mercoledì 28 maggio 2014

Topic Book #6: Viaggi nel tempo


Topic Book è la rubrica settimanale in cui scelgo un tema e vi elenco alcuni libri che ne parlano.
Salve a tutti e ben tornati con il consueto appuntamento del mercoledì con la rubrica Topic Book.
In teoria, mooolto in teoria purtroppo, il tema di oggi avrebbe dovuto essere l'opzione più votata del sondaggio che da una settimana era sulla sidebar a sinistra. Chissà come però, devo aver combinato qualche guaio trafficando qui e la, perché improvvisamente a metà settimana i voti si sono azzerati u_u segnando la fine dei sondaggi a cura di Rosa&Co.
Vaaaa beneeee dai, comunque l'opzione che aveva avuto mi pare 6 voti su 10 è stata questa qui. 

Il tema di questa settimana è viaggi nel tempo.

- La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo di Audrey Niffenegger.
Quando Henry incontra Clare, lui ha ventott'anni e lei venti. Lui non ha mai visto lei, lei conosce lui da quando ha sei anni... Potrebbe iniziare così questo libro, raccontato da due voci che si alternano e si confrontano. Si costruisce così sotto gli occhi del lettore la vita di una coppia e poi di una famiglia, cosparsa di gioie e di tragedie, sempre sotto la minaccia di qualcosa che nessuno dei due può prevenire o controllare. Un'intensa storia d'amore, un inizio misterioso, subito spiegato dal fatto che Henry, il protagonista, è il primo uomo affetto da cronoalterazione: il suo orologio genetico ogni tanto si risistema e lui viaggia nel tempo...

- La straniera di Diana Gabaldon.
Nel 1945 Claire Randall, un'infermiera militare, si riunisce al marito alla fine della guerra in una sorta di seconda luna di miele nelle Highland scozzesi. Durante una passeggiata la giovane donna attraversa uno dei cerchi di pietre antiche che si trovano in quelle zone. All'improvviso si trova proiettata indietro nel tempo, di colpo straniera in una Scozia dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra i clan nell'anno del Signore 1743. Catapultata nel passato da forze che non capisce, Claire si trova coinvolta in intrighi e pericoli che mettono a rischio la sua stessa vita e il suo cuore.

- Timeline. Ai confini del tempo di Michael Crichton.
Il romanzo inizia in un mondo in cui le nuove tecnologie, sfruttando anche le teorie della fisica quantistica, permettono di muovere istantaneamente informazioni e oggetti, senza cavi né reti. Computer piccoli come una molecola consentono anche agli uomini di visitare qualunque istante del passato: la storia potrebbe diventare un immenso luna park a disposizione dei turisti del tempo. E' difficile immaginare i rischi di viaggi di questo tipo: lo apprende a proprie spese un gruppo di storici e archeologi che "visita" la Francia del Trecento e si trova catapultato nel pieno della Guerra dei Cent'Anni, tra assedi, duelli, briganti, soldataglie e affascinanti castellane.

- Amori nel tempo (Highlander #1) di Karen Marie Moning.
Hawk è un predatore leggendario, invincibile sul campo di battaglia quanto nelle camere delle dame di tutto il Regno. Nessuna donna è in grado di ignorarne il fascino, ma mai nessuna è riuscita a scalfire il suo cuore... Finché un mago assetato di vendetta non trasporta Adrienne de Simone dalla Seattle del Ventesimo secolo alla Scozia medievale. Prigioniera di un secolo troppo distante da lei, con la sua intraprendenza e i suoi modi diretti, Adrienne diverrà la sfida più ardua che Hawk abbia mai affrontato. E quando i due vengono costretti a sposarsi, Adrienne si ripromette di tenerlo a debita distanza... Ma lui le ha sussurrato che presto non potrà fare a meno di pronunciare il suo nome nel buio della notte, e questa volta lei dovrà ricredersi, perché anche nel più duro dei predatori può celarsi la promessa di una felicità sconfinata. Per assaporarla insieme dovranno vincere le ultime resistenze che stringono i loro cuori.

