martedì 17 febbraio 2015

Recensione: Alla fine dell'orizzonte - Stella Bright

Alla fine dell'orizzonte 
di Stella Bright 
Triskell Edizioni 
Anno 2015 
Pagine 97 
Isbn: 9788898426164

Una vacanza in Scozia, due giovani donne in cerca di avventura in un luogo che è il sogno di una vita. Destino, predestinazione, fortuna? Chissà. Fatto sta che faranno un incontro inaspettato. Due storie d'amore diverse, come diverse sono le personalità dei protagonisti, ma con lo stesso epilogo sullo sfondo dei suggestivi paesaggi di Scozia dove passato e presente sembrano confondersi. E quella che doveva essere solo la meta di una fantastica vacanza diventerà la sede del loro futuro.

Non mi viene in mente un luogo più perfetto della Scozia come ambientazione per raccontare questa doppia storia d'amore dolcissima, emozionante e perchè no, magica! Un incontro di quattro persone avvenuto per caso o forse no, perchè pare proprio che il destino ci abbia davvero messo lo zampino questa volta. Dopo il divertente rugby-romance Perchè proprio a me che mi era piaciuto da matti, Stella Bright fa centro anche questa volta, dimostrando di avere la capacità di riuscire a concentrare in poco meno di un centinaio di pagine il suo amore incondizionato per la terra scozzese e per i bei giovanotti scozzesi, e, più importante, come dicevo prima, una doppia storia d'amore, romantica una e scoppiettante l'altra. E non manca neanche quella vena di frizzante e divertente ironia che contraddistingue il suo stile e che rende la lettura davvero completa e piacevole.
Senna e Francesca sono due amiche diverse per carattere, ma molto unite, che condividono l'amore e la passione per la Scozia. Insieme decidono di partire per una vacanza on the road proprio per la terra tanto ammirata e sognata, e durante il viaggio incontreranno due scozzesi, Ian e Roran, e ci saranno scintille d'amore e di passione! Se la Scozia ha rubato l'anima delle due ragazze, possiamo dire che saranno i due uomini a rubare loro il cuore!


«Questa terra mi sta entrando nel profondo dell'anima. Raggiunge parti di me che non pensavo di possedere, mi suscita sensazioni che mai avrei creduto di poter provare! È come una passione o un amore che travolge e fa sentire improvvisamente vive e belle. È aspra come me questa terra e forse è per questo che l’amo. Non credo che riuscirò mai a separarmene e, quando succederà, ne soffrirò all'infinito.» 

Quando ho letto la trama sono rimasta subito colpita dalla scelta dell'ambientazione, e dalle descrizioni delicate e magiche dei panorami scozzesi, dei loch, dei villaggi e dei castelli, traspare chiaramente l'amore dell'autrice per quei luoghi, e vi sfido a non farvi venire voglia di andare a visitarli per viverli e respirarli in prima persona! 
La lettura è stata piacevolissima, Ian e Roran, rispettivamente il vichingo biondo e la Voce Di Velluto mi hanno fatto letteralmente cadere dal divano (dove stavo leggendo xD): due bellissimi/sexy/ scozzesi affabili e con la testa sulle spalle che al solo vederli c'è da sbavare. Per le povere si-fa-per-dire Senna e Francesca sarà difficile non capitolare seduta stante ai loro piedi! E lo stesso dicasi per i ragazzi, completamente rapiti e conquistati dalle due bellezze italiane. In verità però, se l'amore tra Ian e Senna sboccerà da subito in maniera molto dolce (lo so, sto esagerando con questa parola, ma è la più adatta), e delicata, lo stesso non si può dire per Roran e Francesca, due caratteri testardi e simili che insieme fanno fuoco e fiamme! Pur avendo amato la coppia Ian/Senna però, ho preferito di più Roran e Francesca.

