venerdì 7 aprile 2017

Recensione: A Second Life - Alice Elle

A Second Life. Quando la neve si scioglie
di Alice Elle
Self-publishing
Anno 2016
Pagine 224
Euro 0,99

Una telefonata ha distrutto il matrimonio perfetto di Elena. Una sola frase è bastata perché l’amore per il marito si trasformasse in una ferita infetta, un peso insostenibile che la trascina a fondo.
L’unica soluzione sembra prendere un aereo e partire, mettere centinaia di chilometri tra se stessa e una realtà che non è in grado di sopportare, alla ricerca di una pace che sembra inesorabilmente perduta.
Il destino, però, ha in serbo qualcosa di diverso.
Elena approda in una terra ricoperta di ghiaccio e incontra un uomo che in quel gelo ha nascosto la propria anima, per non dimenticare, per espiare… Gli occhi di ghiaccio di Mikhail la scrutano, la inchiodano, la spogliano di ogni maschera.
Tuttavia, quel ghiaccio brucia più del fuoco e, quando la neve si scioglie, la vita è pronta a germogliare.
A Second Life è il romanzo d'esordio di Alice Elle, mai preziosa spacciatrice di consigli librosi e bravissima amministratrice del blog New Adult Italia. Quando mi ha detto che stava per pubblicare il suo primo libro sono stata contentissima per lei e non vedevo l'ora di poterla leggere in versione autrice. Già dalle sue recensioni curate sapevo che mi sarei ritrovata tra le mani una storia bella da leggere, e a conti fatti avevo ragione al cento per cento. Anzi, devo dire che mi ha piacevolmente sorpreso in più di un senso!
Quella che leggerete in queste pagine è una storia pregna di dolcezza che ci ricorda l'importanza delle seconde opportunità: in amore soprattutto, ma non solo. Ricominciare a vivere, ad amare, andare avanti con la propria vita quando succede qualcosa di brutto e inaspettato non è mai facile. Elena Grandi lo sa bene, e dopo ciò che le è capitato ha deciso di prendere un aereo e trascorrere sei mesi come volontaria in una paesino sperduto della Bielorussa, presso l'associazione Budushcheye, che si occupa delle cure mediche per bambini orfani e indigenti che si trascinano dietro delle complicanze a seguito della tragedia di Chernobyl. Così facendo Elena spera di impegnare mente e corpo in qualcosa che faccia bene agli altri, per distrarsi dal dolore che si porta dentro l'anima.
Con le direttive dell'energica Lidjia e sotto la supervisione della direttrice Zara, Elena trascorre le sue giornate occupandosi dei bambini, creando un legame speciale con il piccolo Leonid. E non solo. É difficile infatti accantonare lo scombussolamente mentale e fisico che le hanno provocato gli occhi di ghiaccio del dottor Mikhail Savitskij.

La osservava con quegli occhi così chiari. Elena sapeva che il ghiaccio poteva provocare delle scottature, anche se non le era mai capitato, almeno fino a quel momento. Quelle iridi di ghiaccio sembrarono scottarla fino alla carne viva.

Mikahil è un uomo impenetrabile. Non ha famiglia, non ha nessuno al di fuori dei bambini di cui si occupa con pacata affetuosità. Eppure la sua espressione compassata non riesce a nascondere del tutto l'amore che prova per i suoi piccoli pazienti, la completa dedizione al suo lavoro e il fuoco della passione che lo animano nel profondo. Purtroppo il dolore, il senso di colpa e il passato hanno nascosto e congelato tutto ciò sotto strati invalicabili di ghiaccio perenne. Ghiaccio che però comincia a incrinarsi fino a scogliersi quasi del tutto solo grazie alla vicinanza di Elena. Aprire il proprio cuore all'amore non sarà facile, nè per Elena, nè per Misha. L'attrazione sensuale è forte e palpabile, certo, ma i due cercano di non farsi trascinare, anche se diventerà ogni giorno più difficile resistere alla corrente che li attraversa quando sono vicini...

Tenerti tra le braccia in questo momento è il paradiso. Sei perfetta per me. Ma è anche un inferno, perché vorrei baciarti fino a consumarti le labbra e so che non posso farlo.

Alice è stata bravissima nel caratterizzare i suoi personaggi a tutto tondo e a raccontarci con tatto e sentimento una storia d'amore che piano piano, inevitabilmente ti entra dentro . Tanta dolcezza e sofferenza tra queste pagine. Momenti leggeri e spensierati, altri di riflessione profonda, e altri ancora sensuali e appassionati. C'è anche, in un certo momento della storia, una scena molto suspense che mi ha fatto stare sulle spine per tutto il tempo! Ho apprezzato davvero tanto Elena, i suoi pensieri, i suoi ragionamenti e ogni sua scelta, soprattutto verso il finale. Non è stato facile, ma per guarire non basta solo l'amore, ci vuole molto di più. Misha, invece, è... è... bellissimo.
Okay, non è solo bellissimo, è tanto altro, ma sinceramente a raccontarvelo non riesco. Dovete leggerlo. Gentilezza, passione, rispetto, tormento. Non credevo potesse conquistarmi, invece mi ha fatto innamorare con i suoi gesti sinceri e mai fuori luogo, con le sue parole, i suoi sbalzi d'umore. Ottima la scelta dell'ambientazione, decisamente inusuale. Non è messa lì tanto per, ma ha una funzione specifica al contesto della storia.
La penna dell'autrice è scorrevolissima e molto, molto curata, sia a livello stilistico che a livello di editing. Sinceramente sono impaziente di leggere altro scritto da lei. In attesa di un'altra storia intensa, non mi resta altro da fare se non consigliarvi il suo bellissimo e particolare romanzo d'esordio, promosso senza ombra di dubbio!
Quattro stelle

7 commenti:

  1. Oh, Rosa... Non ho parole... *_* Sono così contenta che ti sia piaciuta la storia! E che tu l'abbia trovata ben scritta anche! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aliii ♥ Hai un radioso futuro come autrice davanti a te ;) Un bacione!!!

      Elimina
  2. Ciao! :) La trama sembra interessante e la tua recensione mi ha incuriosita molto! In questo periodo non sto leggendo un granché, ma inizio a segnarmi il titolo che non si sa mai! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sia! Brava, segnatelo, perchè è scritto veramente bene e la storia è insolita e dolcissima, insomma da leggere assolutamente :3

      Elimina
  3. Se lo consigli tu, non posso che segnarlo in wishlist ^^

    RispondiElimina
  4. Che bella recensione, Rosa *-* Me lo sono segnata subito!

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3