martedì 23 febbraio 2016

Recensione: La mossa del diavolo - Josh Lanyon (Adrien English #3)

La mossa del diavolo
(Adrien English #3)
di Josh Lanyon
Triskell Edizioni
Anno 2016
Pagine 315
Isbn: 9788893120401

Dopo che il commesso della sua libreria sparisce in seguito a delle terrificanti minacce di morte, Adrien English è costretto a vedersela con un misterioso culto satanico, un affascinate professore universitario e la sua traballante relazione col detective Jake Riordan che, pur di non ammettere pubblicamente la propria omosessualità, rischia di compiere un passo senza ritorno.

Terzo romanzo della serie che vede protagonista il librario barra scrittore barra amante dei misteri (o sono i misteri che amano lui?) Adrien English. Dopo Ombre fatali e Una cosa pericolosa, in La mossa del diavolo il nostro Adrien si ritrova suo malgrado coinvolto in una faccenda che vede in gioco le forze del male. Tra scrittori amanti dell'occulto, streghe wiccan e culti satanisti o presunti tali si dipana il mistero che vede il ritrovamento di due corpi di altrettanti studenti universitari in quelli che sembrano in tutto e per tutto dei sacrifici umani, di cui Angus, il commesso della Cloak and Dagger, sembra sapere più di quello che ammette. 
Devo dire che questa serie era partita un pò in sordina. Sì, i primi due volumi mi erano piaciuti, scorrevoli e avvincenti quanto bastava, anche se a livello di intreccio e thriller story erano abbastanza ordinari, ovviamente rispetto a quella tipologia di romanzi che sono abituata a leggere io. Questa volta però l'intreccio mi è piaciuto particolarmente, forse per via delle tematiche che è andato a colpire, e fino alla fine avevo un sospettato ma non sono riuscita a indovinarlo. 
Ciò che mi aveva colpito maggiormente fin dal primo libro era comunque il suo personaggio principale. Adrien, con quel suo carattere tra lo stoico e il ficcanaso, e soprattutto le sue vicende sentimentali. Eh già, le cose con il detective Jake Riordan non vanno proprio bene. Anzi, sarebbe meglio dire che non vanno affatto, punto. Tutto perchè, ricorderete, Jake non ha nessuna intenzione di uscire allo scoperto e ammettere di essere gay. Il fatto più grave non è che così facendo faccia soffrire Adrien - anche se, ovviamente, per Adrien le cose non sono per nulla facili - e crei più problemi che altro anche durante le indagini, ma proprio che Jake non capisce che il primo che inganna è se stesso. Amo e odio Jake perchè è uno di quei personaggi che vorrei prima ricoprire di abbracci e poi prendere a randellate in faccia per quello che dice e fa. E quello che sta facendo a Adrien, come si sta comportando nei suoi confronti non-si-fa. 


Il dito di Jake scattò in aria, rimarcando le sue parole.  «Stanne. Fuori. O questa volta, cuore malato o no, sbatto il tuo culo al fresco.» 
«No, non lo farai,» ribattei. «Non vorresti mai che qualcuno venisse al corrente del nostro rapporto.» 
Il suo viso si tramutò, diventando sgradevole e crudele. «Mi stai minacciando?» 
Non era quella la mia intenzione ma, come una brace nell’erba secca, un impulso autodistruttivo si accese nella mia mente. «La mia stessa esistenza rappresenta una minaccia per te.» 


Il nostro Adrien, piccolinooo, prende le nuove notizie per quello che può, lui che alla fine non ha mai chiesto niente di quello che gli era dovuto, e un piccolo spiraglio per sbloccare la situazione potrebbe essere il fascinoso professore universitario Guy Snowden - descritto niente meno come somigliante ad Alan Rickam -, che attiora l'attenzione di Adrien. Però perdonatemi, io faccio ancora il tifo per Jake, nonostante tutto.
Insomma, un romanzo thriller molto buono, uno stile fluido e personaggi appassionanti che vi sapranno intrattenere come si deve, e ovviamente, pollici in su per Adrien English.
Quattro stelle

10 commenti:

  1. Rooosa! Non avevo mai sentito parlare di questa serie - ma perché? - però sembra avvincente. Ci farò un pensierino! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica! Aaaahhh, e meno male che ci sono io :D Sono content che ci farai un pensierino... fammi sapere eh!

      Elimina
  2. Questa serie mi ispira molto! u.u Il fatto che sia un thriller e non un giallo gli da anche dei punti in più (io e gialli non andiamo molto d'accordo e.e). Non la conoscevo questa serie ma va dritta in wishlist! Poi, inutile dire che appena ho visto la cover sono rimasta tipo così XD
    ps: ti ho nominata qui, spero ti faccia piacere ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio contenta che ti ispiri! ^^
      Eeeehhh, quella cover è bellabellabella!!!
      Si, grazie, mi avevano già nominato, appena posso partecipo anche io :)

      Elimina
  3. Sono andata a rileggermi le recensioni dei primi due volumi perché non me le ricordavo proprio e infatti avevo dei dubbi, però questo mi piace, mi intriga. Va bene se leggo solo questo? O è necessario leggere i primi? Aiutami perché questo Jake m'attizza parecchio. Cioè secondo te potrebbe piacermi? *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm, per la parte mistery non ci sono problemi, ogni libro è un caso a sè, però per capire bene la relazione tra Adrien e Jake dovresti partire dal primo. Anche se, come stand alone va comunque bene, eh.
      Jake sedondo me ti piace, è un capaccione testa dura tutto testosterone, che però se ne esce con certe frasi dolci che ti sciolgono :3 Anche se qui fa proprio lo stronzo, ecco :D

      Elimina
  4. Sono circa a metà della storia e si, hai ragione, questa volta l'intreccio è costruito meglio. Mi sta proprio piacendo e potrebbero scapparmi quattro stelline :D
    In ogni caso, io sto cominciando a tifare spudoratamente per Adrien pregandolo di dare un bel calcione nel popò di Jake. E' uno stronzo. Punto. E non merita le sue attenzioni. Speravo (a quanto pare invano) che quanto accennato nel libro precedente (mi riferisco ai suoni di sottofondo di una certa chiamata da parte di A. a Jake) fosse aria fritta e invece no :(
    Speriamo di non dover aspettare tanto per i prossimi episodi :) Bella recensione. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio di sì!
      Mi ricordo quella telefonata! U.U Guarda, Jake mi ha fatto tanto arrabbiare questa volta, però io continuo a sperare in un bel lieto fine per tutti e due :3
      Un bacio anche a te, Giuls :*

      Elimina
  5. Ma questa recensione me l'ero completamente persa!!!!! O.o per fortuna che hai usato questa lettura per la reading challenge, perché così ho potuto rimediare ed ora me lo segno subito! Questo finisce dritto dritto in wish list!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha, meno male che andava bene per la task :D Uuuuh, sono curiosissima di sapere che ne penserai delle avventure di Adrien ;)

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3