venerdì 4 marzo 2016

Recensione: Quindici Minuti - Jill Cooper (The Rewind Agency Vol. I)

Quindici Minuti 
(The Rewind Agency Vol. I)
di Jill Cooper
Dunwich Edizioni
Anno 2015
Pagine 234

Il futuro può essere un luogo pericoloso se hai cambiato il passato…
Quindici minuti. È tutto ciò che la Rewind concede a una persona quando viaggia nel passato, ma per Lara Crane è abbastanza per trovare sua madre e impedirne l’assassinio nel corso di una rapina avvenuta dieci anni prima. Ma la storia che le è stata raccontata per tutta la vita è una menzogna. Quando Lara viene colpita dal proiettile che avrebbe dovuto uccidere sua madre, il suo futuro cambia per sempre: nuova casa, nuovi amici e nuovo ragazzo. E ora suo padre è in prigione. In una linea temporale che non riesce a comprendere, Lara sta per commettere un errore fatale e dovrà confrontarsi con un avversario che conosce molto bene… perché fa parte della sua famiglia.
Finalmente posso parlarvi di Quindici Minuti, questo entusiasmante thriller/young adult di Jill Cooper, che ho letto il mese scorso e che mi ha lasciato letteralmente a bocca aperta grazie alla sua trama intricata, ricca di colpi di scena che mi hanno reso impossibile staccarmi dalle pagine.
Metto subito le carte in tavole: dovete leggerlo, punto. State cercando una storia originale, dove le bugie e le cospirazioni la fanno da padrone? Avete un debole per la tematica dei viaggi nel tempo? Avete difficoltà a trovare uno young adult che racconti una love story che non sia uguale ai mille altre? Allora Quindici Minuti  fa al caso vostro.
Immaginate un mondo dove viaggiare indietro nel tempo non è soltanto un mero concetto, ma un vero e proprio dato di fatto. Esiste addirittura un'agenzia di viaggi nel tempo, la Rewind, dove potete prenotare i vostri 15 minuti indietro nel tempo e rivivere un evento del passato a vostra scelta. Senza rischi, perchè sarete come delle ombre, non potrete toccare nulla, non potrete ambiare nulla. Sarebbe una cosa meravigliosa, non trovate?
La pensa allo stesso modo Lara Crane, che, però, scopre di appartenere a quella piccola percentuale di utenti che hanno la capacità di poter toccare e fondamentalmente interagire con il passato. E allora che Lara decide di ritornare indietro di dieci anni per poter salvare sua madre che venne uccisa durante una rapina. O almeno è così che le hanno raccontato la storia. Se c'è una cosa che la trilogia di Ritorno al futuro ci ha insegnato è che mai, mai si deve cambiare qualcosa nel passato, perchè gli effetti sul presente e sul futuro potrebbero essere catastrofici. Ma a Lara basta cambiare un piccolo dettaglio nel passato... per ritrovarsi in un presente che stenta a riconoscere. Una nuova famiglia, un nuovo fidanzato e un padre in prigione. Ma cosa è successo? E' perchè tutto è così stravolto? 
La verità è che così facendo, spinta dal desiderio di unire la sua famiglia, Lara si ritroverà coinvolta in una rete di bugie, ricatti e cospirazioni degna di un film Hollywodiano. 

Delilah mi inietta nel collo il siero del sonno. Mi pizzica come il morso di un insetto, quindi mi vengono fissati gli elettrodi alle tempie. La testa mi formicola. L’elettricità mi passa lungo la pelle, facendomi contrarre le dita dei piedi. Le palpebre si fanno pesanti. Si chiudono, ma il suono di qualcuno che bussa mi costringe a sollevarle di nuovo. Vedo Rick, il mio ragazzo, attraverso la finestrella della porta. Sta battendo contro il vetro. Afferro il bracciolo e le cinghie mi si bloccano sull’avambraccio.
«Arrestatelo», sibila Delilah all’intercom.
Le guardie di sicurezza immobilizzano Rick con le braccia dietro la schiena.
Quindi la donna si volta di nuovo verso di me e sorride. Non sembra amichevole. Mette i brividi.
«Sei pronta a tornare indietro.»
«Lara!» grida Rick. Il bisogno e il desiderio nella sua voce mi spezzano. «Non farlo, Lara!»
La sedia comincia a girare e la stanza vortica intorno a me fino a quando non mi sento stordita. Ho la nausea. La velocità mi costringe ad appiattire la testa contro il cuscino. Apro la bocca e mormoro un’unica parola: «Mamma.»

