venerdì 25 gennaio 2019

Review Party: "Kim Swan" di Sagara Lux (Broken Souls #0)

Buondì, carissimi lettori! Oggi sono felicissima di partecipare al Review Party organizzato in occasione dell'uscita di Kim Swan, il prequel attessissimo della Broken Souls series di Sagara Lux. Voi forse non lo sapete, ma quando Sag annunciò che stava lavorando alla storia di Kim, ho fatto letteralmente i salti di gioia, perchè avrebbe significato rileggere parte della storia anche di Darren. Insomma, desiderevo leggerlo da tanto, tanto tempo. E vi posso assicurare che è stata una lettura strappacuore. Curiosi? Bene, vi lascio alla lettura della mia recensione e vi invito a partecipare al giveaway.

Kim Swan
(Broken Souls #0)
di Sagara Lux
Euro 2,99 (ebook); 11,19 (cartaceo)
Aggiungilo su Goodreads
Acquistalo su Amazon; disponibile anche con KU
Uscita 23 gennaio 2019

Kim Swan non è quello che sembra.
Lo chiamano “faccia d’angelo” per il suo bell’aspetto. Ha un sorriso e una buona parola per tutti, ma non è un bravo ragazzo. Lavora con persone pericolose. La sua vita cammina sull’orlo di un baratro e non è disposto a sentirsi dire “no”.

Darren Swan è molto peggio di quello che sembra.
Oltre a mettere una fottuta paura è un ladro e un bugiardo. Preferisce agire piuttosto che pensare e, quando vuole qualcosa, è disposto a usare qualsiasi mezzo pur di ottenerla.
 
Non potrebbero essere più diversi, ma hanno qualcosa in comune.
Un padre. Una madre. L’attitudine a stravolgere le vite degli altri.
E me.



LEGGI IL PRIMO CAPITOLO

LA BROKEN SOULS SERIE
#0 Kim Swan (prequel di Di carne e di piombo)
#1 Di carne e di piombo (autoconclusivo)
#2 Inganno e Riscatto (dilogia autoconclusiva)
#3 Vendetta (autoconclusivo, inedito)



L'AUTORE
Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse. Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.
Se volete, potete trovarla qui:


Era da diverso tempo che non mi entusiasmavo più per l'uscita di un libro, ma quando poco tempo fa l'autrice ha comunicato l'uscita di Kim Swan, mi sono galvanizzata come non mi capitava da mesi. Smaniavo dalla voglia di leggere questa storia. Quanto, non ne avete idea. Difatti, sarà difficile per me parlarvene senza fare spoiler e/o senza dirvi a ogni parola "Leggetelo". Ecco, leggetelo e basta, fatevi questo grande favore, non ve ne pentirete.
Le vicende di Kim Swan si collocano temporalmente molto prima di quelle di Di carne e di piombo, ma secondo me, per apprezzarne le sfumature e quella tipologia di dettagli che fanno andare in brodo di giuggiole le lettrici più accanite, andrebbe letto in ordine di pubblicazione. Se ancora non avete letto DCEDP (e se non l'avete ancora letto: 1, che diavolo state aspettando?, e 2, non mi parlate fino a quando non lo recuperate!), leggetelo, poi buttatevi sul prequel e dopo rileggete la storia di Darren e Amanda. Un'esperienza totalizzante. Perché il passato, ciò che accade in Kim Swan, è il viaggio di due uomini, due fratelli, attraverso un mondo fatto di silenzi, di fiducia tradita, di segreti e di scelte. Scelte sbagliate, che condurranno i fratelli Swan su due binari paralleli. Vicini, ma al tempo stesso lontani. Corrono l'uno accanto all'altro nella stessa direzione, ma è difficile trovare un punto d'incontro.

Con i suoi capelli biondi e la faccia d'angelo, Kim Swan è bello, intelligente, studioso e caparbio. Sa usare le parole, sa nascondersi, sa trattare con la gente più disparata. Lui non vuole accontentarsi della casa modesta in cui vive con la madre e con il fratello minore, arrancando per pagare i debiti di una vita ai margini della società. Lui brama qualcosa di più, nella sua vita: belle auto, belle donne. Kim desidera gettarsi nella bella vita, scappare dalla città e respirare libero, e per questo si ritrova a spacciare droga negli ambienti più lussuosi e alla moda della città. Un mestiere difficile e pericoloso, quello dello spacciatore, che mette Kim in contatto con personaggi di cui non ci si può fidare. Darren lo mette subito in guardia: spacciare potrà forse riempirgli il portafogli, ma alla lunga gli divorerà l'anima.
Kim ignora i segnali di allarme e gli avvertimenti del fratello, tanto sa che può uscirne quando vuole. Nessuno può incatenarlo.
Nessuno, tranne, forse, Meredith Hale.
 
