venerdì 8 agosto 2014

Recensione: L'altra faccia della Luna - Laura DB

L'altra faccia della Luna
di Laura DB
Triskell Edizioni
Anno 2014
Pagine 225
Isbn: 9788898426157

Emma è una ragazza capace e intelligente, fermamente ancorata alla stabilità della sua quotidianità, alla solidità dell’amicizia con Arianna e Andrea e alla sua razionalità.
La sua vita sociale è un disastro: lei e i suoi amici sono costantemente bersaglio dei bulli della scuola. Nonostante siano ormai rassegnati a vivere da emarginati, il loro penultimo anno di liceo subisce una svolta inaspettata quando fa la sua comparsa un nuovo studente. Hisoka non sembra preoccuparsi del fatto che i tre sembrino quasi invisibili agli occhi degli altri ed è determinato a diventare loro amico, nonostante la palese ostilità di Emma.
Poi, improvvisamente, la noiosa attività scolastica del liceo “Fidenzio Neretti” viene sconvolta dalla misteriosa scomparsa di Chiara Pini. Emma e i suoi amici sono intenzionati a scoprire la verità su quell'assurda sparizione, ma si trovano ben presto a fare i conti con eventi che hanno del soprannaturale.
Riuscirà Emma ad aprire la mente a qualcosa che ha ben poco a che fare con la sua ostinata razionalità?
Prima di tutto ringrazio la Triskell Edizioni per avermi mandato una copia digitale di questo romanzo. Se state cercando un urban fantasy made in Italy, questo libro fa certamente al caso vostro.
La storia raccontata ne L’altra faccia della Luna vede come protagonisti il trio composto dalla giovane Emma, una ragazza davvero particolare, Arianna e Andrea, i suoi due amici di vecchia data. 
Andrea è un ragazzo dolce e timido, che ha sempre avuto difficoltà nel trovare amici tra i suoi coetanei maschi, e Arianna è la sognatrice del gruppo, buona e generosa, ma all’occorrenza anche risoluta.
Mentre Emma, beh, se vi aspettate la classica adolescente timida, con pochi amici, inconsapevole della sua bellezza e straordinarietà, che per chissà quale motivo riesce a fare colpo sul più bello della scuola, vi suggerisco assolutamente di ricredervi. 
Emma è una ragazza molto intelligente, ma anche tanto scontrosa, permalosa e diffidente. Lei stessa è consapevole di quelli che sono i suoi difetti di carattere e infatti cerca di tenere a freno la sua acidità e la sua lingua lunga, che molto spesso le fa dire tutto quello che pensa, a costo di rendersi antipatica, offendere le persone e anche di trovarsi in brutti guai. Inoltre è una studentessa che crede nella scienza e nella razionalità, si fida solo di quello che si può spiegare e provare pragmaticamente, non crede affatto nel paranormale o sovrannaturale, nei miti e nelle leggende, e quindi per lei vampiri, fantasmi demoni e angeli sono solo favole e storie a cui solo i più faciloni possono credere ciecamente. 


C’erano alcune cose in cui Emma credeva: l’amicizia, la famiglia, l’amore incondizionato di un cane, la possibilità che, da qualche parte nel vasto universo, potesse esistere una qualche specie di vita. (…)Poi c’erano molte cose in cui non credeva affatto: fate, folletti, sirene, vampiri, licantropi, fantasmi, mostri, televendite, venditori porta a porta, commesse troppo sorridenti, impiegati scorbutici, medici accondiscendenti.

Proprio a causa della sua lingua lunga, si ritrova il primo giorno di scuola del suo quarto anno a scontrarsi con uno dei bulli del liceo di Onivalle, il piccolo paese dove vive. E a salvarla da un brutto pestaggio arriva Hisoka, un nuovo studente di origine giapponese che diventa il quarto del gruppo. Tuttavia mentre Andrea e Arianna lo accolgono con tanto entusiasmo, lo stesso non si può dire per Emma, che, anche con il passare dei mesi non riesce proprio a fidarsi di Hisoka, che al suo occhio attento e critico nasconde un qualche segreto.

