martedì 12 luglio 2016

Recensione: Fai il tuo gioco - Sagara Lux

Fai il tuo gioco
di Sagara Lux
Rizzoli YouFeel
Anno 2016
Pagine 94
Euro 2,99

Benvenuti a Las Vegas dove tutto sembra vero.
Corinne sta sorseggiando un drink nel lounge bar del Bellagio quando viene avvicinata da un uomo. Quella sera ha vinto molto al tavolo di Black Jack, e l’euforia e l’alcol la rendono audace. Si diverte a provocare gli uomini, ma Ryan non è come gli altri: prima che possa capire cosa stia accadendo, Corinne viene spinta in una stanza per un interrogatorio. Ryan Mill è un controller che lavora per il casinò. Corinne ha barato, deve restituire la vincita e andarsene. Ma Corinne è giovane e sfacciata, ha i capelli rosa, un corpo piccolo e sensuale e una carica erotica esplosiva: azzarda una controproposta, e Ryan non sa tirarsi indietro.
Tra una canzone di Elvis e un gioco di prestigio, segreti per cui rischiare la morte e incontri bollenti, la vita di Corinne diverrà la posta in gioco di una pericolosa scommessa. Finché Ryan sarà costretto a smettere di bluffare e a scoprire tutte le sue carte.
Un romanzo appassionante e sfavillante come le mille luci di Las Vegas. Una scommessa sensuale in cui la posta in gioco è altissima: il cuore.

Ogni lettore ha quel gruppo ristretto di autori e autrici che ama e adora e di cui leggerebbe ogni cosa, pure la lista della spesa. Sono coloro che con una penna in mano (o tastiera), riescono a entrare nel nostro cuore con ogni parola, a emozionarci sempre e comunque, facendoci ridere, piangere, sospirare d'amore e di passione; a creare personaggi che sentiamo amici, dei quali ci prendiamo assurde cotte e che vorremmo vedere in carne e ossa, se la magia fosse possibile. Ecco, Sagara Lux rientra nella mia specialissima cerchia di autrici preferite. Benedetto il giorno in cui mi arrivò quella email di circa un anno fa, in cui Sag mi contattò, entrando in punta di piedi nel mio mondo, chiedendomi se mi andava di leggere il suo romanzo. Quel breve estratto in cui appariva Darren Swan mi conquistò all'istante, e lo stesso è stato per ogni libro che porta il nome di Sagara Lux sulla copertina.
Poteva quindi Fai il tuo gioco non piacermi? Certo che no! Anche se non si tratta di un dark romance ed è un romanzo breve, Sag è riuscita a conquistarmi anche stavolta, con una storia più rosa, più erotic e più leggera dalle atmosfere a cui siamo abituati, ma essenzialmente una bellissima storia che mi ha intrattenuto e mi ha fatto desiderare di leggere ancora altro di Corinne e Ryan.
Tuffiamoci nella bella Las Vegas, la città delle luci e del gioco d'azzardo dove ogni follia è possibile. Anche incontrare la propria anima gemella a quanto sembra. Corinne, la spigliata protagonista femminile della nostra storia, si trova nel lussuoso bar del Bellagio, sorseggia la sua pina colada e festeggia la sua strabiliante vincita al casinò. Una vittoria illegale, certo, ma chi vuoi che se ne accorga? A un certo punto però viene avvicinata da un uomo elegante e misterioso, che la conduce nei meandri nascosti del locale. La nostra Corinne pensa a qualche scena di seduzione particolare, ma non è così: Ryan, il nome dell'affascinante uomo che l'ha catturata, è uno dei controller del casinò, quelli che si assicurano che non ci siano bari ai tavoli, e proprio lui si è accorto che le sue vincite al Black Jack erano troppo alte per essere casuali. Il banco vince sempre, si sa... e Corinne non ha altra scelta se non lasciare i soldi vinti e andarsene senza fare storie. Oppure può sfruttare la situazione a suo vantaggio. E' una bella donna e sa di esserlo, sa sedurre gli uomini e gli occhi di Ryan non sono certo indifferenti al suo corpo...

