martedì 13 gennaio 2015

Ultime uscite: Dunwich Edizioni

Buon pomeriggiooo, e ben ritrovati! :)
Oggi vi segnalo le ultime uscite per la Dunwich Edizioni, tra cui abbiamo il racconto paranormal romance vincitore del concorso L'ultimo canto della sirena (guardate la cover quanto è bella!), un romanzo con protagonisti dei lupi mannari e zombie sull'orlo di una apocalisse, e per finire una antologia horror che già dal titolo, Scritti con il sangue, dice tutto! 
Eccoli qui e fatemi sapere che ne pensate!


Nel Profondo
di Giuliana Ricci
Dunwich Edizioni
Pagine 40
Euro 0,99 (ebook)
Data di uscita 5 Gennaio 2015

Racconto vincitore del concorso L’Ultimo Canto delle Sirene.
Quali leggende o ignote realtà nasconde la profondità dell’oceano? I ruderi di una civiltà perduta, il canto di un’eterea creatura o forse solamente un miraggio?
Ario è un esploratore e un esperto di immersioni subacquee. Conosce bene il fascino e la pericolosità dei fondali ma neanche immagina quale abisso di segreti possa celare. Alcune foto lo hanno incuriosito. Ritraggono strutture di roccia tagliate con precisione e figure geometriche simili a costruzioni templari. Potrebbero essere formazioni naturali, i risultati di un’abile manipolazione grafica oppure i resti di una città sottomarina. Lui è intenzionato a svelare il mistero. Diverrà prigioniero di un richiamo irresistibile e testimone di un antico destino che lo porterà sulle tracce di un mondo sommerso.
Fu allora che il canto ricomparve dietro di lui. Perderai le stelle troverai la luce nell'abisso… Ario si voltò. L’immagine di Jamila era lì come una Venere incoronata da una fila di perle e conchiglie. Un angelo in castigo, capace soltanto di tendere le dita in cerca di perdono. «Liberami», sussurrò. Ario allungò una mano versò di lei in segno di comprensione e le toccò una spalla avvertendo con meraviglia la pienezza della carne. Stavolta era vera, reale, materiale.Era riuscito ad arrivare a lei.
Giuliana Ricci è nata nel 1969 e vive a Lucca dove svolge l’attività di farmacista. Da sempre ama dipingere e recentemente si è dedicata anche alla scrittura. Alcuni suoi racconti sono stati selezionati per le antologie Asylum 100 (StBook), I cento corti (Edizioni Il Cavedio), Ritorno a DunwichMorte a 666 giri (Dunwich Edizioni), NASF10 (AssoNuoviAutori.org), Garfagnana in giallo 2014 (Garfagnana Editrice) e I sogni sono come farfalle (Alcheringa Edizioni). Nel 2012 è stata premiata al concorso letterario Racconti nella rete edito da Nottetempo. Nel 2013 si è classificata seconda in Pets, animali dal futuro (NuoviAutoriScienceFiction), terza nel concorso di letteratura fantascientifica Senagalactica e in Halloween all’Italiana di Letteratura Horror (Ciesse Edizioni). Nello stesso anno ha vinto il concorso Albe e tramonti (AssoNuovi Autori.org). Nel 2014 ha ottenuto il terzo posto in Software vs Hardware (EbookEditore), ha vinto il concorso Gente che scrive sulla mitologia e L’ultimo Canto delle Sirene (Dunwich Edizioni).
Pavlov's Dogs - L’armata dei Lupi
di D.L. Snell e Thom Brannan
di Dunwich Edizioni
Pagine 250
Euro 3,99 (ebook); 9,90 (cartaceo)
Uscita 12 Gennaio ebook, 1 Febbraio cartaceo

LUPI MANNARI
Il dottor Crispin ha creato i salvatori dell'umanità: i Cani di Pavlov, un team di soldati in grado di trasformarsi in bestie spaventose. Ma quando il dottore e i suoi collaboratori danno il benvenuto al nuovo neuroscienziato si rendono conto di aver messo il loro lavoro nella mani di un uomo di cui non si fidano completamente.
ZOMBIE
Ken Bishop e il suo miglior amico Jorge restano bloccati nel traffico mentre stanno tornando a casa dal lavoro. C’è un incidente poco più avanti. E qualcosa di peggio. Sono i primi segni di un’epidemia. Ken e Jorge sono proprio a un punto morto. Non devono solo fuggire, ma anche salvare il maggior numero di persone.
ARMAGEDDON
Ora Crispin e i suoi devono prendere una decisione difficile: mandare i Cani nel bel mezzo dell’apocalisse zombie per salvare i sopravvissuti o seguire i consigli del neuroscienziato che suggerisce loro di risparmiare le risorse e usare i soldati-bestia come guardie dell’isola?
Hayte chiuse la presa con l’altra mano e poi si chinò in modo da guardare l’Epsilon negli occhi. «L’ho sempre saputo, Kaiser. Non sei mai stato un uomo che si trasformava in un lupo. Il trattamento… ha solo messo a nudo il vero te.»
Kaiser cominciò a ridere e un lampo di allarme attraversò gli occhi del nativo. Era troppo tardi. Il muso aveva già cominciato a crescere. Il Cane piegò la testa all’indietro, la cartilagine e le ossa stavano cambiando e questo gli consentiva una flessibilità innaturale. Le zanne dell’Epsilon raggiunsero l’addome dell’altro e vi si infossarono.
Thom Brannan è stato marinaio di sottomarini, operatore nucleare ed elettricista. Attualmente lavora presso una piattaforma petrolifera a largo della costa. Vive ad Austin, Texas, con la sua adorabile moglie Kitty, un figlio, una figlia, un cane e un gatto.
D.L. Snell è un acclamato scrittore di romanzi del Nord-Ovest Pacifico. Le sue antologie comprendo la serie di libri tascabili Blood Lite, edita dall’autore best-seller Kevin J. Anderson. Il primo romanzo di Snell, Roses Of Blood On Barbwire Vines ha attirato l’attenzione di scrittori popolari come Jonathan Maberry. Visita il suo sito dl-snell.com
Scritti Con Il Sangue
di Francesco G. Lugli
Dunwich Edizioni
Pagine 223
Euro 2,99 (ebook); 9,90 (cartaceo)
Uscita 5 Gennaio ebook;  1 Febbraio cartaceo

