mercoledì 15 luglio 2015

Recensione (mini): Un nuovo inizio - Maria Sveva Morelli

Un nuovo inizio 
di Maria Sveva Morelli 
Triskell Edizioni 
Anno 2014 
Pagine 70 
ASIN: B00LIAZWP4

Emma ha appena finito gli esami e sarebbe ben felice di partire per la romantica vacanza che ha programmato con Marco, peccato che il suo fidanzato l’abbia lasciata proprio alla vigilia del viaggio.  Si ritroverà a vagare da sola nei pittoreschi vicoli otrantini, cercando di sanare il suo cuore spezzato. 
Adrian è un quarantenne britannico che, durante una vacanza in Italia, cerca di recuperare il rapporto con i figli adolescenti e dare una seconda possibilità a se stesso. 
Tra l’inglese e la studentessa italiana scatterà una passione tenera e irresistibile. 
Potrà una storia d’amore estiva appianare le tante differenze tra gli innamorati e superare i lunghi inverni che li aspettano?

Questo racconto lo conoscevo praticamente dalla sua uscita l'anno scorso, ricordo che avevo letto una recensione molto positiva sul blog di Giulia. Mi ero ripromessa di prenderlo, e poi tra una cosa e l'altra è passato giusto un anno prima che io lo leggessi. 
Che dire, Un nuovo inizio è stata una lettura piacevolissima, un racconto che mi ha fatto venire voglia di leggere un seguito e che consiglio a tutte le amanti delle storie d'amore romantiche e da favola in cui però non manca quel fondo di verità, di ancoraggio alla (dura) realtà che sicuramente va oltre la semplice storia d'amore estiva per arrivare a storia d'amore segnata in qualche modo dal destino. Per molto più di quello che è una coincidenza, Emma, studentessa universitaria alle prese con i problemi di un cuore infranto, e Adrian, quarantenne inglese alle prese con due figli nel pieno dell'adolescenza, si trovano in quel di Otranto come vicini di ombrellone e tra loro scatta subito, tra piccoli imbarazzi, una dolce affinità. Complici i bei paesaggi della riviera salentina, Emma e Adrian trovano l'uno nell'altro la possibilità di un nuovo inizio per il loro cuore e per la loro anima. Ma ovviamente non tutto sarà facile, visti i vari conflitti che devono affrontare, come la differenza di età, la distanza geografica e la famiglia di lui.
Ma come si dice, se c'è l'amore... Beh, ve ne sarete accorti, io sono romantica con un riserva di cinismo/dura realtà che non mi abbandona mai, ma in questo racconto ho sentito forte quella speranza, quella forza che viene da chi è sicuro della forza dei propri sentimenti che mi sono convinta che Emma e Adrian si meritino senza dubbio il lieto fine.  Scorrevole, il racconto si legge in un fiato e non lascia delusi. Consigliatissimo, anche a chi di solito non digerisce i racconti!
Tre stelle

20 commenti:

  1. In pratica una lettura da spiaggia :) A me le storie d'amore (tranne Zola e Maugham u_u) fanno un po' venire il prurito, ma questo devo dire che sembra promettente. Mi incuriosisce soprattutto la questione della differenza d'età. Ci farò un pensierino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ci farai un pensierino, soprattutto se navigare sul versante romance non è il tuo forte ^w^ Fammi sapere che ne pensi mi raccomando!

      Elimina
  2. Uhm, non saprei..al momento ne ho le tasche piene di storie d'amore xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'oh >-< Vabbè, lo so che tu e i libri romance avete un rapporto di odio/amore xD

      Elimina
  3. Io amo i racconti, e questo mi incuriosisce, essendo molto realistico e con problemi vicini alla nostra quotidianità! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un romance con i piedi per terra, ma non per questo non fa sognare, anzi :3

      Elimina
  4. Mi sembra una lettura leggera e carina, spero di leggerlo il prima possibile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' esattamente come dici :) Spero lo leggerai allora!

      Elimina
  5. L'importante. cara Rosa, non è quando leggerli, ma leggerli!
    Che dire, le storie d'amore amore amore amore non fanno proprio per me, quindi non credo che leggerò questo libro. Poi, diciamocelo, con tutti gli arretrati che ho, rischio di morire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saretta!! :D
      Ma no, non mi puoi dire che le storie d'ammmore non ti piacciono :C E poi questo è un raccontino, si legge veramente in un oretta, perciò una chance si può dare!!!Per gli arretrati comunque ti capisco, affliggono anche me u.u

      Elimina
  6. Ora faccio i salti di gioia, sono davvero felicissima che il racconto ti sia piaciuto. Grazie per la recensione, che non è poi così mini: hai colto tutti i punti fondamentali :)
    Sono proprio contenta! S'era capito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, si si è capito, e io sono contenta di aver letto il tuo scritto, finalmente direi ^_^ Di nulla per la recensione, è stato un piacere per me :3

      Elimina
  7. Mi ispira ma non ne sono sicura! La tua recensione mi spinge a leggerlo ma il finale da favola non sempre mi piace e in questo momento ho una voglia matta di fantasy e horror! A proposito di questo, penso che leggerò presto The Dome (ho visto che l'hai cominciato eheh) perché ho iniziato la serie tv (non ce l'ho fatta, shame on me) e rischio di finirla se continuo così! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora vai col fantasy e l'horror, ma segnati comunque questo racconto, si legge in pochissimo e ne vale la pena ^_^
      The Dome mi sta piacendo tantissimoooo *___* Ci sono delle differenze con la serie tv (di cui ho visto la prima stagione e qualche episodio random della seconda), ma ci stanno benissimo lo stesso!

      Elimina
  8. Alza la mano chi non digerisce i racconti?
    *Con orgoglio alza la mano e tutti la guardano storto ma lei se ne frega* ;D
    Io e i racconti siamo agli opposti ma questo libro fa al caso mio! Mi piace tantissimo la storia e lo aggiungo in lista accidentaccio a te!! Lo voglio leggere ora, Rose. Mi sono invaghita senza motivo del quarantenne con i figli..... Ho bisogno di trovare uno psicologo subito.
    Senti ma quand'è che vai in ferie così la smetti di farmi aggiungere tutti sti libri? -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari questo è il racconto che ti invoglierà a leggerle un secondo , un terzo e così via :D Non è colpa mia se Sveva ha creato Adrian eheh :3 Scommetto che lo amerai, e a quel paese lo psicologo!
      Le ferie ad Agosto, ce ne vuole eheh :P

      Elimina
  9. Che bella l'ambientazione sulla riviera salentina *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima, il luogo ideale per una vacanza perfetta!!!

      Elimina
  10. Sono felicissima che ti sia piaciuto :) Sveva merita veramente di essere letta. Una sorta di seguito lo puoi trovare nella raccolta di racconti di Natale pubblicata lo scorso Natale (perdona il rigirio di parole xD) dalla Triskell. Non ricordo se l'avevi già letta :) Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, mi era sfuggita questa cosa! L'antologia ce l'ho...beh allora è un altro motivo per leggerla al più presto! E poi con questo caldo non mi dispiacerebbe buttarmi in ambientazioni natalizie più gelide eheh XD

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...