giovedì 7 giugno 2018

Recensione: Dirty - Belle Aurora (RAW Family #2)

Dirty 
(RAW Family #2)
di Belle Aurora
Self-publishing
Anno 2016
Pagine 393
Euro 3,63 (ebook); 12,92 (cartaceo)
Inedito in Italia

Trama tradotta da me: Il mio matrimonio sembrava perfetto, almeno a guardarlo dall'esterno. La gente mi invidiava. Voleva vivere la mia vita, desiderava essere me. 
La signora Alejandra Gambino.
Moglie di Dino Gambino, figlia di Eduardo Castillo.
Rispettata. Amata. Appartenente all'elite mafiosa.
Nessuno aveva idea degli orrori a porte chiuse.
Nessuno sapeva che ero scesa al gradino più basso e squallido che una persona possa mai raggiungere. 
E qui arriva Julius Carter.
L'irraggiungibile e bellissimo Julius Carter dagli occhi blu. 
Lui mi ha salvato. 
E io l'ho tradito.
Tutti mi davano la caccia. La mia vita era finita. Era solo questione di tempo, in pratica ero una donna morta che cammina.
Il punto era: chi mi avrebbe preso per prima?

Un romanzo di cui rimandavo la lettura da un po' perché avevo paura che ne sarei rimasta delusa... silly me! Dirty si è rivelato fantastico dalla prima all'ultima pagina, uno spettacolare ed emozionante gradino sopra Raw addirittura, ribaltando ogni aspettativa potevo aver coltivato durante il tempo. Se questo è andamento dell’autrice, allora Raw: Rebirth sarà un successo assoluto, me lo sento! Ma andiamo con ordine… ATTENZIONE, PICCOLI SPOILER!
Dirty si apre con la presentazione di Alejandra. Figlia di un mafioso, è una bellissima ragazza, molto legata alla famiglia, educata a stare sempre al suo posto. Proprio per il bene della famiglia Alejandra non ha altra scelta se non quella di ubbidire agli ordini del padre, Eduardo Castillo, che la offre in sposa a Dino Gambino, figlio di Gambino Senior, per suggellare una tregua di pace tra le due famiglie. Ana, questo il suo soprannome, è giovane, ingenua, facilmente seducibile e positiva verso la vita. Ai suoi occhi Dino sembra l’uomo perfetto. Almeno all'inizio, prima che il suo matrimonio si riveli la porta per un inferno in cui, alcuni anni dopo, la donna a stento riesce a sopravvivere.
Proprio nel punto più basso del suo supplizio, arriva Julius Carter, il socio di Twitch. Dopo ciò che accade nel finale di Raw, che sono sicura avete letto e ricordate benissimo! (se non l’avete letto, fatelo, è un ordine!), Julius ha smantellato la loro organizzazione, ha affidato Lexi alle cure di Happy, e insieme a Ling ha lasciato Sidney per tornare in America, vestendo i panni del giudice, giuria e boia nelle diatribe tra personaggi criminali d’alto rango. In questo caso, Julius è stato chiamato da Miguel, il fratello di Alejandra, per trovare l’assassino di Raul, l'altro suo cognato. I sospetti dell'uomo ricadono, guarda caso, proprio su Dino. 
Quando Julius, intenzionato a fare le cose per bene, parla con Alejandra per la prima volta, la donna non ci pensa due volte a puntare il dito e ad accusare il marito, per poi darsi alla macchia come una fuggitiva, senza dire nulla a nessuno. Un comportamento strano che non coincide con l’immagine di moglie amorevole e fedele come tutti l’hanno sempre vista. Un dettaglio fuori posto che mette Julius sull’attenti. 
E a buon rendere…

They can take everything from me, but I won’t let them have my pride. The can pry it from my cold, dead, fingers.

Scatta una caccia spietata, in cui Julius si impone per primo: deve essere lui a interrogare Alejandra, quel piccolo passerotto, bella come una regina che l’ha colpito a fondo con poche parole. Perché quella donna è scappata? Cosa nasconde? L’implacabile e risoluto Julius intende scoprirlo a tutti i costi. Ma è pronto a mettersi in gioco in prima persona?

To save my little sparrow, I would have done the same. I would have done anything.

