martedì 31 maggio 2016

Recensione: Una passione come nessun'altra - Anne Calhoun (Uncommon Passion #2)

Una passione come nessun'altra 
(Uncommon #2)  
di Anne Calhoun 
Mondadori Editore 
Collana Extra Passion
Anno 2016 
Pagine 288 
Euro 2,49

Dopo aver abbandonato la rigida comunità religiosa che l'ha cresciuta, Rachel è determinata a vivere libera e sperimentare tutto quello che le è stato finora proibito, incluso il sesso. Così partecipa a un'asta per scapoli e si aggiudica per una notte Ben Harris, affascinante ed enigmatico agente delle unità speciali antiterrorismo. Ben è abituato a vivere di pericolo e adrenalina, e quando si rende conto che Rachel è vergine si sente invadere dal senso di colpa, e si offre di educarla alla passione, senza impegni di alcun genere. Ma quanto tempo può passare, prima che l'allieva superi il maestro?
E poi dicono che gli Harmony sono solo letture di serie B, per casalinghe che amano le storie d'amore scontate e banali. Leggetevi questo e poi ne riparliamo. Uncommon Passion è un romanzo erotico intenso e ben costruito, con personaggi caratterizzati meravigliosamente e scritto con uno stile dettagliato, ma mai volgare. Non fatevi abbindolare dalla trama, che sulla carta sembra che parli della solita ragazza vergine e inesperta che instaura una relazione di letto con il classico bello e impossibile, fino a quando lei non si innamora di lui e tutto cambia. Scacciate questi pregiudizio dalla mente, e preparatevi a leggere una storia dove i personaggi non seguono gli stereotipi del genere
Rachel, la protagonista ha venticinque anni ed è ancora vergine, ma c'è una motivazione solida alla base di questa situazione: fino a poco fa, infatti, viveva nella comunità religiosa degli Elysian Fields Community of God, dove le veniva insegnato a essere timorata e sottomessa a Dio e agli uomini. Però lei ha sempre sentito che quella non era la vita che faceva per lei, sentiva crescere dentro di sè la voglia di fare domande inusuali e scoprire cose nuove, provare sensazioni mozzafiato, senza sentirsi in colpa per qualcosa che viene ritenuto peccato per una donna, che dovrebbe solo pensare alla famiglia e ai figli. Perciò Rachel decide di abbandonare il padre, gli amici e la vita che ha sempre conosciuto per avventurarsi nel mondo normale. Ha trovato così lavoro nella fattoria di Rob, si è fatta nuovi amici, ha ripreso a studiare e tra tutte le cose che vorrebbe fare c'è appunto iniziare a fare sesso. E Ben Harris è il candidato ideale che le insegnerà i piaceri della carne. Lui, bello e dannato, con il suo sorriso che incanta e seduce e che mantiene ciò che promette: una notte di piaceri e nessun legame sentimentale.

“Gonna take you for a good, long ride.” The blunt words, murmured into her open mouth, should have shocked her, embarrassed her, but instead they sent a lightning bolt of electric heat cracking through her.

Preciso che anche se la scheda è relativa alla versione italiaa,  io l'ho letto in inglese, un po' perchè ho sempre paura che ci siano tagli qui e là, un po' perchè era da tanto che non leggevo in lingua e avevo voglia di farlo, perciò mi è parso un buon compromesso. Lo stile dell'autrice è mooolto intenso e passionale durante le scene di nudo, mai ripetitivo e non viene a noia, e cosa più importante, il sesso è lo strumento secondo il quale si evolve il rapporto tra Rachel e Ben, relazione in cui niente è scontato: Ben infatti si aspetta che Rachel sia una donna timida e ingenua in faccende di sesso, ma rimane decisamente a bocca aperta quando scopre che così non è. Potrà anche essere inesperta, ma Rachel è una donna dal carattere forte, che sa cosa vuole e sa cosa non aspettarsi da Ben, ovvero nessun sentimento, solo sesso sfrenato e senza limiti. Penserete che a un certo punto Rachel si innamorerà perdutamente di Ben. No. 
E' Ben quello più preso da lei, proprio lui, abituato a nascondersi sotto una corazza, a far finta di non avere sentimenti, che nulla può ferirlo e che non gli importa di niente e nessuno. Eppure Rachel, con la sua sincerità, le sue parole vere e la mancanza di giochetti, gli entra sotto pelle, fino a quando è lui ad aver bisogno più di lei.
Due personaggi dalle mille sfaccettature, che mi hanno colpito tantissimo e che mi sono piaciuti entrambi, con il loro background e la loro visione della vita. Solo il finale mi ha un po' deluso, come se l'autrice volesse chiudere in fretta la storia, stringendo i tempi e forzando un po' la trasformazione di Ben, ma tutto sommato non posso lamentarmi, perchè Uncommon Passion è una lettura passionale e emozionale che, detto papale papale, fa un baffo a romanzi erotici molti più famosi. Consigliato assolutamente!
Quattro stelle

10 commenti:

  1. Sono contentissima che ti sia piaciuto! ^_^ E hai fatto bene a leggerlo in lingua, perché si vocifera che la versione italiana sia stata brutalmente stagliuzzata (anche se io non me ne sono accorta) e la traduzione non è delle migliori (di questo sì, che me ne sono accorta). Per il resto concordo su tutto. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ecco, allora ci ho visto giusto, così non solo mi sono evitata tagli inutili, mi sono anche esercitata a leggere in inglese :3

      Elimina
  2. Solitamente non mi inoltro negli Extra Passion perché in passato ho ricevuto delle sonore bastonate:/ Ho sempre paura ci incappare in romanzi privi di trama e con più scene di sesso che dialoghi, però con "Uncommon Passion" mi hai proprio messo la pulce nell'orecchio ^^ Penso proprio che gli darò una chance. Magari in inglese. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spesso mi perdo queste uscite da edicola, però ho visto che se ne parlava in giro e mi sono convinta a recuperarlo e leggerlo. Merita tantissimo Giuliaaa! *.* In inglese è abbordabile, io personalmente ho trovato qualche termine che non conoscevo, ma niente di troppo difficile ;) Un bacione :*

      Elimina
  3. L'ho leggiucchiato qualche mese fa e non sembrava affatto male, praticamente sono arrivata anche alla fine che come te ho trovato troppo frettolosa. Comunque, la storia mi piaceva molto e anche l'ambientazione. Ben sembrava muy sexy! Magari me lo riservo per una lettura migliore più in là. Comunque non sapevo fosse il secondo di una serie >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, birbantella! Mi leggi di un tipo sexy/tormentato come Ben e non mi dici niente? XP
      Sì, ma si tratta di una companion series. Il primo volume è una raccolta di due novelle, con protagonisti sempre agenti della Swat come Ben, però siccome si trattava di novelle ho lasciato perdere :/

      Elimina
  4. Ciao Rosa! Che recensione caliente!! Hahahahah!!
    È dalla terribile esperienza con 50 sfumature di grigio che non leggo un libro di questo genere... Mi sa che mi hai convinta a ricominciare!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! :D Ahahahah, il romanzo è molto caliente, e secondo me riesce a convincerti a dare una seconda chance all'erotico che vale, scritto bene ;)

      Elimina
  5. Sul libro mi hai convinta e mi sa che ci farò un pensierino! Però l'edizione italiana è inguardabile!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispetto a quella originale, sì, è bruttina! Però se ti fai un giro tra le cover della stessa collana c'è anche di peggio >-<

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3