venerdì 4 maggio 2018

Recensione: New Earth - Monica Lombardi (Stardust #3)

New Earth 
(Stardust #3) 
di Monica Lombardi
Emma Books
Anno 2018
Pagine 321
Euro 4,99 (ebook)

In un futuro dove l’umanità è divisa in due razze, la cui convivenza pacifica sembra un miraggio in cui pochi credono, il gruppo di ribelli noto come New Earth lotta per salvare un mondo malato, spaccato in due. Nella convinzione che il genere umano possa sopravvivere solo se le sue due metà saranno riunite.
Nathan Roscoe non lotta solo per questo, ma anche per salvare suo figlio e per il diritto della sua famiglia di esistere.
Viktor Zahn, il nemico di sempre, lotta invece per la droga più antica: il potere. Per averlo deve distruggere anche chi si è rifugiato nel passato per trovare nuovi alleati.
Vecchia Era e Nuova Era, due tempi che corrono su binari paralleli uniti dai Portali, luoghi antichi che l’umanità del futuro ha imparato a utilizzare.
Lo Stardust è un ponte tra presente e futuro. Può allontanare, può temporaneamente dividere, ma non può distruggere i legami che uniscono due famiglie destinate a cambiare, un’altra volta, il destino dell’umanità. Non può separare chi si è scelto per un amore che rifiuta ogni ostacolo, che non conosce divisioni di razza o di tempo.

Dopo Free e Memory War, aspettavo questo terzo volume della serie Stardust con l'hype a mille, e vi assicuro, l'autrice non ha deluso le aspettative! Ho finito il romanzo giusto dieci minuti fa e credetemi, sto saltellando dalla felicità, sarà che vengo fuori da un periodo di letture ni/carine/passabili, ma New Earth mi ha davvero travolto in positivo, un tornado in crescendo di emozioni e colpi di scena che mi hanno soddisfatto al mille per mille.
Da dove comincio?
Dai personaggi, per me il punto forte dell'intera saga. Sono tanti, questo è vero, e se all'inizio potete restare un attimo destabilizzati, basta veramente poco per imparare a conoscerli e riconoscerli subito all'inizio di ogni capitolo. Diventeranno vostri amici (o nemici, a seconda dei casi). E ora, sapendo che la storia è finita, mi dispiace davvero tanto non poter leggere più di loro. Del coraggioso Rave, del dolce e affidabile Free, di Mya e Luke, dei gemelli Alexi e Ivan, di Aster e Johanna e Jessie e Dana...

Se volevano sopravvivere, Mepow e Phys dovevano superare quell'assurda divisione. E l'unica speranza di superarla erano i loro figli, i figli di coppie miste come Free.

Gli equilibri sono cambiati, i Portali si stanno aprendo e le due fazioni in lotta per il futuro dell'umanità, i Raven da una parte e gli Hawk dall'altra, sono pronti a fare le loro mosse, a spostare le pedine sulla scacchiera e a uscire allo scoperto. 
Qualcuno creduto scomparso è ritornato, altri sono partiti per il futuro e qualcun'altro rischia di perdersi per sempre. Per fortuna i Raven sono uniti più che mai, nonostante i sospetti, le parole mai dette, i segreti di scelte passate che hanno causato guai inimmaginabili.
Avere la possibilità di riabbracciare il padre creduto perduto e la sorella tenuta all'oscuro è una delle opzioni che Rave non avrebbe mai creduto possibile, eppure eccoli entrambi lì, a un passo da lui per un abbraccio. Rave era partito dalla Nuova Era per arrivare nel passato e proteggere i Pacificatori, i figli nati dalle unioni tra Phys e Mepow, per proteggere l'amico Free... era questo il suo compito principale, durante il quale si è creato una seconda famiglia da quella originaria, diversa ma non per questo più o meno importante. Jo e Dana, la splendida e talentuosa figlia nata dal loro amore, sono tutto per lui; ma anche Free e il poliziotto Luke Lehan (che ci riserverà una sorpresa sconvolgente), e Mya e i gemelli Ivan e Alexi. Se la mia coppia preferita ever, i LuMy, si trova ad affrontare alcuni casini nel futuro (e come dichiara il suo amore Luke nessuno mai!), Ivan e Alexi lottano per non perdersi per sempre. 
Alexi poi, deve vedersela con un odio istantaneo per Aster, la sorella di Rave, giunta a sorpresa dalla Nuova Era. Lei era la persona più in bilico nel romanzo precedente, alla ricerca della verità e di una identità per la quale ha corso il rischio scegliendo di viaggiare attraverso lo Stardust. Alexi non può sopportarla, eppure la sua voce mentale gli arriva chiara e forte come quella dell'amato fratello. Significherà pur qualcosa, no?

