mercoledì 14 gennaio 2015

Topic Book #22: Cavalli


Topic Book è la rubrica settimanale in cui scelgo un tema e vi elenco alcuni libri che ne parlano.


Good evening readers! :3 Ritorna la rubrica Topic Book dopo la pausa natalizia, e con il nuovo bannerino in tema con la grafica. Vi piace? In realtà li ho cambiati per tutte le rubriche, anche se finora avete visto solo questo e quello delle Briciole. Appena ho un pò di tempo libero devo anche aggiornare la pagina del menù relativa alle rubriche (e rispondere a tutti i commenti arretrati e farmi un giretto nella blogosfera >-<). 
Tornano al tema di oggi, mi sono lasciata ispirare dal meraviglioso romanzo di Maggie Stiefvater, La corsa delle onde, e visto che sono rimasta affascinata dai magici capaill uisce, sono andata alla ricerca di libri e romanzi che parlassero di cavalli. In realtà la ricerca è stata alquanto infruttuosa, perchè quelli che ho trovato non mi interessavano più di tanto, tanto che alla fine ho deciso di mostrarvi solo questi quattro. 

Il tema di questa settimana è Cavalli.

La corsa delle onde di Maggie Stiefvater.
Succede ogni autunno, sull’isola di Thisby. Dalle gelide acque dell’oceano si spingono a riva i cavalli d’acqua, creature affascinanti e crudeli che gli abitanti catturano per montarli nella Corsa dello Scorpione. Il vincitore guadagnerà fama e denaro, i meno fortunati incontreranno la morte. Ma qualcosa cambia quando alla gara si iscrive Kate Connolly, capelli rossi e tempra di ferro. Kate è determinata a correre con la sua cavalla Dove, sfidando usanze secolari che vogliono solo concorrenti maschi e nessun cavallo ordinario. Certo, non ha molte possibilità contro Sean Kendrick, diciannove anni, il favorito, esperto domatore di cavalli. Nessuno dei due è preparato a ciò che sta per succedere, perché quest’anno la Corsa dello Scorpione non sarà solo questione di gloria e denaro, ma di amore e destino

L'uomo che sussurrava ai cavalli di Nicholas Evans.
Una innocente cavalcata all’alba per salutare la prima neve si trasforma in un incubo per la giovane Grace. La caduta, il terribile schianto con il camion, la perdita di una gamba, le ferite forse incurabili riportate dal suo cavallo Pilgrim: in una manciata di minuti una sequenza di eventi ingovernabili trasforma l’esistenza della piccola cavallerizza rubandole la speranza e la voglia di vivere. L’incrollabile fiducia e determinazione della madre Annie, la capacità di Tom di “parlare tra sussurri” all’animo di uomini e cavalli restituiranno a una ragazzina segnata nel corpo e nel cuore la forza di guarire, e a una donna forte ma confusa il senso di un’esistenza dimenticata. Un’avventura spirituale, nella cornice di una natura maestosa e benevola, capace di assorbire e medicare i dolori dell’uomo. Da questo libro – uno dei più grandi successi editoriali internazionali degli ultimi anni – l’omonimo film diretto e interpretato da Robert Redford.

War Horse di Michael Morpurgo.
Durante la Prima guerra mondiale oltre un milione di cavalli inglesi partirono per il fronte. Poco più di sessantamila fecero ritorno in patria. Joey era uno di loro. Albert e Joey sono cresciuti insieme; poi la guerra li separa. Albert, ancora troppo giovane per fare il soldato, è costretto a lasciar partire il suo Joey, venduto alla cavalleria inglese. Giunto in Francia, Joey combatte al fianco degli inglesi, e poi, caduto nelle mani del nemico, si trova a servire i soldati tedeschi, sempre con grande coraggio e generosità. Ma la determinazione che nasce dall’amore non ha confini, e non appena Albert ha l’età per arruolarsi parte a sua volta per il fronte, deciso a ritrovare il suo amato cavallo e a riportarlo a casa.


