venerdì 9 gennaio 2015

Recensione: Il bacio del serpente - Thea Harrison (Elder Races #3)

Il bacio del serpente 
(Elder Races #3) 
di Thea Harrison 
Fanucci 
Anno 2014 
Pagine 331
Isbn: 9788834727409

Soltanto la passione di un guerriero wyr può salvare la regina dalla follia...
Per salvare la vita del proprio amico, la sentinella wyr Rune Ainissesthai ha fatto un patto con Carling, la regina dei vampiri, senza sapere quello che lei gli avrebbe chiesto in cambio. Quando decide di andare a saldare il proprio debito, scopre che la donna è in preda alla pazzia. Da un po’ di tempo i poteri di Carling sono diventati imprevedibili e hanno obbligato i suoi sudditi a fuggire terrorizzati. Ma l’attrazione che Rune prova per lei gli farà decidere di aiutarla: troverà una cura per il Bacio del serpente, la malattia che la sta uccidendo. Mentre il desiderio fra i due si fa sempre più forte, cresce anche l’instabilità di Carling, che sta sfuggendo al loro controllo. La sentinella e la regina dovranno fare affidamento l’uno sull'altra, se vogliono sperare di sopravvivere al Bacio del serpente...

Terzo romanzo appartenente al Ciclo della Razze Antiche, una serie che con piacere mi sta prendendo sempre di più libro dopo libro. A differenza dei due precedenti (Il legame del Drago che dava l’introduzione al mondo ideato dall'autrice, e Il cuore della tempesta, finora il mio preferito soprattutto per lo stile/protagonista maschile sfrontato e sexy), qui ci sono delle piccole differenze di stile e narrazione che secondo me mettono in luce la versatilità dell'autrice e al stesso tempo evitano quella sensazione di “già letto” che caratterizzano alcune serie, soprattutto paranormal. Infatti qui la storia d’amore principale tra Rune Ainissesthai e la regina dei vampiri Carling Severan è ritratta in modo molto più romantico e intimo del solito, e gli elementi magici, quasi mistici direi, sono parte integrante e fondamentale. In questo episodio poi si nota ancora di più l’originalità dell'ambientazione magica di questo paranormal romance/fantasy, elemento che mi aveva spinto a cominciare la serie.
Come dicevo la storia d’amore… Rune mi aveva colpito fin dalla sua prima apparizione. Sempre così calmo e silenziosamente attento a tutto, non è un caso che sia diventato il Primo tra le sentinelle di Dragos Cuelebre. Rune è un Grifone immortale e proprio il suo naturale dualismo sarà un elemento chiave nella corsa contro il tempo per salvare Carling, la potente vampira a cui aveva promesso di fare un favore in cambio del suo aiuto in una situazione potenzialmente micidiale, da morte certa. Gli immensi poteri magici di Carling infatti sono diventati ingestibili e molto spesso la vampira ha degli attacchi durante i quali perde conoscenza e diventa vulnerabile. Durante uno di questi attacchi Rune si ritrova all'improvviso catapultano nel passato di Carling, al tempo in cui era ancora una bambina innocente, e questo incontro rischia di cambiare il presente e il futuro. I suoi viaggi del tempo mi hanno affascinato e anche confuso un po’ per la verità.  Ad ogni viaggio nel passato il rapporto tra Rune e Darling Carling come la chiama lui, si approfondisce e quel senso di predestinazione di due anime decise a incontrarsi e amarsi si fa sempre più forte.


«Non dipende tutto da te. Tutto ciò che mi è successo, io lo ricordo» disse il grifone. «Ho mantenuto il mio posto e la mia identità, mentre il tempo e lo spazio mi scorrevano attorno. Il passato è slittato già due volte per noi, e io ricordo tutto. Se dovessi fallire, se dovessi morire, giuro che cercherò un modo per attraversare ancora il tempo e trovarti. Dovunque tu sia. In qualsiasi tempo. Lo giuro.»


I dialoghi sono appassionati e intensi, come i due protagonisti tra l'altro. Ci sono pochi scambi di battute all'insegna della leggerezza, e per questo chi si aspetta un romanzo uguale ai primi due rimarrà leggermene deluso. Rune mi ha fatto un pochino innamorare di lui sarò sincera, così affidabile e sincero, calmo e responsabile; mentre Carling me la aspettavo leggermente diversa, perchè quando l’abbiamo incontrata mi era parsa una donna forte e determinata (come si è poi rivelata conoscendola meglio), e in un certo senso anche malvagia, algida e senza sentimenti di bontà e gentilezza. Quindi mi aspettavo di veder innamorarsi due persone che più diverse non avrebbero potuto essere, e invece la vampira non è affatto così. È una donna che ha passato tutta la sua vita da immortale a conquistare potere e a creare un impero, a imparare a sfruttare i punti deboli dei suoi nemici e a proteggersi in tutti i modi possibili, ma di certo non si può dire che sia senza cuore.


