congedato suo malgrado con la formula Don't Ask Don't Tell dal corpo dei Marines per via della sua omosessualità, che a trent'anni si ritrova a inventarsi una vita, frequentando la facoltà di Giurisprudenza a San Diego. Quando per caso entra nella tavola calda dove lavora come cameriere part-time Marc Sullivan, scrittore di romanzi gay con una predilezione per gli uomini con la divisa, specialmente se marines, la vita di Cole (e dello stesso Marc) cambia all'improvviso, prendendo una strada decisamente inaspettata. Marc ovviamente è subito folgorato da Cole, dalla sua bellezza virile e dai modi gentili ed educati - per non parlare di un lato b di tutto rispetto - e anche Cole è decisamente attratto da Marc, ma il loro primo approccio si risolve in un completo e negativo disastro su tutta la linea. Una brutta figura per Cole e una porta in faccia per Marc. Cole però, da bravo gentiluomo del sud, chiede scusa appena può e cerca di redimersi dalla brutta prima impressione, e Marc decide che può concedergli una seconda chance. In poco tempo i due cominciano a frequentarsi, conoscendosi a fondo l'uno con l'altro, intrecciando le loro vite in modo talmente profondo che si ritroveranno per le mani qualcosa di buono e importante, qualcosa per cui vale la pena fare sacrifici, mettersi in gioco e rischiare il tutto per tutto.


Un sorriso tirò gli angoli della mia bocca. «Sai cosa si dice di tutte le belle cose.» 
«Ho la sensazione che varrà la pena aspettare.» 
Per un secondo pensai che stesse per baciarmi, invece mi prese la mano, con le labbra sfiorò delicatamente il mio palmo e ci strinse le dita sopra. «Conservalo per me, ok?» 

Ho adorato con tutto il cuore sia Cole che Marc: il primo perché, come spesso accade con chi è andato in guerra in posti talmente pericolosi e lontani dal mondo che per noi civili è difficile anche solo immaginare come debbano essere, si trova con enormi difficoltà nel tornare a vivere tranquillamente, non a caso soffre della sindrome post-traumatica da stressMarc, dal canto suo invece, è di una dolcezza infinita, un uomo che nella sua vita ha avuto la sua bella parte di batoste, disillusioni e cuori spezzati, eppure dopo qualche titubanza iniziale, per stare con l'amore della sua vita è disposto a mettersi ancora una volta in gioco. Perché forse, per questa volta, ne vale veramente la pena.

Si abbandonò sul divano con la testa ciondolante sui cuscini e chiuse gli occhi, mentre la calma lo inondava. Dopo appena alcuni minuti si sentiva più a casa lì di quanto non avesse mai fatto nella serie di indefinite case delle varie basi in cui era cresciuto. O qualunque altro posto, in effetti, a eccezione dell’appartamento di Marc. Chi poteva dirlo? Forse l’universo stava cercando di dirgli qualcosa. 

E' il primo romanzo che leggo di Cat Grant e posso dire di essere rimasta positivamente colpita dalla caratterizzazione approfondita dei suoi personaggi, nonostante sia un romanzo da meno di duecento pagine. Il focus poi non è solo sulla storia d'amore tra due cuori instabili, ma anche sul rapporto tra genitori e figli, soprattutto quando si parla delle difficoltà relazionali tra Cole e suo padre, che non ha mai accettato l'omosessualità del figlio.  Lo stile scorrevole e semplice rende la lettura piacevolissima che non tralascia di coinvolgere il lettore nelle emozioni che si dipanano capitolo dopo capitolo. Tanta dolcezza, mai stucchevole o troppo zuccherosa, e anche tanta sensualità very hot, in un equilibrio giusto e direi perfetto. Una sola cosa non mi ha convinto, ovvero il fatto che l'autrice abbia deciso di narrare una parte della storia, quella con il point of view di Marc, in prima persona, mentre quelli di Cole in terza persona. Non che abbia avvertito stacchi decisi o cose del genere, ma avrei preferito che usasse uno o l'altro.
Per il resto, Per sempre un marine appartiene a quel genere di storie d'amore che fanno venire due enormi occhi a forma di cuoricino e accelerare i battiti del cuore. Consigliatissimo!
Quattro stelle
 

10 commenti:

  1. Ultimamente ho messo un po' in pausa le mie letture mm, con questa recensione però mi hai incuriosita tantissimo :) Soprattutto mi garberebbe scoprire che figuraccia fa Cole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, diciamo che non si comporta affatto da gentiluomo U.U Però poi si riscatta alla grande. Io era da tanto che non leggevo mm, ma quando mi viene voglia non so resistere :3

      Elimina
  2. Oh wow una storia tra un ex marine e uno scrittore *-*
    "come catturare il mio cuore romantico e la vena da crocerossina in un colpo solo" ahahahahah grande Rose. E'un pò il debole di tutte ;D
    Povero Cole ancora viviamo in un mondo bigotto però la storia mi sembra dolcissima e già Marc mi è entrato nel cuore con poche parole. Sono una persona sensibile che ci posso fare ^-*
    Il punto di vista in prima persona e in terza persona è interessante. Una cosa del genere ma con un punto di vista al passato l'ho incontrato in un altro romanzo e non mi era affatto dispiaciuto ^-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, appunto, come facevo a resistere, dimmi tu! ^_^
      Purtroppo sì, e ancora non capisco perchè la sessualità e il modo in cui è vissuta nel privato debba essere messa in giudizio in campi lavorativi dove ciò che deve essere valutato e tenuto in considerazione è decisamente altro U.U
      Il fatto è che mi ha fatto sentire vicinissima a Marc, mentre Cole era come se lo guardassi da lontano. Avrei preferito vivere anche nella sua testa, però nel complesso un bellissimo mm :)

      Elimina
  3. Non ho mai letto un m/m. Che dici, inizio con questo? Sembra tanto dolce! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, te lo consiglio assolutamente! E' dolcissimo, scritto benissimo ed è hot ma senza eccessi nei momenti giusti ;) Fammi sapere, eh! ^^

      Elimina
  4. Ciao Rosa,
    bellissima recensione. :) Non vedo l'ora di leggerlo.
    Saluti.
    Giovanna Roma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Giovanna. Grazie mille :) Vedrai, sarà una lettura che ti conquisterà!!! Un bacio!

      Elimina
  5. L'avevo già adocchiato, ma dopo la tua recensione non ho più nessunissimo dubbio!!!!!!!! Sono davvero curiosa di leggerlo! :)

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3