mercoledì 14 marzo 2018

Review Party: "Il cuore" di R.J. Scott (Ice Dragons Hockey #2)

Buon pomeriggio, amati lettori!Esce oggi per la Triskell Edizioni il secondo volume della serie sport romance Ice Dragons Hockey dell'autrice R.J. Scott. Ho avuto il piacere di poterlo leggere in anteprima e devo ammettere di aver amato più la parte sportiva che quella romance... ma per scoprirne di più, leggete la mia recensione. Buona lettura!

Il cuore
(Ice Dragons Hockey #2)
di R.J. Scott
Triskell Edizioni
Collana Romance
Genere Sport romance
Pagine 187
Euro 4,49
Uscita 14 Marzo

Che cosa faresti se qualcuno provasse a distruggere tutto ciò che ami?
Alex Simard, capitano della squadra di hockey degli Ice Dragons, non esita un solo istante a salvare una bambina da una macchina in fiamme. E non si sente un eroe perché pensa che chiunque al suo posto avrebbe fatto lo stesso. Tuttavia, giornalisti invadenti, problemi fisici, pessimi risultati sportivi e russi litigiosi metteranno a dura prova il suo equilibrio. Guidare la sua squadra alla conquista della Stanley Cup è la sua priorità; innamorarsi l’ultimo dei suoi pensieri.
Jo Glivens, aspirante vigile del fuoco, non si aspetta certo di innamorarsi di un giocatore di hockey. La carriera è tutto per lei, e al momento non c’è posto per un uomo nella sua vita. Ma là fuori c’è qualcuno che si è messo a piazzare bombe e a distruggere vite e, quando il pericolo minaccerà da vicino tutto ciò che ama, sarà costretta a fare una scelta. 
Per entrambi, l’amore sarà un prezioso imprevisto da proteggere con le unghie e con i denti.

Dopo Il codice, arriva Il cuore, il libro dedicato al capitano degli Ice Dragons, il bellissimo, affidabilissimo e gentilissimo Alex Simard. Soprannominato Simba per via della criniera d'oro e della grinta sul ghiaccio, Alex è il perno della squadra, colui che cerca di tenere unito il team, che mantiene positivi i rapporti tra i ragazzi, e tra la squadra e i dirigenti. Purtroppo ultimamente i Dragons non se la passano bene, gli elementi sono tutti forti presi singolarmente, ma partita dopo partita i risultati stentano ad arrivare. A Simba tocca il compito non facile di risolvere i problemi, smussare gli attriti e mettere un punto una situazione che potrebbe costare le carriere e il lavoro di ognuno dei Dragons. Tra una diatriba tra i componenti di origine russa dei Dragons, un nuovo acquisto che non piace nessuno e un problema alla spalla che lo tiene fuori gioco per diverso tempo, Simba ha un po' di faccende da risolvere. Ed è proprio nel suo giorno peggiore che decide di provarci con la bella Jo, rimediando un bel due di picche.

«Perché hai scelto di fare il vigile del fuoco?» 
«Tu perché hai scelto di fare il giocatore di hockey?»

Jo Glivens è un'aspirante vigile del fuoco, l'ultima arrivata alla caserma che cerca di dare il meglio di sé in campo, nello studio per passare gli esami, e con i colleghi. Trovarsi un giocatore di hockey nelle vesti di eroe sul luogo di un incidente è l'ultima cosa che le serve, eppure con il suo comportamento istintivo, Simba non solo salva la vita delle vittime, ma si conquista anche l'attenzione  dei medie e di Jo. Jo non vorrebbe pensare a Simba, non vuole averci nulla a che fare, dato che la sua vita è tutta lavoro e studio, ma è davvero difficile tentare di ignorare un tipo bello e da tutti apprezzato come Alex. E se poi il ragazzone cerca di scusarsi in tutti i modi possibili per il primo disgraziato approccio, si mette davvero dura per Jo rifiutare.

D’istinto cercava di proteggere tutti. Ma chi proteggeva Alex Simard?

Devo ammettere che questo secondo volume mi è piaciuto un filino di meno rispetto alla storia tra Ryan e Kat, ma solo perchè la parte romance è, a mio parere, poco approfondita. Jo e Alex presi da soli sono dei bei personaggi, ognuno di loro ha un bel background personale. Due persone diverse, ma non troppo: entrambi mettono gli altri prima di loro stessi, che siano membri della famiglia, colleghi o compagni di squadra. 
Anche i loro contatti iniziali sono interessanti, però poi mi sembra che la loro relazione parta in quinta e senza un vero sentimento di fondo. Si sono innamorati senza riuscire a far innamorare me di loro, ecco. Quindi se dovessi valutare solo la parte romantica, direi che è insufficiente. Il cuore è comunque uno sport romance, e devo dire che la parte dedicata all'hockey è molto avvincente e mi è piaciuta da matti! Trovarmi coinvolta nei problemi della squadra, nelle difficoltà personali attraversate dai gemelli Cody e Connor James, e nell'inimicizia vecchia di anni tra la seconda linea di Nikita Gooly Golin e Alexey Vaz Vasiliev è stata la parte più interessante del libro, e sono davvero curiosa di approfondire queste due vicende.
La penna dell'autrice è sempre scorrevole, ho divorato le pagine in poco più di un giorno, i personaggi come dicevo sono ben tratteggiati. Il finale è liberamente ispirato a un episodio di Chicago Fire e fa trattenere il fiato, credetemi, anche se ogni cosa si sistema nel migliore dei modi, come di tradizione nei romance. Nel complesso quindi, un buon sport romance con alcuni punti deboli che comunque non mi ha tolto la voglia di continuare la serie. Merito dei russi, lo confesso! Consigliato con riserva.
Tre stelle

1 commento:

  1. non mi era piaciuto molto il primo, credo proprio che non continuerò la serie. Ricordo però che la parte relativa all'hockey era molto ben curata

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...