mercoledì 18 giugno 2014

Topic Book #9: Diari


Topic Book è la rubrica settimanale in cui scelgo un tema e vi elenco alcuni libri che ne parlano.


Salve a tutti lettori :3
Oggi la puntata di Topic Book è dedicata ai diari più o meno segreti che raccontano una vita intera, una storia d'amore, o la crescita e l'evoluzione di chi li ha scritti. I diari non sono altro che appunti di vita, sono così semplici eppure importantissimi, possono nascondere segreti e verità inconfessabili, e rappresentano una finestra sul mondo interiore di chi li scrive. E poi scommetto che tutti noi abbiamo scritto, o almeno ci abbiamo provato, un diario personale, magari segreto e di quelli con il lucchetto, da ragazzi o anche da adulti, perché no!

Il tema di questa settimana è diari.

- Il diario di Bridget Jones di Helen Fielding.
Mangia troppo, beve troppo, fuma troppo, ha una mamma troppo invadente, un uomo troppo sposato e troppo pochi "pretendenti". E' il ritratto di una single di oggi, moderna trentenne in carriera, quale risulta dal diario di un anno della sua vita, dove vengono raccontati, con humour e ironia, i problemi, le speranze, le delusioni di una donna qualunque.



- Diario di una blogger di Francesca Mazzucato.
Questo libro racconta una storia d'amore, una storia d'amore piccola, troncata, ma che rimane viva, dolorosa e pulsante nella carne della protagonista, in tutti i suoi pensieri, nei gesti e nei ricordi. Rimane viva negli odori e nelle punte dei polpastrelli che hanno accarezzato, toccato, preteso. Ma parla anche di blog: una via di mezzo fra il sito, la chat e il forum, un nuovo modo per comunicare fatto di informazioni piene di immagini, citazioni e rimandi, forse un nuovo genere letterario con un linguaggio tutto da inventare. Diario, rassegna stampa, pubblico e privato mischiati e costantemente ridefiniti.

- Il diario di Suzanne. Una storia d'amore di James Patterson
Katie Wilkinson ha trovato l'uomo ideale ma un giorno, senza spiegazione, lui sparisce dalla sua vita e le lascia un diario da leggere. E' il diario di una giovane mamma scritto per il suo bambino, in cui Suzanne racconta la storia d'amore tra lei e il padre del bimbo e l'immensa gioia che la maternità le ha procurato. Nel leggere questo commovente resoconto Katie si rende conto che il padre del bambino e l'uomo che l'ha lasciata sono la stessa persona e che il suo amato Matt ha quindi una moglie e un figlio. Ma il resto del diario la mette di fronte a qualcosa d'altro, qualcosa che la spaventa e la fa sperare allo stesso tempo.

- Il diario proibito di Maria Antonietta di Juliet Grey.
Vienna nel XVIII secolo è una delle città più affascinanti e ricche d’Europa. Maria Antonietta, la giovane arciduchessa d’Austria, è cresciuta qui, nel lusso più sfrenato e nella magnifica opulenza della corte imperiale. La sua è una vita fatta di balli, ricevimenti e feste; i suoi amici sono nobili e re, i suoi parenti decidono i destini di interi popoli. Ma l’immagine di felicità e perfezione che la circonda è destinata a dissolversi. Sua madre, la rigida imperatrice Maria Teresa, è pronta a sacrificare persino i figli alla ragion di Stato. E ben presto, per la giovane principessa, il tempo delle scintillanti serate di gala e dei magnifici banchetti finisce: le logiche del potere la obbligano a sposare un ragazzo goffo e scontroso, il futuro Luigi XVI, e a partire per la Francia. La strada per diventare regina è lunga e insidiosa: nessuno è al suo fianco per aiutarla ad affrontare intrighi, gelosie di corte, nemici interni ed esterni e la rivoluzione. Maria Antonietta è sola, e ha un compito troppo grande. Il ritratto vero e appassionato di una donna che è diventata una leggenda nera, che ha suscitato odio e invidia, ma che è stata anche una grande vittima della storia.