Quella tra Alejandra e Julius è una relazione strana. Preda e cacciatore. Prigioniera e carceriere. Condannata a morte ed giustiziere. Più sono vicini, più Julius è intrigato, determinato a  scoprire ogni piccolo pensiero e segreto di quell’intricato nodo di debolezze e forza che è Ana. L’autrice fa un lavoro superbo, creando una carica emotiva unica ogni qualvolta in scena ci sono Julius e Alejandra
Il loro avvicinamento è particolare, riluttante e irresistibile;  verso la fine è uno struggimento, uno stillicidio puro. La loro love story è diversa da quella raccontata in Raw, Julius non è Twicth e Alejandra non è Lexi, eppure è ugualmente, se non di più, intensa, viscerale, appassionante. Due cuori che si riconoscono e si incatenano, nonostante le loro azioni, le regole del mondo in cui vivono, li vogliano uno contro l'altro.

I suppose some people take what they have for granted, but being away from my son for so long… nothing on this earth could make me go back to being greedy, egoistical jerk I was before, not when I have him to live for.

La narrazione procede su due strade separate: da una parte Julius e Alejandra, dall’altra Twitch. *sospiro*. Il nostro stalker preferito è impegnato al cento per cento nel redimere il suo nome, nel cancellare dalla faccia della terra ogni piccola minaccia che lo allontana dal ritorno che tutti non vediamo l’ora di leggere. Twitch è come lo ricordiamo: uno psicopatico violento e instabile da cui non sai mai cosa cavolo aspettarti. 
A sorpresa, come suo solito, in queste pagine stupisce... maturando davvero tanto. Twitch è disposto a scendere a compromessi, inaccettabili e lontani dal suo modo di essere, ma lo fa per portare a termine il suo obiettivo: tornare finalmente dalla donna che ama e dal tesoro che, suo malgrado, ha dovuto lasciarsi alle spalle. I suoi capitoli sono fenomenali, non solo perché c’è lui, ma anche perché l’autrice ci porta in un viaggio nelle associazioni criminali più pericolose del mondo, e lo fa creando allo stesso tempo ritratti che per la loro accuratezza, nonostante appaiano in poche pagine ciascuno, si meriterebbero un loro libro a parte. E in parte è già accaduto, visto che sono comparsi i Leokov, già letti in Lev, il primo volume della serie Shot Callers (che spero di poter continuare a leggere quanto prima!).
Sarà anche vero che Belle Aurora ci fa aspettare, e tanto, per le pubblicazioni dei suoi nuovi romanzi, ma se alla fine ci ritroviamo questi gioiellini, allora l’attesa vale la pena. Credetemi! Da leggere assolutamente!!!
Cinque stelle

8 commenti:

  1. Ciao Rosa =), non vedo l' ora di leggerlo, peccato dovrò aspettare la versione in Italiano almeno che non lo legga in Inglese, ma sono troppo lenta a leggere in lingua >.<, quindi sono indecisa, anche se la curiosa di scoprire è tanta XD...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ella! Guarda, in inglese sarebbe meglio, io ho riletto Raw e l'ho trovato migliore, l'ho apprezzato di più della versione italiana... però capisco! ^_^ Meno male che., stando alle voci, dovrebbe arrivare in autunno. Incrociamo le dita! :D

      Elimina
  2. Non ho letto nulla di questa autrice, ma sembra davvero intrigante. Però vorrei avere in mano tutti i libri in italiano. E' una trilogia, giusto? Spero in tempi brevi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S,ì una trilogia... tempi brevi non credo, anche perché il terzo non è ancora uscito nemmeno in originale ^^"

      Elimina
  3. Insomma, tutte recensioni con spoiler alert 😭 Vabbe, sta di fatto che l'ho letta lo stesso perché prima che uscirà in Italia ce ne vorrà di tempo. Addirittura più bello del primo? Fortuna perché non sempre capita una cosa del genere. Aspetto che esce questo e poi prendo in mano il primo. Quindi Twich è resuscitato? Per questo non lo avevo letto 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu vuoi essere picchiata! Ancora non hai letto il primo? Seriamente? Non ti parlo più :P :P :P

      Elimina
    2. Ma come facevo?? Così mi disperavo anch'io 😂 Non ti preoccupare... ce l'ho sullo scaffale che mi aspetta 😛

      Elimina
  4. Non vedo l'ora di leggerlo, I suoi occhi su di me mi era proprio piaciuto nonostante io non sia troppo da dark

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...