Meredith è bionda, bella, sensuale, ed è una drogata. Kim è il suo spacciatore, e da mesi la vuole, le sbava dietro, la desidera e la concupisce. E quando il momento propenso si presenta, Kim le propone della droga in cambio di un pagamento inusuale: una notte di sesso per una dose.
Meredith cede, tutti i drogati cedono al richiamo di quella lacerante dipendenza, ma la ragazza non immagina che quella scelta le cambierà per sempre la vita.


Più volevi qualcosa, più finivi con l'averne paura.
E lei aveva paura di me.
Perché mi aveva desiderato a lungo.
Perché mi aveva avuto.

Tra Kim e Meredith si instaura un rapporto un po' più profondo e complicato di quello tra spacciatore e cliente. Le vite di entrambi però, gravitano intorno a quella di Darren Swan. Darren non è altro che il fratello cattivo e pericoloso di Faccia D'Angelo. Tutti gli stanno alla larga, hanno paura di quell'uomo aggressivo e possente, figlio di suo padre, il magnifico Gabriel Swan,il campione della gabbia. Eppure Darren non è fondamentalmente cattivo, no. Lui si prende ciò che vuole, quando lo vuole, e non guarda in faccia a nessuno.
 

Saresti potuto andare da lei e prenderla come volevi, ma non è successo. Sai cosa significa? Significa che non è tua.


Tre personaggi, tre personalità diverse, tre vite intrecciate subdolamente e profondamente. Dirvi di più significherebbe farvi spoiler giganti, perciò non dirò altro. Come sempre, Sagara si prende cura dei suoi personaggi, animandoli di pensieri oscuri e pericolosi, regalandoci così dei ritratti completi, tridimensionali. Perciò, se all'inizio ho patteggiato per Kim, e per Meredith, con il proseguire delle loro vite, sono arrivata a detestarli. Per la loro indolenza. Per le loro bugie. Per il loro bisogno compulsivo di dimostrare di non dovere niente a nessuno, in un mondo dove l'orgoglio vale quanto il fango sul pavimento. Li ho odiati per il non saper affrontare la vita a testa alta, per aver scelto di agire diversamente quando i loro errori erano lì, palesi, evidenti a tutti. Per le loro debolezze, che hanno causato danni e ferite in loro stessi, prima, e in quelli che a loro tenevano, poi.
Kim e Meredith si muovono diversamente da come fa Darren. Certo, anche lui commette degli errori imperdonabili, forse; anche lui pretende troppo da un mondo sporco di cui, alla fine, paga il prezzo più caro, ma non ferisce nessuno, tra coloro che dice di amare. Non con l'intenzione, come fa Meredith, e nemmeno con l'indifferenza, come fa Kim. Il rapporto tra fratelli è ostico, pieno di spigoli, d'altronde loro due sono diversi, caratterialmente parlando, ma non manca quella piccola scintilla di complicità, di legame di sangue, di fiducia incondizionata... qualcosa di fragile che verrà annegato con prepotenza nel mare del silenzio, dell'orgoglio. I due muoiono dalla troppa voglia di mostrarsi migliore dell'altro. La fiducia è un dono raro e prezioso, da regalare solo a chi lo merita davvero, e nessuno qui, tra queste pagine, è meritevole di fiducia. Avrei voluto prendere a schiaffi Kim. Avrei voluto scrollare Meredith. Avrei voluto rapire Darren.
Ho adorato ogni pagina. Mi sono emozionata quando ho visto entrare in scena Darren Swan. Lui è quel tipo di uomo che, una volta conosciuto, non puoi più dimenticare. Non si può non rimanere toccata, in positivo e negativo, fa lo stesso. Io sono una sua fan sfegatata, e alla fine di Kim Swan, non ho resistito, mi sono buttata nella rilettura di DCEDP. E se la prima volta l'avevo trovato un romanzo speciale, ora non posso che confermare il mio attaccamento a questa storia, a questi personaggi. Sagara Lux possiede il grande talento di farti amare e odiare - a volte letteralmente penare - le sue parole, che intrecciano storie e personaggi unici, potenti, intensi. Positivi o negativi che siano. E quando uno scrittore possiede tale capacità, non si può far altro che inchinarsi e prestare giuramento di fedeltà. Superconsigliatissimo!!!

Quattro stelle e mezzo!

4 commenti:

  1. bella recensione Rosa *_*
    Se ricordi, "Inganno" mi era piaciuto. All'epoca avevo comprato anche "Di carne e di piombo", ma non l'ho mai letto. Però è nella lista di libri che voglio leggere nel 2019, quindi spero di leggerlo presto *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks, Giusy!
      SPero che lo leggerai presto, allora, e che soprattutto sappia conquistarti come è capitato con me ;)

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...