Cosa mi è piaciuto di Quindici Minuti? Tutto, a partire dalla protagonista che seppur giovane, non si comporta da madamigella in attesa che qualcuno la salvi, ma trova da sè la forza per andare avanti e sopportare il peso e le conseguenze delle sue scelte. Agisce perchè spinta dall'amore per i genitori, e questo è sufficiente per giustificare quei brevi attimi in cui si lascia andare al senso di colpa. L'intreccio è geniale, si dipana pagina dopo pagina in un crescendo assolutamente imprevedibile. Quando credevo di aver capito la situazione nella sua interezza, ecco che si palesava un nuovo pezzo del puzzle che cambiava totalmente il quadro d'insieme. I personaggi non sono affatto stereotipati, e tutti nascondono molto di più di quello che dicono. E' stato interessante vedere come da una linea temporale all'altra, alcuni personaggi, come Rick o Donovan, abbiano un ruolo e un impatto emozionale diverso sulla vita di Lara. Lo stile del'autrice è molto fluido e immediato grazie all'uso del PoV di Lara. 
Quindici minuti è il primo volume della Rewind Agency Series, e il finale, credo sia la classica ciliegina sulla torta. Appartiene a quella categoria di finali che sembrano rassicurati, quelli che dicono che è andato tutto bene, c'è il lieto fine che volevi. E poi... basta un minuscolo, insignificante dettaglio che ti fa capire che, no, non va niente affatto bene. Consigliatissimo!
Cinque stelle

20 commenti:

  1. Ho visto la settimana scorsa per la prima volta questo libro ed il titolo mi ha coinvolto e la trama intrigato. Ora, dopo la tua bella recensione, voglio assolutamente leggerlo anche perché adoro le storie con salti temporali, salti nel passato o nel futuro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti piacerà moltissimo, vedrai :3

      Elimina
  2. Sembra interessantissimo! Grazie per la tua recensione! Non vedo l'ora di leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla, Serena. Sicuramente ti piacerà, non ho dubbi ;)

      Elimina
  3. Accidenti.. lo aggiungo in WL :)

    RispondiElimina
  4. Bellissima recensione! Devo dire che mi aveva proprio incuriosito quando l'ho vista nella newsletter della Dunwich :D leggere un parere positivo mi fa ben sperare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Deni! Io ne sono rimasta piacevolmente colpita, e sono sicura che è un romanzo che ti saprà stupire ;D

      Elimina
  5. Ohi per la miseria, io lo sapevo che questo libro era fantastico!! Da quando ho visto la cover ne ero sicura! Non vado pazza per i viaggi nel tempo ma cerco una love story young adult che non sia uguale alle altre! L'intreccio della storia sembra piuttosto intrigante ma penso che Lara si doveva fare gli affari suoi. E' ovvio che non ha visto Ritorno al futuro. >_<
    Bello, bello mi piace. Spero che non dobbiamo aspettare troppo per i seguiti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te l'avevo detto! :) Ah, non sai quante volte l'ho pensato mentre leggevo...e anche la stessa protagonista lo pensa. Lara si sarebbe risparmiata un sacco d'impicci, se non avesse fatto quelo che ha fatto.
      Per i seguiti non ti preoccupare, ho saputo che già c'è chi ci sta pensando ;D

      Elimina
  6. Sto progettando un bell'ordine da Amazon ^^
    Mi incuriosisce non poco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che Quindici Minuti finisca nell'ordine, non te ne pentirai ;D

      Elimina
  7. Ecco un altro libro da aggiungere in WL, mi hai incuriosita moltissimo =D

    RispondiElimina
  8. Sai che questo titolo mi era proprio sfuggito?! Interessante, me lo segno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che ci sono io, allora, a farvi notare questa uscite ;)

      Elimina
  9. Ciao, Rosa! Quindici minuti mi ispirava già a partire dalla trama: la tua recensione ha aggiunto una serie di elementi che mi intrigano così tanto che mi sento obbligata a inserirlo nella mia tbr. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Am! Mi fa proprio piacere sapere che lo hai inserito nella tua tbr. Vedrai che saprà stupirti ;)

      Elimina
  10. Ormai nei miei commenti sembro un disco rotto! Comunque i viaggi nel tempo non mi fanno impazzire ma il libro sembra carino, l'autrice mi sta simpatica e la tua frase "dovete leggerlo. Punto" non mi lascia molta scelta: spero di leggerlo presto!

    RispondiElimina
  11. Beh, dai, alla fine sono contenta di averti convinto a provarlo nonostante non sembra faccia per te ;)

    RispondiElimina
  12. Beh, dai, alla fine sono contenta di averti convinto a provarlo nonostante non sembra faccia per te ;)

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...