- Red (The Ruby Red Trilogy #1) di Kerstin Gier.
Per l'amica Leslie, Gwendolyn è una ragazza fortunata: quanti possono dire di abitare in un palazzo antico nel cuore di Londra, pieno di saloni, quadri e passaggi segreti? E quanti, fra gli studenti della Saint Lennox High School, possono vantare una famiglia altrettanto speciale, che da una generazione all'altra si tramanda poteri misteriosi? Eppure Gwen non ne è affatto convinta. Da quando, a causa della morte del padre, si è trasferita con la mamma e i fratelli in quella casa, la sua vita le sembra sensibilmente peggiorata. La nonna, Lady Arisa, comanda tutti a bacchetta con piglio da nobildonna e con l'aiuto dell'inquietante maggiordomo Mr Bernhard, e zia Glenda considera lei, Gwen, una ragazzina superficiale e certamente non all'altezza del nome dei Montrose. E poi c'è Charlotte, sua cugina: capelli rossi, aggraziata, bravissima a scuola e con un sorriso da Monna Lisa. È lei la prescelta, colei che dalla nascita è stata addestrata per il grande giorno in cui compirà il primo salto nel passato. Charlotte si dà un sacco di arie, ma Gwen proprio non la invidia: sa bene che si tratta di una missione pericolosissima non solo per la sua famiglia ma per l'umanità intera, e da cui potrebbe non esserci ritorno. E non importa se Charlotte non viaggerà sola ma sarà accompagnata da un altro prescelto, Gideon de Villiers, occhi verdi e sorriso sprezzante... Gwen non vorrebbe davvero trovarsi al suo posto. Per nulla al mondo..

- 22/11/'63 di Stephen King.
Jake Epping ha trentacinque anni, è professore di inglese al liceo di Lisbon Falls, nel Maine, e arrotonda lo stipendio insegnando anche alla scuola serale. Vive solo, ma ha parecchi amici sui quali contare, e il migliore è Al, che gestisce la tavola calda. È proprio lui a rivelare a Jake il segreto che cambierà il suo destino: il negozio in realtà è un passaggio spaziotemporale che conduce al 1958. Al coinvolge Jake in una missione folle - e follemente possibile: impedire l'assassinio di Kennedy. Comincia così la nuova esistenza di Jake nel mondo di Elvis, James Dean e JFK, delle automobili interminabili e del twist, dove convivono un'anima inquieta di nome Lee Harvey Oswald e la bella bibliotecaria Sadie Dunhill. Che diventa per Jake l'amore della vita. Una vita che sovverte tutte le regole del tempo conosciute. E forse anche quelle della Storia.