Per lungo tempo si era sentita quasi morta, la ragione aveva prevalso sulle emozioni. Adesso, dopo così tanti secoli aridi, la sua anima stava attraversando una fase di rinascita dei sentimenti. Ma le rinascite, come i cambiamenti, erano difficili, e il pozzo di lacrime che aveva scoperto sembrava essere inesauribile.

Insomma un romanzo diverso dal solito, con poche scene d'azione e un finale un pò sospeso, ma che nel complesso a me è piaciuto abbastanza. Tra l'altro vengono introdotti quelli che saranno i due protagonisti di Oracle's Moon, il quarto libro di questo Ciclo, il djinn Khalil e Grace, colei che è l'ultima incarnazione dell'antico oracolo di Delfi. Speriamo di vederlo al più presto qui da noi.
Quattro stelle

16 commenti:

  1. Ciao, Rosa c: Finalmente trovo cinque minuti di tempo per passare!
    Ho sempre visto questo libro in vari siti però a causa della copertina (sono una lettrice terribile D:) non mi ero soffermata più di tanto sul libro. Comunque, sembra davvero interessante e da quanto ho capito dalla tua recensione, ogni libro può essere letto indipendentemente dall'altro (ma ovviamente iniziando dal primo volume si capisce meglio la storia :p).
    Quanto volumi ha questa serie? Magari ci faccio un pensierino u.u
    ah, quanti volumi sono stati pubblicati in Italia? Sono troppo pigra per andare a cercare v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy, tranquilla, ho visto che sei alle prese con lo studio eheh ^^
      Esatto, ogni libro è autoconclusivo, ma se inizi dal primo è decisamente meglio! La serie ha 7 o 8 volumi, non ricordo bene, più un paio di novelle sparse. Qui da noi la Fanucci ha tradotto i primi tre che sono Il legame del drago, Il cuore della tempesta e questo, Il bacio del serpente. Secondo me ti potrebbe piacere :3

      Elimina
  2. Ho il primo libro di questa serie, ma non mi decido mai ad iniziarlo, uffa >_< Però prometto che prima o poi lo farò, anche se onestamente le copertine non invogliano proprio (la prima è anche carina, ma la seconda e la terza non si possono vedere). Comunque il fatto che l'universo fantasy/paranormal creato dall'autrice sia originale è sicuramente una caratteristica che mi attrae non poco!! Da troppo tempo non trovo dei Paranormal convincenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le cover la penso come te, la prima è bella, le altre due meno, ma sempre meglio di quelle americane secondo me xD Tutta l'ambientazione magica è molto carina, le Altre Terre e le varie divisioni degli esseri magici... interessante e originale! Leggi il primo e poi mi dici :)

      Elimina
  3. Mi fa piacere che ti sia piaciuto.. tengo d'occhio questa serie, mi ispira particolarmente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero la leggerai presto così mi fai sapere che ne pensi ^o^

      Elimina
  4. Questa serie mi sa che sta proprio calando :(
    Come sai a me il secondo non ha fatto impazzire perché mi aspettavo una storia più originale e sopratutto personaggi più fedeli a se stessi. O almeno come si sono dimostrati fin dall'inizio. E poi mi dispiace che Rune non ti abbia fatto innamorare tantissimo perché io ho sempre avuto un debole per lui. Però vabbé... leggerò sicuramente il romanzo però magari aspetto un altro pò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccatooo :( A me è piaciuto però, e Rune si che mi ha fatto innamorare! (Non è che hai capito male, è che mancava una parola nella recensione u.u). Anyway aspetto di sapere il tuo pensiero Violet ^^

      Elimina
  5. Ciao Rosa! la tua recensione mi è proprio piaciuta! pensa che non volevo continuare questa serie perchè il secondo romanzo mi aveva un po' deluso rispetto al primo, ma adesso ho cambiato idea e darò una chance a questo terzo capitolo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa proprio di essere una delle poche a cui il libro di Tiago e Tricks era piaciuto U.U
      Comunque leggilo e fammi sapere, spero ti faccia cambiare idea sulla serie ^^

      Elimina
  6. bella recensione Rosa ma il libro non fa proprio per me...:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Iris, e per il romanzo fa nulla dai (anche se so che sei di gusti difficilotti :D).

      Elimina
  7. Sinceramente questa serie non mi ispira tantissimo... ma le tue recensioni mi stanno facendo cambiare pian piano idea.. penso che una lettura, almeno al primo, gliela darò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Okay, dai una chance al primo, il legame del drago, e poi mi fai sapere ^-^

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...