- I diari della bicicletta di Gregorio Giungi.
"I diari della bicicletta" raccontano la vera storia di Enea Milesi. Più che una biografia dal sapore prettamente storico, è un romanzo di avventure che cerca di illustrare i sentimenti del protagonista e l'orrore della guerra. Enea è giovane e, dopo la morte in combattimento del fratello, parte per il fronte nel 1916 con spartana determinazione, distinguendosi per il suo coraggio, nonché per una certa sfacciata fortuna. E la Prima guerra mondiale, "Grande Fiera della Carne Umana", combattuta nel caos delle trincee e della disorganizzazione militare italiana. E poi la Seconda, "subita da civile" nella paura viscerale per la propria famiglia e la propria casa. "Le Storie di salotto e di trincea" mostrano la vita privata ed intima dell'uomo che, con gli amori e i drammi familiari, si snoda attorno ed attraverso le vicende belliche, in cui condivide con i compagni "pane, sangue, pericolo e merda", nell'affresco di un'epoca perduta e nella toccante testimonianza di una generazione che sapeva sorridere davanti alla morte. 

- Diario di una scrittrice di Virginia e Leonard Woolf.
Nel 1941, dopo aver dato alla letteratura del Novecento alcune delle sue opere più belle, Virginia Woolf si toglie la vita annegandosi nel fiume Ouse. Nel 1958 Leonard Woolf decide di raccogliere in volume una selezione tratta dai diari della moglie, incentrata su tutto ciò che riguarda lo scrivere e la sua attività di romanziera e critica letteraria. Ne esce un testo affascinante e ricco di sfaccettature: nella sua quotidiana "mezz'ora dopo il tè" dedicata al diario, che considera al tempo stesso un modo per esercitarsi e un messaggio diretto alla se stessa di domani, la Woolf intreccia riflessioni legate ai testi che sta scrivendo o leggendo, appunti di carattere stilistico o strutturale, descrizioni di luoghi, amici ed eventi pubblici o privati, ma anche le amare considerazioni su un mondo lacerato dalla guerra, l'alternarsi tra sfiducia e orgoglio per il proprio lavoro e gli accenni alla tortura delle crisi nervose, sempre più frequenti col passare degli anni. A metà strada fra letteratura e vita, queste pagine offrono la rappresentazione penetrante di un'autrice simbolo e della sua epoca.
Che ne pensate? Io devo confessare di essere molto più affascinata dalla figura della scrittrice Virginia Woolf, invece che dai suoi romanzi. Anche se probabilmente Gita al faro, l'unico che ho provato a leggere, ricade nel classico caso del "libro sbagliato al momento sbagliato" -_- Quindi si sicuro le darò una seconda opportunità, magari proprio con il suo diario. 
Invece I diari della bicicletta è uno di quei titoli che conoscevo ma di cui ignoravo totalmente la trama. Molto interessante, qualcuno l'ha letto??
Bridget Jones è da leggere se volete una lettura divertente e spassosissima. Lo sapevate inoltre che riprende in alcuni punti i romanzi della Austen? Beh si, non a caso il personaggio maschile si chiama Darcy ;D 
Il romanzo dedicato a Maria Antonietta invece l'ho letto per caso perchè mi piaceva molto la cover, e si è rivelata una bella lettura. Si sofferma molto sulla preparazione sia fisica che mentale e culturale della giovane principessa che diventerà la futura regina di Francia.
Per concludere, c'è il Diario di una blogger che sono molto curiosa di leggere dopo avere sentito parlare da Ilenia (tra l'altro il libro le ha ispirato una bellissima rubrica, potete trovare qui i primi post).
Per questo mercoledì è tutto, come sempre...alla prossima :3

19 commenti:

  1. Mi sa che te l'avevo già detto ma Il diario di Bridget Jones non l'ho mai letto, e in realtà non so nemmeno la storia! o.o mentre degli altri mi ispira molto Diario di Una Blogger, anche perché anche io ne ho sentito parlare da Ilenia^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, mi ricordo che me l'avevi detto che non l'avevi letto, è sicuramente una lettura molto ironica su una trentenne single e pasticciona ^-^ Diario di una blogger lo leggerò :D

      Elimina
  2. Ciao Rosa :3 come diario ho letto Il diario di Isabel :3 inizialmente avevo un po' paura che non riuscisse a coinvolgermi del tutto, ma alla fine non è stato così :D Il diario di Bridget Jones mi ispira davvero tanto, come Diario di una blogger :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy! si si, ho letto la tua recensione, ma diciamo che non mi ispira più di tanto...invece il libro della Mazzucato credo proprio lo leggeranno in molte tra le colleghe blogger :D

      Elimina
  3. Post molto interessante! Il diario della Woolf mi interessa molto e se posso, ti consiglio di leggere La signora Dalloway che è davvero un bellissimo romanzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beth! Certo che puoi, i consigli di lettura sono sempre ben accetti ^-^ La signora Dalloway lo conoscevo, infatti ero indecisa se leggere questo o Gita al faro, anche se poi ho scelto quest'ultimo...sicuramente non era il momento giusto per leggere la Woolf, la riprenderò perchè è una scrittrice che mi affascinava sin dalle superiori, quindi devo leggere qualcosa di suo :3 ti farò sapere ;)