Appoggiò le mani ai lati del mio viso e si chinò su di me. Di solito gli uomini lo facevano per baciare le donne, non per minacciarle. Iniziai a dubitare che fosse la persona gentile e onesta che avevo creduto al principio. No, lui era come me. Era per questo che aveva capito. «O magari potresti avere barato» mi soffiò sulle labbra, strappandomi un battito. 
Cominciai a ridere. Ero nervosa. Mi sentivo braccata. «Non si può barare quando non si toccano le carte.» 
Ma si può far godere una donna senza toccarla.

Finalmente una storia erotica che non è scontata e banale né nei contenuti né nella forma. Saranno pure meno di cento pagine, ma Corinne e Ryan sono dei personaggi tratteggiati alla perfezione, con una caratterizzazione precisa. 
Corinne, con i suoi capelli rosa, la sua aria seducente, buca la pagina, ti sembra di averla in qualche modo compresa e invece ti stupisce a ogni frase, a ogni pezzettino di sé che lascia uscire alla luce. Lo stesso vale per Ryan. Un uomo inflessibile, tutto d'un pezzo, che ha lavorato tanto per arrivare dove è arrivato e per guadagnarsi la fama di affidabilità e rispetto legato al suo nome. Se non fosse che anche lui nasconde ciò che è, esattamente come il colletto delle sue camicie cela alla vista quelle tre croci tatuate sul suo collo, un tattoo con un significato particolare legato a un passato che forse sta per ritornare a richiedere il suo pagamento finale. I due legano poco a poco, complice un'altissima attrazione sessuale - e qui l'autrice ci regala delle scene mai volgari nei termini, ma ad altissima carica erotica, come solo lei sa fare - e un affinità di carattere. A entrambi piace mettersi in gioco, rischiare, ognuno forte dei propri assi nella manica da calare solo al momento giusto; alla fine sembra però che non ci sarà un vincitore e un vinto, non quando è qualcosa di più importante come l'amore il premio in palio. 
Non manca poi quel pizzico di intreccio e mistero che qui viene solo accennato e che viene fuori in tutto il suo splendore nelle serie Broken Souls, e che fa desiderare di scoprirne di più. L'unico piccolissimo difetto appunto, è che... io ho bisogno di leggere un seguito (Fai il tuo gioco si può leggere benissimo come autoconclusivo), e sono certa che l'autrice mi ci regalerà altre pagine. Per il resto... cosa aspettate a leggerlo?
Quattro stelle e mezzo

6 commenti:

  1. Complimenti per la recensione!! *_* Devo davvero riuscire a leggere qualcosa di questa autrice al più presto!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Sia :3 Siiiii, non vedo l'ora di sapere che ne pensi!

      Elimina
  2. Bellissima recensione Rosa, come sempre <3 Sono contenta che ti sia piaciuto! Spero di recuperarlo presto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Giusy <3 Yeah, sono proprio contenta! Poi mi dici che te ne pare ;)

      Elimina
  3. Concordo, concordo! Approvo, approvo!! Anche per me Sag rientra in una cerchia ristretta di autrici preferite. ^-^ Stavolta poi ha creato un personaggio che si modella perfettamente al mio ideale letterario, mentre Corinne è troppo forte, uno spasso ;D E' vero inoltre che il racconto ha un piccolo difetto di poche pagine. Ma come si può? E' uno spreco! Io voglio romanzi interi e lunghi da Sag. Oh tu sei disponibile a rapire Sag se non pubblica il seguito? Tipo Misery non deve morire muahahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahaha, okay, per qualsiasi raid in stile Misery, io ci sono XD Ma comunque Sag ci vuole bene e ci regalerà il seguito, quindo non dovrebbe rendersi necessario una cosa del genete <3
      Ryan è tanta roba, mi è piaciuto subitissimo e tantissimo, è così levissimo (okay, la smetto XD); e Corinne è meravigliosa, mi piacerebbe scoprire molto di più su di lei.

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...