Quando volse lo sguardo a destra, dall'essere di stucco passò in modalità non ci posso credere. Prono su di un enorme letto a baldacchino, fra un groviglio di lenzuola, giaceva il barbaro. I lunghi capelli rossi sparsi sul cuscino, l’ampia schiena nuda, il sedere coperto a malapena da un lembo del lenzuolo, le splendide cosce divaricate: in pratica era come mamma lo aveva fatto. Francesca spalancò gli occhi portandosi una mano alla bocca. «Madonna Vergine!» strillò. Roran si mise supino portando le mani dietro la testa. (...) La chioma fiammeggiante, il petto velato di peluria, le potenti cosce da guerriero, la splendida tonalità ambrata della sua pelle facevano di quell'uomo Satana in persona. Era il diavolo con un sorriso da lupo e gli occhi di un angelo. «Cristo Santo!» imprecò ancora Francesca. «No. Roran McKay. Buongiorno fata. Un bacino al bell'addormentato?»


Insomma, bello, bello, bello, una lettura che non dovete assolutamente perdervi! Che fate ancora qua, filate a leggervi Alla fine dell'orizzonte. Io, invece, vado a prenotarmi un viaggetto per questa estate ^-^
Tre stelle e mezzo

16 commenti:

  1. Dritto in lista olè!! Quando ho letto il titolo della recensione ho pensato "questa volta non mi faccio fregare" però leggendo questa recensione come posso resistere!! Appena ho visto la foto di Roran ho detto... ecco io tifo questo *-*
    Senti Rose vengo con te in Scozia per un viaggio on the road e se incontro qualche bel scozzese che possiede un castello t'abbandono sei avvertita -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, ti avevo avvisata, in arrivo tutte recensioni positive! xD Ohoh, Roran/Jamie/Sam è da sbav... e di Ian non mi dici nulla? Lui si chiama James Haskell ed è indovina un pò?, un rugbista :3
      Senti V., stessa cosa anche per me, cioè uno scozzese super sexy che si innamora di me?? Ciaoooo, chi si è visto si è visto XP

      Elimina
  2. Non sembra così male!! Mi hai incuriosita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta... tienimi aggiornata! :)

      Elimina
  3. Mi piacerebbe moltissimo andare in Scozia, non ci sono mai stata ma mi ispira tanto ^_^
    Adesso corrò a mettere questo libro in WL perché mi hai davvero incuriosita!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me, oramai tra Outlander e Stella, la Scozia si merita un posto d'onore tra i viaggi che vorrei fare prima o poi! ^^ Fammi sapere quando lo leggerai...

      Elimina
  4. La copertina è molto carina, sembra impossibile che sia di un'edizione italiana! L'immagine dei protagonisti che hai messo poi fa venir voglia di leggerlo per forza. Dato il punteggio non eccellente penso che lo terrò nella lista dei libri estivi da ombrellone ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le copertine della Triskell sono sempre belle e curatissime, sono un vanto per il made in Italy! Secondo me è adattissimo come libro da sotto l'ombrellone, ma anche se vuoi qualcosa di leggero e romantico :3

      Elimina
  5. L'ambientazione scozzese dev'essere fanatstica *_*
    E anche la storia sembra molto carina ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, l'ambientazione è fantastica, e le parole che usa l'autrice per descriverla sono proprio ammalianti *w*

      Elimina
  6. Questa autrice mi incuriosisce molto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere... io la consiglio sempre! ^^

      Elimina
  7. la mia WL ha un titolo in più! ^^

    RispondiElimina
  8. Che bel blog Rosa! Mi piace molto e ho deciso di aggiungermi ai follower ^_^ Ho conosciuto il tuo blog proprio con questa recensione. Anche io l'ho letto qualche giorno fa e l'ho recensito sul mio blog! Mi piace molto l'immagine che hai fatto dei protagnisti, credo che siano molto azzeccati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, grazie mille per esserti aggiunta!
      Passerò a trovarti quanto prima e a leggere anche la tua recensione! ^-^

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3