- La mappa del tempo (Trilogía Victoriana #1) di Félix J. Palma.
Londra, 1896. Il giovane e ricco Andrew Harrington è inconsolabile per la perdita dell'amata Marie, una prostituta uccisa anni prima da Jack lo Squartatore. A un passo dal suicidio però decide di tentare un'ultima, disperata mossa: tornare nel passato per cambiare il corso degli eventi e salvare la donna. In un'epoca di scoperte e invenzioni, questo sembra infatti possibile tanto che una nuova compagnia, la Viaggi Temporali Murray, dichiara di aver realizzato una macchina del tempo, già immaginata un anno prima da H.G. Wells nel suo celebre romanzo. Ma i viaggi nel tempo hanno effetti imprevisti: lo scrittore stesso è minacciato da un ciarlatano arrivato dal futuro, Marcus Rhys, che tenta di rubargli il manoscritto della sua ultima opera. Rhys è a sua volta inseguito dall'ispettore Garrett, che lo ritiene responsabile di una serie di crimini compiuti con armi misteriose. A servirsi del prodigioso apparecchio c'è anche l'eccentrica Claire Haggerty che, per scappare dalla rigida morale vittoriana, si sposta nell'anno 2000, dove incontra finalmente l'uomo della sua vita. Per tutti è solo una questione di tempo: sfuggirgli, trasformarlo, modificarlo potrebbe offrire loro l'unica possibilità di cambiare il proprio destino.
Come al solito due paroline sui titoli proposti: vi consiglio, se non l'avete ancora fatto, di leggere La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo, è un romanzo bellissimo, il primo time travel che ho letto, e ammetto che all'inizio può esserci un pò di confusione nel collocare linearmente nel tempo gli avvenimenti della storia, ma ne vale la pena ve lo assicuro. Se avete visto il film che ne hanno tratto, Un amore all'improvviso, e vi è piaciuto, tenete conto che racconta davvero solo la punta dell'iceberg dell'intera storia di Henry e Clare. 
Altro libro che consiglio vivamente è La straniera, che ho recensito qui (la prima review sul blog uhuh :3), sono sicura che vi farete catturare anche voi dalla storia passionale e travolgente di Claire e Jamie, parola mia ;). E non abbiate paura del fatto che faccia parte di una serie abbastanza lunghina, perché si può leggere tranquillamente anche solo il primo e non trovarsi davanti un finale a metà.
Parlando della serie Highlander della Moning, io ho letto quelli che se ricordo bene dovrebbero essere il terzo e il quarto volume della saga, e devo dire che sono state letture piacevoli, rispondenti pienamente al genere romance. So però che molti non hanno apprezzato i primi volumi non solo a livello di trama, ma anche proprio a livello di scrittura e traduzione, una peggio dell'altra.
Della trilogia della Gier invece ne ho sentito parlare abbastanza bene un pò dappertutto, e devo dire che mi ha incuriosito, anche se sicuramente non sarà una serie che comincerò a breve. Mi intriga tanto invece La mappa del tempo, di cui non so nulla, però. Se qualcuno lo ha letto mi fa sapere che cosa ne pensa? Anche il romanzo di Stephen King mi ispira, ma è un bel volumone di 767 pagine, magari me lo segno per la prossima estate, per quest'anno mi dedico a The dome (che sono pure 1037 pagine 0.0).

Beh, per oggi è tutto,  come al solito se avete qualche bel libro sui viaggi nel tempo da consigliare non abbiate paura a farlo nei commenti ;P
Baciii e al prossimo post :3

23 commenti:

  1. Che bello, io avevo votato proprio per questo tema :) Il primo lo leggerò sicuramente e mi ispira molto anche La mappa del tempo e La straniera (di cui ho sentito parlare sempre molto bene).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mappa del tempo ispira anche me ^-^ Sono sicura che La straniera e La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo ti piaceranno, poi fammi sapere il tuo parere :)

      Elimina
  2. Che bel tema Rosa!! io di questi ho letto solo il romanzo di Stephen King e mi è piaciuto tantissimo; le pagine sono tante ma ti assicuro che scorrono velocissime! Nella mia wishlist è presente da tanto La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo e ora mi hai incuriosito molto con La straniera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ammetto che il librone gigante di King un pò mi spaventa, però se mi dici che scorre via veloce è già un sollievo :D prima però devo leggere The dome, è da troppo che mi aspetta....La straniera è davvero un bel romanzo completo: amore, storia, ironia e azione ^o^
      Fammi sapere quando li leggerai ;)

      Elimina
  3. Bello questo tema, purtroppo ho letto solo Red, ma adesso che ho letto che il primo libro della serie della Gabaldon può essere letto anche da solo ci farò seriamente un pensierino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piaccia! Siii, vai tranquilla, lo puoi leggere anche da solo...io anche ho fatto così, avevo pure iniziato il secondo della serie, ma non sono riuscita a finirlo per questioni di tempo/momento sbagliato, ma lo riprenderò sicuramente :) fammi sapere poi ;)

      Elimina
  4. Quanto mi ha lasciata stranita la Trilogia delle Gemme!! Mi aspettavo un capolavoro e invece!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? A me ispira però non la leggerò a breve :/