Black Beauty di Anna Sewell.
Black Beauty, Nera Bellezza, si chiama lo splendido puledro narratore e quindi protagonista di questa storia. Non è nato nella prateria, ma in una stalla, vive tra uomini e cavalli: li perde, li incontra e li ritrova. La sua è una storia fatta di quiete e pericoli, salute e malattia, fortune e sventure: ma sì, non del tutto diversa da quella di ogni essere vivente, uomini compresi.



La sfida del cuore di Jessica Bird.
A.J. Sutherland ama le sfide: contro il parere di tutti ha speso una piccola fortuna per comprare Sabbath, uno stallone eccezionale ma indomabile. Eppure se c’è qualcuno che può cavare qualcosa da quel tizzone d’inferno è proprio lei. Anche se non può farcela da sola. Dovrà rivolgersi a un estraneo, o meglio, a una leggenda: Devlin McCloud. Da quando la sua carriera è stata stroncata da un tragico incidente, Devlin non è più lo stesso. Sa riconoscere, però, chi ha la stoffa per vincere, e Sabbath e la sua affascinante padrona appartengono a quella categoria. Tra i due nasce subito una fortissima attrazione, ma sia Devlin che A.J. decidono di resistere alla passione in nome delle prossime qualificazioni. Non è affatto semplice, ma quando i sogni sono a portata di mano, bisogna saper tener duro, perché ne va del loro precario equilibrio.


Sapete già quanto ho amato profondamente La corsa delle onde, (qui la mia recensione), quindi non dirò più nulla, solo leggetelo! *w* 
L'uomo che sussurrava ai cavalli credo proprio sia un classico che conoscono tutti (anche se io non l'ho letto), così come Black Beauty del resto. War Horse probabilmente lo conoscerete per via della trasposizione cinematografica di Spielberg. Mentre di Jessica Bird, pseudonimo che tenta di nascondere colei che altri non è che la mia adorata J.R. Ward, abbiamo La sfida del cuore, suo primissimo romanzo e devo ammetterlo, l'ho letto ma non mi è piaciuto più di tanto, diciamo che la preferisco nei suoi ultimi scritti, ma ciò non toglie che magari a voi potrebbe piacere. 
Come avete visto non ho inserito molti titoli, quindi se avete un bel romanzo che parli di equitazione e cavalli che pensate valga la pena di leggere fatemelo sapere nei commenti.
Vi lasciooo, buone letture e alla settimana prossima! 

24 commenti:

  1. Com'è che appena ho letto "cavalli" ho pensato a La corda delle onde? *_*
    Ormai è citato in ogni post lol comunque, L'uomo che sussurrava ai cavalli mi piacerebbe molto leggerlo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, mi ha ispirato proprio lui come sai xD Io non credo di aver mai visto neanche il film >_<

      Elimina
  2. Mi rendo conto di non aver mai letto nulla che tratti i cavalli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche io, prima de La corsa delle onde ovviamente ^^

      Elimina
  3. che bello la corsa delle onde.....anche l'uomo che sussurrava ai cavalli deve essere bello, il fil mi è piaciuto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece il film non l'ho mai visto, sarò l'unica mi sa >-<

      Elimina
  4. ..io sono rimasta a black beauty! l'ho consumato da bambina, ah quanto piangere e quanto sognare! da "grande" ho letto L'uomo che sussurrava ai cavalli. Gli altri non li ho letti.
    ciao Rosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo sentito parlare di Black Beauty, ma non l'ho letto per o, ma se mi capita sotto mano in biblioteca non me lo lascerò sfuggire!

      Elimina
  5. Io sono sempre qui a commentare la Ward xD Ormai ci ho preso gusto!
    Bellissimo tema. Il libro che l'autrice ha scritto con il suo vero nome non mi ha conquistato (per niente). A molti però è vero potrebbe piacere :)
    Nel frattempo mi sono segnata Black Beauty di Anna Sewell che sembra molto interessante! **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da me la Ward la trovi sempre citata ahahahah E' più forte di me, la adoro quella donna, anche se, come dici tu, come Jessica Bird mi ha deluso purtroppo U.U Appunto però sono curiosa di vedere com'è The Bouron Kings che esce quest'anno e che di paranormal non ha nulla! ^^
      Bene, fammi sapere quando lo leggerai com'è!