A un certo punto però, a scuola succede qualcosa di inaspettato: Chiara, una loro compagna di scuola, scompare improvvisamente durante le lezioni, e le supposizioni, non solo tra gli studenti, ma in tutto il paese, non si contano: alcuni credono che la ragazza sia scappata volontariamente, altri, i più fantasiosi, credono che sia per colpa di Clementina, lo spirito che infesta uno dei bagni dell'edificio scolastico perennemente fuori servizio. Ovviamente Emma cerca di dare una risposta razionale alla sparizione di Chiara, e quello che arriverà a scoprire con i suoi migliori amici e l’aiuto di un professore, appartiene proprio a quella casistica paranormale a cui Emma non ha mai creduto. Questa volta si troverà faccia a faccia con i suoi sospetti nei confronti di Hisoka, proprio quando, finalmente si era avvicinata a lui e aveva cominciato a provare qualcosa di più di una semplice amicizia.


Era passata una settimana da quando Emma, senza rendersene pienamente conto, aveva concesso la sua amicizia a Hisoka. A dire il vero, era una concessione di prova, perché non aveva intenzione di accordargli fiducia, non fino a quando il ragazzo non le avesse dimostrato, contro ogni ragionevole dubbio, di meritarla. 

La scrittrice usa un linguaggio semplice e scorrevole, e, cosa che mi piace sempre trovare in un libro, ogni capitolo è introdotto da una piccola citazione musicale, che anticipa quello che si leggerà in seguito. I personaggi, soprattutto Emma, sono molto originali e mi è piaciuto tanto “la leggenda soprannaturale” che vede Hisoka protagonista, soprattutto la maniera con cui noi lettori, e in un certo qual modo anche Emma, ne veniamo a conoscenza, ovvero tramite il racconto a puntate pubblicato sul giornalino della scuola. Non vi dico di più per non rovinarvi la sorpresa.

Un romanzo davvero ben scritto, originale nella storia e nei personaggi: consigliato!
Tre stelle

15 commenti:

  1. Sembra davvero carino.. anche a me piaccioni le citazioni musicali all'inizio dei capitoli :)
    La cover è molto bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cover è molto bella, e una cosa che mi piace è la cura nell'impostazione grafica della Triskell ^w^ una lettura assolutamente piacevole e consigliata!

      Elimina
  2. Lo devo leggere anch'io anche se ero ancora perplessa ma la tua recensione mi è piaciuta tanto quindi mi hai convinto!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ti piace Stefy ;) poi fammi sapereee

      Elimina
  3. La cover è stupenda ma dalla trama non sembrava poi così un fantasy :)
    Mi piace la storia perché è molto originale, Emma nella sua scontrosità è un personaggio che adoro già...magari ci faccio un pensierino........quando mi libero dalle 2395849 letture che ho in wl :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un fantasy paranormale direi (che poi io a dare le definizioni di genere per i libri sono una frana >.<), comuuunque la storia è originale,e Emma è proprio un bel personaggio, diverso dalle solite "Bella", che dopi tremila copie e imitazioni stufano un pò u.u
      Eh, ho visto che sei in crisi su cosa scegliere come prossima lettura...

      Elimina
  4. Uuh sembra davvero carino! *__* La cover è stupenda e dalla tua recensione mi hai fatto venir voglia di leggerlo! Inoltre mi piace il carattere di Emma...certo poi dovrei vedere nel libro. Un bacioo Rosa :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciauuu Arya, sono contenta che ti abbia fatto venir voglia di leggerlo ^-^ Emma ha un bel caratterino eheh...
      Un baciotto :*

      Elimina
  5. La copertina mi piace un sacco, mentre la trama non mi dice nulla >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cover è davvero molto carina e ben curata (come tutte quella della Triskell ^^), peccato che non ti invogli la trama ;C

      Elimina
  6. Ciao Rosa! sembra molto carino!!!bellissima cover e la tua recensione mi ha incuriosito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Licia :D grazie, spero lo leggerai!

      Elimina
  7. che carina la cover *^* non conoscevo questo libro, è la prima volta che lo sento XD mi ispira tantissimo *-* le canzoni ad ogni apertura di capitolo sono una trovata davvero bella! La Clare ha fatto la stessa cosa con Shadowhunters Le origini, utilizzando però strofe di alcune poesie *-*

    RispondiElimina
  8. mamma mia un urban fantasy condito con un piccolo giallo da leggere sicuramente, forte la trovata del giornalino a puntate per la storia di Hisoca da leggere wish list aiuto aggiunto eheheh

    RispondiElimina
  9. Il mistero mi ha sempre affascinato se unito ad una bella trama e a dei personaggi interessanti come la figura di Emma mi incuriosisce ancora di più :)

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3