      Elimina
  5. ciao Rosa! Ad essere sincera il tema viaggi nel tempo non mi ispira tanto. Credo di non aver letto nessun libro che ne parlasse e magari se ne leggessi qualcuno mi piacerebbe..ma non so.
    Leggendo la trama d i questi libri l'unico che mi ispira è quello di King e quella Gier, nella mia wishlist da tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy ^-^ beh c'è sempre una prima volta! prova a leggere quei due che ti hanno colpito di più, magari scopri che i time travel ti piacciono ;D

      Elimina
  6. Ciao Rosa ^_^
    A me è piaciuta molto la trilogia della Gier mentre della Moning non ho letto la serie degli Highlander e non so ma non mi hai mai ispirata, però ho letto l'altra sua serie... "Fever". E quella sì che è una serie con i fiocchi e controfiocchi ;). Per quanto riguarda gli altri libri mi intriga molto La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo e La straniera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Violet! Sii, la serie Fever (e Barrons in particolare) è lì che mi aspetta! Ho letto il primo libro l'anno scorso, poi per motivi vari non ho potuto completarla, ma è mia intenzione rimediare al più presto ;D leggili leggili poi fammi sapere se ti sono piaciuti o no ^.^

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Bella questa rubrica ^-^
    Io ho letto soltanto la trilogia delle gemme, e hai tempi l'ho divorata, mi era piaciuta proprio tanto.
    Ad essere sincera, se la rileggessi adesso non so se ne sarei così entusiasta..
    Un abbraccio!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sono contenta che ti piaccia la rubrica ^-^ eh capita coi libri, non sempre superano la prova del tempo, io darò una chance al primo per vedere se mi acchiappa o meno.....un abbraccio anche a te :3

      Elimina
  9. Quando ho visto un'amore all'improvviso sul finale ho pianto a dirotto. Sapevo fosse tratto da un libro ma non mi è mai capitato sotto gli occhi! Se me ne parlo così quasi quasi ci faccio un pensierino, sperando di non dover consumare un intero pacco di fazzoletti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, il finale del film ha fatto commuovere anche me, e ti avverto che nel libro è quasi peggio :'( è bellissimo, leggilo e poi fammi sapere, secondo me ti piacerà ;D

      Elimina
  10. Non ne avevo mai sentito parlare di "22/11/'63" di Stephen King e mi sembra anche carino! King è il mio preferito se si tratta di horror, quindi penso che lo andrò a prendere questo libro! ^o^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene bene, sono curiosa di leggerlo anch'io, poi mi fai sapere quando lo leggerai com'è ^o^

      Elimina
  11. 22/11/63 è...ommiodio cos'è xD io non faccio testo per King, e si è capito, ma questo libro è un capolavoro! Mi ci sono arrovellato, c'ho smadonnato e pianto sopra...e me la sono fatta sotto...seriamente solo a ripensarci ora ho i brividi!!xD forse solo questo e un altro paio di libri di King mi fanno ancora questo effetto a distanza di cosi tanto tempo...
    Il tema dei viaggi nel tempo è una mia fissa ricorrente comunque xD
    Gran bel post!:) Ciao Rosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eddie...nooo, non l'avevo mica capito che King è il tuo scrittore preferito ;D ahahaahah, seriamente però, mi hai fatto venire ancora di più la curiosità circa questo romanzo...e poi adoro i libri che fanno smaddonare xD

      Elimina
  12. La trilogia delle gemme l'ho letto ed è moooolto carino, originale e divertente!*_* si leggono velocissimi, e quasi dispiace quando finisce**
    poi voglio assolutamente leggere quello di King, e la Straniera anche!(mi ricordo che era la tua prima recensione *___*) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, ricordi bene Eli, La straniera fu la prima recensione sul blog :3 (sono passati già tre mesi, e mi sembra ieri *.*)
      Il romanzo di King me lo segno per la prossima estate ahahaha XD La trilogia della Gier la tengo da parte per quando voglio qualcosa di leggero e poco impegnativo allora ;D

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3