      Elimina
  6. *Daniela apre il post*
    *Vede che tratta di cavalli*
    *Scorre tra tutti i libri*
    *Vede il libro di J.R.WARD, guarda la copertina e pensa ''questo si che è un cavallo''*
    AHAHAHAHHAHAHAHAHAHAH Scusami, dovevo dirlo.

    Chiudendo la parentesi...
    Non ho mai letto un libro che parlasse di cavalli, sai? Non sono un tema usuale! Magari diventerò un'amante di questo genere di libri nel futuro..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buahahahahahah xD Ora che mi fai notare la cosa, quella cover non c'entra nulla ed è un tantinello strana messa nel contesto xDxD Però la trama chiarisce tutto, senno passo per matta! Anyway... io di questi ho letto solo La corsa delle onde che mi ha colpito per la profondità del legame che nasce tra cavallerizzo e cavallo.

      Elimina
  7. Anch'io appena ho letto il tema che avevi scelto ho pensato a La corsa delle onde *_* che è anche l'unico fra questi che ho letto. Sinceramente gli altri non mi ispirano moltissimo...
    Comunque complimenti per la nuova grafica e per il nuovo banner: sono veramente carini! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieee, la grafica ci ho messo un pò a "crearla", ma mi piace molto come è venuta fuori alla fine ^-^ Ah, beh, pensa che neanche a me non ispirava nessuno degli altri romanzi che ho scovato quando ho preparato il post U.U Questi che ho deciso di mostrarvi sono proprio pochini alla fin fine...

      Elimina
  8. Per quanto riguarda "War Horse" volevo proprio vedere il film, prima o poi ^_^
    Sai che a ben pensarci non credo di conoscere libri che parlano di cavalli? xD
    Forse solo "Le Cronache di Narnia - Il cavallo e il ragazzo" di C.S. Lewis, che mi è piaciuto molto *__* come tutte le Cronache, in effetti, ma questo è il mio terzo preferito u.u i primi due sono "Il viaggio del veliero" e "Il leone, la strega e l'armadio"!
    Ed ecco che sono andata fuori tema con il commento xD sorry u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, grazieee, questo libro non lo conoscevo, anche se conosco e possiedo "Il leone, la strega e l'armadio" ^^ Mi frega il fatto che ho già visto i film delle Cronache di Narnia e la serie non mi stuzzica così tanto da leggerla :C

      Elimina
  9. Quello che mi ispira di più è War Horse, dev'essere una storia molto bella!
    Il bannerino mi piace un sacco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se devo essere sincera il film non mi attira per nulla, un pò meglio invece con il romanzo xD Grazieee, anche se mi sono accorta solo adesso che lo sfondo è leggermente diverso da quello dell'header >-<

      Elimina
  10. Mi sento l'unica ignorante che non sapeva che L'uomo che sussurrava ai cavalli è tratto da un libro XD devo correrei ai ripari, è quello che mi ispira di più *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm, io invece lo sapevo che era un romanzo, ma credevo fosse di Nicholas Sparks ahahahah XD

      Elimina
  11. Come sai La corsa delle onde mi è piaciuto tantissimo! *__*
    Gli altri non li conosco bene però L'uomo che sussurrava ai cavalli l'ho sentito parecchie volte anche nei telefilm! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per La corsa delle onde non avevo dubbi che ti fosse piaciuto!!! :D Ah, se per quello anche io xD

      Elimina
  12. Sai che mi piacciono tutti questi libri nonostante abbia letto solo La corsa delle onde?
    Il libro della Ward non l'ho letto proprio perché non ne ho sentito parlare bene ma forse un giorno chissà... lo farò... perché è pur sempre lei *-*
    L'unico libro che non conoscevo era Black Beauty :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta! Ah, tu lo sai che cosa penso della Ward, ma come Jessica Bird non mi piace purtroppo u.u La sfida del cuore non l'ho neanche finito, pensa un pò! Mi stava proprio antipatico tutto... se lo leggerai fammi sapere se ti è piaciuto!
      Black Beauty lo conoscevo, probabilmente visto in giro su qualche blog...

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3