A volte ritornano, verrebbe da dire, citando il titolo di una celebre antologia del maestro Stephen King, ma in questo caso non se ne sono mai andati del tutto e non ci resta che rievocarli, magari con una seduta spiritica. Stiamo parlando di quei racconti horror capaci di appassionarci e spaventarci in gioventù e che ancora oggi sono fulgidi esempi di come anche la carta stampata possa provocare brividi lungo la schiena e notti insonni. 
Fra le mani avete una raccolta tributo a quegli autori che hanno fatto la storia del mistero e del terrore. E così non sarà difficile scorgere riferimenti al sopraccitato Re del Maine o a Richard Matheson, ma anche a Philip K. Dick, Edgar Allan Poe, H.P. Lovecraft e tanti altri.
Una volta varcata la prima pagina vi troverete in mezzo a vampiri, zombi, demoni, alieni, esperimenti, maledizioni e abomini assortiti.
Storie a volte crudeli, spesso ciniche, quasi sempre spiazzanti. Racconti così non potevano che essere… scritti con il sangue.
Tutte le fottute volte, la sensazione che mi riconosca mi coglie impreparato e d’istinto mi viene da andargli incontro. Ma poi il suo viso si deforma, schiude oscenamente le fauci e cerca di afferrare la mia immagine al di là del vetro con quelle mani adunche e bramose. E mentre articola l’orifizio maleodorante che ha al posto della bocca, muove le dita oblunghe e nodose, come se afferrasse l’aria.
Quante volte avrei voluto abbracciarlo, dirgli che va tutto bene. Quante volte ho pensato che volesse solo un po’ di calore umano. In realtà in me vede esclusivamente cibo per le sue disarticolate mandibole insaziabili. Ormai dovrei essermene fatta una ragione e invece no. Cazzo, anche se così conciato è sempre lui, mio padre. 
Francesco G. Lugli, classe 1971, nasce e cresce in quel concentrato di traffico, cemento e contraddizioni che chiamano Milano. Giornalista, è stato capo redattore della rivista «Midi Songs» e ha collaborato con diverse realtà editoriali tra cui «DVD World», «AF Digitale», «EuroMoto», «Horror Mania» e il quotidiano «Libero». Attualmente si occupa di produzioni video e pubblicità in qualità di copywriter. Appassionato di cinema e musica, è incline a scrivere racconti di fantascienza, horror, surreali, noir e thriller. All’attivo ha un romanzo (Il Codice Beatles – Cult Editore), racconti sulle raccolte Toilet n. 20 (80144 Edizioni), Un giorno a Milano e Una notte a Milano (Novecento Editore), 365 Racconti di Natale (Delos Books), l’ebook: Amo il mio Lavoro (Simplicissimus – Viaggio d’inverno) e la raccolta di racconti Sei Passi nella Nebbia (dBooks).

18 commenti:

  1. sembrano molto carini, soprattutto quello sugli zombie :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me ha colpito quello con gli zombie, ma al momento non ne ho voglia >-<

      Elimina
  2. Mi sa che "Nel profondo" me lo prendo subito *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi mi dici com'è! Lo leggerò anche io comunque :3

      Elimina
  3. "Nel profondo" ha una cover bellissima, hai ragione!! In più leggendo la trama sembra fatto apposta per me quindi lo leggerò di sicuro!!! :D

    P.S. Vado un attimo fuori tema del post...ho visto adesso che hai cambiato la grafica, stupendaaa *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, ha una cover davvero ben fatta, che attira inevitabilmente! :D Lo leggerò quindi ti farò sapere com'è (ma se lo leggi prima tu fammi sapere che ne pensi!).
      Aww, grazieee, sono contenta ti piaccia :D

      Elimina
  4. 'Nel profondo' è quello che mi interessa di più!

    RispondiElimina
  5. Rosellina ma a te piacciono proprio tanto le antologie horror ahahah ;)
    Nel Profondo ispira tanto anche a me. La trama mi piace un casino e se devo dirti la verità la cover non mi fa proprio impazzire ;p. Scritti Con Il Sangue è invece molto interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh si lo sai xD Nel profondo lo leggerò sicuramente, ma com'è che non ti piace la cover? :P

      Elimina
    2. Non so... mi sembra troppo finta ;D

      Elimina
    3. :D De gustibus ahahah xD

      Elimina
  6. Nel profondo mi ispira un sacco e poi la copertina mi è subito piaciuta! *-*
    Quello degli zombie potrei provare a leggerlo anche se ne avevo letto uno di questo genere una volta a mi era venuta un po' di ansia e continuavo a fare sogni sugli zombie XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, invece a me gli zombie piacciono molto, ho visto un sacco di film ma stranamente non ho ancora letto nessun romanzo con loro protagonisti, a parte Alice in Zombieland ecco ^^

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...