mercoledì 9 novembre 2016

Recensione in Anteprima: Cuore di terra rossa 2 - N.R. Walker (Cuore di terra rossa #2)

Cuore di terra rossa 2
(Cuore di terra tossa #2)
di N.R. Walker
Triskell Rainbow
Genere Contemporaneo/Cowboy
Pagine 242
Euro 5,99
Uscita 9 Novembre

Fino a quando Travis non è arrivato sulla porta della sua casa, Charlie ha vissuto una vita solitaria. Si è isolato, circondato da un milione di acri di terra rossa, sotto un sole che spacca le pietre e solitudine.
Dopo sei mesi, l'inverno è arrivato sul deserto e Charlie finalmente ha quella vita che non aveva mai sperato di poter avere. 
Ma ciò che comporta il vivere e lavorare insieme ventiquattro ore al giorno, sette giorni a settimana, per sei mesi di fila, inizia in qualche modo a farsi sentire.
Charlie è un uomo molto, molto cocciuto, che tende più a fare conversazioni nella propria testa che non a parlare sul serio, mentre Travis non ha problemi a dire quello che gli passa per la mente. E anche se si sforzano di comunicare, Charlie capisce che sta allontanando Travis, eppure sembra incapace di smettere di farlo.
Quando tutto si ridurrà alla questione se Travis debba andarsene o meno, forse non spetterà a loro prendere questa decisione.

Secondo volume della serie Red Dirty Heart della mia adorata N. R. Walker in uscita oggi per la Triskell Edizioni. Sono stata felicissima di ritrovare in queste pagine i due protagonisti Charlie Sutton e Travis Craig. Ci troviamo circa sei mesi dopo il loro incontro e la nascita del loro amore passionale e profondo che ha segnato per sempre le loro vite avvenuto nel primo capitolo
Come se la passano i nostri due piccioncini? Be', la passione tra loro è sempre alta e i due sono più innamorati che mai, ma ahimè non è sempre facile mandare avanti una relazione, soprattutto se tenete conto del fatto che Charlie e Travis vivono e lavorano insieme nella fattoria Sutton, In pratica stanno insieme 24/7 e la cosa non è certamente facile anche per i cuori più ottimisti. Ovviamente la luna di miele non può durare per sempre, e poco a poco vengono fuori piccole incomprensioni e malumori che sfociano in liti e bronci che rischiano di mandare all'aria ogni cosa. Se poi ci mettete che Charlie è uno zuccone che preferisce farsi mille discorsi in testa che parlare apertamente di cosa va o non va, potrete immaginare... Charlie e Travis hanno un carattere diverso, il primo è più riservato e predisposto a vedere ogni cosa in modo negativo, tra virgolette, mentre il secondo è più aperto, più ottimista riguardo al futuro. Ma nessuno dei due è esente da fragilità e incertezze, e se Charlie teme che Trav prima o poi lo lascerà per ritornare dalla sua famiglia nel suo amato Texas, Travis dal canto suo ha paura che Charlie non lo farà mai entrare fino in fondo dentro il suo cuore e nella sua vita.

«Non sei stufo, però? Neanche un po’?» chiesi. «Il caldo, la polvere, la monotonia di tutto. Essere così lontano da qualsiasi cosa. So che non è una vita semplice.» 
Sorrise, ma guardò una macchina che passava. «Sai cosa mi scoccia, Charlie? Il fatto che continuo a dirti che resto, che amo questo posto, che amo te,» disse a voce bassa, «e che tu non mi credi.» 

In queste pagine approfondiamo il rapporto della coppia protagonista, che matura visibilmente e raggiunge il livello successivo a quello dopo il "vissero felici e contenti" in quel dell'Outback australiano; inoltre seguiamo le vicissitudini di Charlie da una parte, che trova finalmente il coraggio di uscire allo scoperto come allevatore gay in una comunità antiquata e bigotta come quella degli allevatori e agricoltori australiani di vecchia generazione, il cui modo di pensare tanto gli ricorda il padre che l'ha fatto soffrire e vergognare di ciò che era; mentre Trav affronterà i problema riguardanti il suo visto e la possibilità di rimanere o meno in Australia. Non solo questioni di cuore, ma anche quelle relative alla comunità che vive e anima la Sutton Station, con l'arrivo inaspettato di Matilda, una cucciola adorabile di canguro rosso, e Nara, la cugina di Billy che sembra non essersela passata bene; per non tralasciare poi alcuni problemi di Ma, il cuore pulsante della cucina e la dura dolcezza che sprona Charlie al meglio. Insomma, pagina dopo pagine non c'è da stare tranquilli!

Non disse parole vere e proprie, ma il suo sorriso e i suoi occhi comunicavano qualcosa che sembrava molto come: “Sei fantastico e io ti amo.” A cui risposi: «Ti amo anch’io.» Non avevo avuto intenzione di dirlo a voce alta. 

Leggere questo libro poi è stato come essere catapultati a chilometri e chilometri di distanza, in quella bellissima e selvaggia e impetuosa terra australiana che sembra fatta apposta per accogliere solo i più temerari, solo coloro che la amano veramente e hanno il coraggio di viverla senza paura. Bellissime le descrizioni, più emozionali che fisiche, che trasportano il lettori lì, in un deserto dove esiste solo la terra rossa e il cielo blu, in compagnia di due uomini che lavorano dando tutto loro stessi, che osservano le stelle con il cuore leggero e tranquillo di chi ama e sa di essere amato nonostante le imperfezioni e i difetti. Bellissimo!

«Si tratta di questo, di ciò che abbiamo attorno a noi. Deserto aperto che si estende fino all’orizzonte, cielo blu, terra rossa e tu.» Gli feci un gran sorriso. «Stavo proprio pensando la stessa cosa.» 
Quattro stelle

2 commenti:

  1. Bellissima ambientazione anche se avrei preferito più il Texas che l'Australia. Ho un ossessione da sempre per il Texas e in modo allucinante ^O^
    Sono andata a leggere la recensione anche del primo volume e non sembra poi così male. Mi piacciono le incomprensioni di coppia ^-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, hai capito a Violet cowgirl XD
      Secondo me prima o poi la scena si sposterà in Texas, perchè lì c'è la famiglia di Travis, vedi te. Quei due quando litigano sono adorabili, soprattutto quando poi fanno pace ;)

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...