      Elimina
  4. Bello 'Diario di una blogger' <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D l'ho prenotato proprio oggi in biblioteca, sono curiosa di leggerlo ^.^

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Bene!!
      Scusa se lo posto qui, ma non sapevo dove avvertirti.
      Non so se lo ha già fatto qualcun altro, però ti ho lasciato un premio <3
      http://libridicristallo.blogspot.it/2014/06/premio-dellamicizia-lovely-blog-award.html

      Elimina
    4. Grazie mille Ilenia, sono molto contenta!!! passo subito :3

      Elimina
  5. Il Diario di Bridget Jones l'ho letto tantissimi anni fa, e mi aveva davvero divertito e reso partecipe delle sue disavventure, quasi fosse un'amica in carne e ossa!! Avevo anche letto il seguito Che pasticcio Bridget Jones e l'atmosfera era sempre quella, mentre ho un po' di timore a leggere l'ultima "puntata" uscita quest'anno in cui Bridget avrà a che fare con un toy-boy...mmmh non vorrei rovinarmi un così bel ricordo!!

    Avevo anche iniziato Il diario proibito di Maria Antonietta , ma poi se n'è impossessata mia mamma e ancora devo riprenderlo, ma mi stava piacendo molto!!

    Altri libri sotto forma di diario che ho letto sono : Diario di una gatta...non troppo per bene divertente e poco impegnativo, Diario di una maestrina di Maria Giacobbe, che parla della sua esperienza come maestra negli anni in cui l'analfabetismo andava ancora per la maggiore e le lezioni si facevano in vecchie case non in degli edifici appositi (molto bello), Diarii intimi di Baudelaire, una sorta di zibaldone di sue riflessioni ...e sicuramente tanti altri, trovo la forma del diario molto coinvolgente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, quanti nuovi titoli! Si vede che la forma del diario ti prende proprio ^-^ I primi due di Bridget Jones li ho letti e mi sono piaciuti entrambi, mentre al terzo ho dato una sbirciata perchè l'ha letto mia sorella e non mi ha convinto proprio :/
      Il diario di Maria Antonietta è davvero bello, ho scoperto da poco poi che c'è il seguito e sicuramente me lo leggerò ^-^ UUhh, Il diario di una gatta mi piaceee :3 di Baudelaire ancora non leggo nulla purtroppo...

      Elimina
  6. Ciao, nuova follower! :)
    Che bella questa rubrica, la trovo molto interessante.
    Il diario di Bridget Jones l'ho letto anni fa, quando ero credo in 1 superiore. Carino, ma non ho mai capito come mai la gente fosse impazzita per questo libro!
    Diario di una blogger mi ispira molto e non lo conoscevo, mentre quello della Woolf lo punto da un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cate ^-^ benvenuta sul blog!! (i giveaway sono utili anche per conoscere nuovi blog eheh :D)
      Grazie, sono contenta che trovi interessante la rubrica! Diario di una blogger sta spopolando tra le blogger in questo periodo, grazie anche a Ilenia che l'ha recensito ultimamente...Fammi sapere quando leggerai il diario della Woolf, sono molto curiosa al riguardo...per Bridget Jones lo vedo più un romanzo dedicato alle trentenni, magari eri troppo giovane quando l'hai letto e non ti ha colpito più di tanto ^-^ passa ancora a trovarmi se ti fa sempre piacere :3

      Elimina
  7. purtroppo non ho mai letto nessuno di questi libri, ma ce ne sono alcuni che mi intrigano, come il diario di bridget jones di cui ho visto solo il film e il diario di una scrittrice, mi ha sempre affascinato virginia woolf1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il diario di Bridget Jones te lo consiglio da leggere, inoltre non corri pericoli perchè il film è diverso...Anche a me affascina molto virginia woolf, spero di poter leggere qualcosa di suo al più presto ^-^

      Elimina
  8. Non ho letto nessuno di questi libri ahimè :(
    Mi ispira moltissimo il libro di James Patterson che tra l'altro non conoscevo...
    Rosa, te lo detto che questa rubrica è stupenda *_*
    Mi fai scoprire un sacco di libri interessanti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, me l'hai detto Violet :<3<3 e io sono super-contenta che la rubrica sia utile per far conoscere nuovi libri interessanti :3 le wish list mi ringraziano ahahahah xD di Patterson non ho mai letto nulla, ma questo mi ispirava ^-^

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3