Certi incontri, per quanto improbabili, non lasciano scelta.

Free, invece, ha finalmente il suo momento di gloria, non solo con la dottoressa che gli ha rubato il cuore, ma anche con la famiglia, un ricongiungimento a lungo atteso e denso di emozione. E proprio Leyla e Nathan sono stati una piacevole sorpresa, tornare a leggere di loro e del loro legame solido che, a detta di molti, tra una Phys e un Mepow sarebbe decisamente impossibile.  Lo scontro tra triadi giunge all'epilogo finale: da un parte le macchinazioni politiche e non di Viktor, Lukas e Rya, dall'altra l'amicizia leale e la comunione d'intenti tra Syrus, Nathan e Leyla. Nerino Zahn contro New Earth. Due organizzazioni, due filosofie di vita diverse, opposte, che non possono coesistere a lungo.

"Stiamo cercando di costruire il nostro futuro, è vero, ma vivere per il futuro è sbagliato, perché ci impedisce di agire, di sentire, di essere ora."

L'ambientazione futuristica, con i viaggi nel tempo permessi dai Portali, l'altalena tra Vecchia e nuova Era, è impeccabile, la narrazione e le tempistiche scorrono veloci e distinte, chiare; nel secondo volume avevo patito un cambio di point of views troppo repentino, invece qui ogni personaggio ha il suo momento e il suo spazio, il suo lieto fine o, al contrario, la fine che si merita... Ogni capitolo è una emozione, buona o cattiva, giusta o sbagliata, il tassello che aspettavo per comprendere il disegno complessivo; ogni scena è un colpo inaspettato o una verità sconvolgente che travolge tutto e tutti, in un crescendo in cui ciò alla fine ciò che conta davvero sono la libertà, il diritto alla diversità, la vita, l'amore. Stardust è una trilogia completa, che riunisce elementi di generi diversi, dallo sci/fi al romance, passando per il thriller e l'action, scritta egregiamente, con uno stile semplice ma curatissimo. Tocca temi universali quali l'accettazione di sé, la libertà di essere unici e originali, la libertà di amare e di scegliere il proprio futuro. Insomma una storia sfaccettate davvero, davvero imperdibile.
Cinque stelle

6 commenti:

  1. Grazie Rosa! Sono felice che New Earth abbia soddisfatto le alte aspettative che avevi! Erano alte anche le mie, nel senso che volevo che la trilogia fosse un crescendo, e questo significava darvi un terzo volume che superasse gli altri due, almeno in termini di ritmo e colpi di scena. Per fortuna, i personaggi mi hanno dato una mano ;)
    New Earth è anche il più romantico dei tre libri <3
    Hai letto la nota in fondo ai ringraziamenti? Che dici, vogliamo scoprire che succede quando Dana è una giovane adulta?
    Un abbraccio!
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei riuscita alla grande nel tuo intento, complimentissimi!!!
      Verooo, infatti sono contentissima per lo spazietto che hai dato a tutte le coppie, vecchie e nuove ;)
      Ma sai che i ringraziamenti finali non c'erano nella mia copia? Forse perché la mia era una ARC T_T Oh sì, leggere di Dana adulta sarebbe fantasticoooo!!! *________*
      Un abbraccio a te <3

      Elimina
  2. lo sto leggendo, sono in apnea. Bellissima questa serie, davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto la tua recensione!!! :)

      Elimina
  3. Insomma, un'esplosione di avvenimenti ed emozioni. Ho cercato di non leggere tutta la recensione ma tanto non ho capito molto perché non conosco bene la storia. Devo leggerlo al più presto. Vedo se lo riesco ad aggiungere ai prossimi libri in lettura ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti prego, ti prego, ti prego, leggila!!! *w*

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...