venerdì 24 aprile 2015

Recensione: Lithium - Marika Cavaletto e Chiara B. D'Oria (St. Jillian #1)

Lithium
(St. Jillian #1)
di Marika Cavaletto e Chiara B. D'Oria 
Narcissus
Anno 2013
Pagine 321
Isbn: 9788868551599

Il Destino regola inevitabilmente le nostre vite, intrecciandole, sovrapponendole e poi strappandole senza pietà. Questa è la storia di Mya e Chrissie, due ragazze che lasciano l'Italia per studiare all'estero, due ragazze che scappano da un passato impossibile da dimenticare. Fuggono, si nascondono, ma il Destino le travolge ancora, rinchiudendole in una realtà da incubo, una realtà dove i mostri sono reali e non solo ricordi insistenti. Un Dark Fantasy che lega le vite di diverse persone alla ricerca della loro strada, in un mondo irreale, governato da un'entità incurante. Perché il Destino ci ama e ci odia con la stessa intensità, ma a noi, povere pedine del suo folle piano, l'odio sembra prevalere.



Lithium è un libro che mi ha piacevolmente sorpreso e l'ha fatto pagina dopo pagina, fino alla fine, cosa che non sempre si riesce a ottenere facilmente e che soprattutto non mi aspettavo da un romanzo d'esordio di due autrice italiane autopubblicate. I miei complimenti quindi a Marika e Chiara che hanno pensato e scritto una storia appassionata e ben congeniata, ricca di avventura e pathos e animata da protagonisti che spesso saltano fuori dalla pagina e le cui vicende avvincono il lettore. Mi trovo un pò in difficoltà questa volta, perchè vorrei dire molte cose, ma se lo faccio corro il rischio di spoilerarvi qualcosa d'importante e non voglio assolutamente rovinarvi la lettura, perciò devo mantenermi molto sul generale, al contempo cercherò di farvi capire quello che si nasconde oltre quella che può sembrare la classica storia urban fantasy che si intuisce dalla sinossi. 
Le protagoniste principali sono Chrissie e Mya, due amiche per la pelle e giovani studentesse che dall'Italia si trasferiscono in Scozia, nella città di St. Jillian non solo per frequentare l'università, ma anche per lasciarsi alle spalle delusioni e problemi e cominciare così una nuova vita. Ma lo sapete, la Scozia è un luogo magico e misterioso dove l'impossibile accade, e non passa molto tempo che le due giovani si trovano invischiate loro malgrado in un mondo popolato da vampiri, licantropi e cacciatori di cui ignoravano ovviamente l'esistenza.


All'arrivo del primo millennio, gli uomini ormai stanchi di guerre eterne fra loro e i ‘diversi’, fecero ciò che avrebbero dovuto fare molto tempo prima. Presero una decisione radicale per confinare questo male in un luogo isolato e abbandonato persino da Dio. Formarono un'alleanza, composta dai principali regnanti e migliori stregoni del tempo, che portava con sé l’ultima speranza. Si decise la costruzione di un Muro, un'invisibile barriera magica oltre la quale non vi era né spazio, né tempo, solo perdizione e  peccato.


Prima di tutto la particolarità della storia sta nell'uso diverso dal solito che le due autrici fanno delle figure classiche del vampiro, del licantropo e della magia in generale. Nel primo capitolo infatti ci viene raccontato la leggenda del Muro, e quella che sembra solo una storia folkloristica è una vicenda che è accaduta per davvero anni or sono e le cui conseguenze hanno innescato una serie di eventi che avranno una certa rilevanza anche nella vita di Mya e Chrissie e non solo. Sono molti infatti i personaggi che entrano in gioco: la bella e letale Katherine, l'arrogante Dorian e il misterioso William, donne e uomini che si faranno conoscere sia perchè visti attraverso gli occhi di chi parla - ogni capitolo è infatti narrato dal punto di vista di un personaggio diverso - sia attraverso la narrazione con il proprio pov.


“Chrissie!” urlò, e prima che me ne rendessi conto i miei piedi avevano già frenato. Fu in quel preciso istante che lo vidi, fu in quel preciso istante che la mia vita prese la seconda strada di un bivio inizialmente non tracciato, fu da allora che tutto cambiò.


Molto bello l'intreccio, che come dicevo prima, tiene il lettore sospeso e incuriosito e vi giuro, quando arrivavo a pensare di aver capito chi avesse fatto cosa e come, il capitolo successivo metteva di nuovo tutto in discussione e io mi ritrovavo a leggere e leggere per soddisfare la curiosità e cercare di capirne di più. C'è azione, avventura, ci sarà da piangere e accadranno cose che vi faranno dispiacere, ci saranno delle scoperte che vi faranno pensare "e adesso che si fa?". Molto spazio viene lasciato anche all'amore: Chrissie conoscerà e si innamorerà William, un ragazzo che nasconde un segreto e il loro amore dovrà vedersela col Destino che gioca ai due innamorati un brutto e terribile scherzo. Mentre Mya si ritroverà oggetto delle attenzioni di un corteggiatore, Dorian (il mio personaggio preferito), che non mollerà l'osso tanto facilmente, nonostante i continui rifiuti della ragazza.
Per quanto riguarda lo stile avevo paura che leggendo avrei sentito uno stacco e percepito chiaramente quando a scrivere era una delle due autrici, cosa di cui temo ogni volta che leggo un libro scritto a quattro mani, ma qui non succede, segno che le autrici hanno saputo uniformarsi e collaborare i modo oltremodo vincente. Insomma un romanzo da non perdere, una lettura meravigliosamente convincente che vi lascerà con la voglia di avere subito il seguito tra le mani!
Quattro stelle

12 commenti:

  1. bene!!! lo leggerò presto anche io!!

    RispondiElimina
  2. wow non conoscevo questo libro ma dopo questa recensione non si può non leggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, non si può non leggerlo :D

      Elimina
  3. Concordo con Iris. Se prima avevo qualche dubbio ora non ce l'ho più. *-*
    E ti pareva che tu non leggevi un libro ambientato in Scozia ahahah ;D
    Mi stai facendo fissare anche a me lo sai? Ora più di prima.
    Comunque amo la figura del licantropo. E questo libro per colpa tua andrà in lista!! >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi conosci bene, leggo Scozia e devo averlo! xD Comunque al di là dell'ambientazione, èun bel romanzo, spero proprio che ti piacerà! ^^

      Elimina
  4. Grazie mille per le tue splendide parole! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, grazie a te per avermi fatto leggere il tuo romanzo! *O*

      Elimina
  5. Ma che bello!Mi piacciono i libri dove ogni capitolo è narrato da un personaggio differente.. secondo me aiuta ad entrare meglio nella vicenda..la trama è molto interessante e l'ambientazione in Scozia è particolarmente suggestiva ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti, soprattutto poi ogni evento viene raccontato e visto da più pov e questa è una cosa che mi piace da matti ^^

      Elimina
  6. Complimenti per la recensione :) Io questo l'ho letto quest'estate ma, purtroppo, non mi aveva convinta. Avevo trovato originale l'idea di base, questo sì, ma non è scattata nessuna scintilla e non mi aveva interessato particolarmente..:( però sono contenta che a te sia piaciuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che non sia scattata la scintilla :( Io invece non vedo l'ora di leggere i seguiti!

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3