martedì 24 marzo 2015

Recensione: Anime di Sangue - Malia Delrai (Ordo Draculia #1)

Anime di Sangue 
(Ordo Draculia #1) 
di Malia Delrai 
Triskell Edizioni 
Anno 2015 
Pagine 757 
Isbn: 9788898426508

In un futuro lontano, i continenti sono uniti sotto un unico impero, quello di Zafon V. La Terra, ormai distrutta dall'uomo, è abitata da due specie: esseri umani e vampiri. I vampiri sono tenuti sotto stretto controllo dallo Stato e per legge non possono uccidere più di un essere umano al mese per cibarsi, né possono creare altri loro simili. 
La storia inizia da qui, in una società dove i vampiri vengono emarginati da qualsiasi contesto, nascosti agli occhi degli umani, ed è la storia di Luke, il solo bambino nato vampiro, e Lilian, unica figlia dell’imperatore del mondo conosciuto. Tra i due si viene a creare un rapporto fraterno, destinato a scontrarsi con una natura diversa e con la crescita che li pone davanti a delle scelte difficili e fa conoscere loro nuovi desideri. Quando si affaccia la possibilità dell’amore, i due non sanno resistere, ma in un mondo che non accetta l’unione tra i vampiri e umani come sarà possibile rimanere insieme? Chi è così folle da combattere contro l'universo intero?
Questo romanzo è stata una vera e propria scoperta, già leggendo la trama sapevo che non potevo lasciarmelo sfuggire, perchè amo particolarmente i libri con protagonisti i vampiri. E poi dalla sinossi si intravede anche un'ambientazione futuristica distopica che ha portato la mia curiosità a livelli altissimi. Devo dire che è stata una bella lettura che mi ha fatto compagnia per molto tempo, visto che con le sue 757 pagine, Anime di Sangue si aggiudica anche il premio come ebook più lungo letto finora. La parte iniziale è quella che mi ha più rallentato e quella che a livello personale ho apprezzato di meno, non perchè non fosse interessante, ma se fosse stata contenuta sarebbe stato meglio. Col sennò di poi si capisce che queste pagine sono importantissime per comprendere come sia nato e quanto sia forte il legame altamente simbiotico che si instaura tra i due protagonisti.
Luke e Lilian sono solo due bambini quando si incontrano per la prima volta e non immaginano neanche quanto le loro vite siano destinate a intrecciarsi ancora e ancora, sempre di più. Luke e Lilly però sono diversi: lei è un'umana mentre lui è un vampiro, e i rapporti tra umani e vampiri sono da sempre proibiti da entrambe le fazioni. Dapprima come compagni di gioco e d'avventura, proprio come fratello e sorella, i due cresceranno insieme, e sarà durante l'adolescenza che le differenze tra loro diverranno sempre più marcate. Luke maturerà in fretta, grazie alla scoperta del sesso e degli istinti propri della sua natura vampiresca, e dovrà  capire in fretta qual è il suo ruolo e il suo posto tra i suoi simili. Mentre Lily, come umana cresciuta da vampiri, dovrà fare i conti con il suo ignoto passato che tornerà a reclamarla e con l'essere in bilico sul confine tra due mondi, da una parte i vampiri che si nutrono di umani, che uccidono gli umani per sopravvivere e dall'altra i vampiri stessi che non accetteranno mai il suo amore incondizionato per Luke, rendendo di fatti impossibile la loro unione.
Non ho altre parole per definire la relazione tra Lily e Lu, come lo chiama affettuosamente lei, se non come un incontro di anima e cuore. Se per Lily Luke è l'amore della sua vita, il suo unico amico, il suo amante, lei è per il vampiro rappresenta la sua umanità che contrasta e si oppone alla natura a volte violenta e sfrenata di cacciatore. Non sono solo le diversità oggettive che purtroppo minacciano di allontanarli e di distruggere il loro legame: Luke infatti è unico della sua specie, essendo un vampiro nato vivo, e già la sua sola esistenza genera parecchi pareri discordanti in seno alla comunità ribelle dei vampiri.

Ero stanca di questo parlare come se il nostro legame fosse un abominio e andasse cancellato dalla faccia del pianeta. Dovevamo sempre nasconderci, ero costretta a tenere segregati i miei sentimenti perché Luke li avrebbe rifiutati se avesse saputo cosa provavo per lui. Vampiri e umani: il legame era vietato dalla legge, ma rifiutato anche dai cuori di entrambe le razze che si odiavano da tempo immemore. Non avrebbe mai e poi mai ricambiato ciò che gli offrivo, non quando i nostri genitori lo accusavano di essere un vampiro fallito, quando quelli della sua razza lo costringevano a uscire la notte e non tornare da me.

Il romanzo è il primo di una trilogia intitolata Ordo Draculia, e mi è piaciuto moltissimo nonostante sia chiaro che alcune questioni verranno approfondite in seguito; avrei voluto saperne di più sul mondo in cui è ambientata la storia, perchè a parte i pochi accenni come il fatto che l'inquinamento abbia ormai nascosto il sole e al fatto che le tecnologie più semplici come le automobili siano solo appannaggio per le fasce più alte della società umana, non sappiamo molto altro. Ho apprezzato molto invece i richiami al Dracula di Bram Stoker - è grazie leggendo il romanzo che Luke impara qualcosa di più sulla sua razza - , a Vlad III e al mito del vampiro più classico, che spazia anche per le nuove figure di vampiro - un paio di volte mi sono tornate in mente alcune scene dei film Eclipse e Breaking Dawn. Segno che l'autrice sa di cosa sta scrivendo ed è sicuramente una lettrice appassionata di vampiri. Se però vi state chiedendo se questa non sia la solita storia d'amore tra un vampiro e un umana come ce ne sono tante, vi consiglio di non preoccuparvi assolutamente!
Il suo stile è molto curato, ricco di dettagli, nonostante alcune volte sia un pò troppo ripetitivo. C'e l'alternanza dei punti di vista, mentre il punto forte è sicuramente la caratterizzazione e la psicologia dei personaggi: dall'infanzia all'adolescenza, arrivando alla gioventù dei diciotto anni, Lu e Lily  crescono a cambiano e il lettore riesce a percepire chiaramente questi cambiamenti. La parte romance certamente è prevalente, ma ci sono anche azione e suspense, i personaggi secondari non vengono lasciati solo abbozzati e l'intreccio di base è assolutamente valido. Per concludere un romanzo ben scritto, consigliato di cuore a tutti gli amanti delle storie di vampiri!
Quattro stelle

14 commenti:

  1. Sembra interessante, me lo segno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Fammi sapere poi, se lo leggi, come ti è sembrato! :D

      Elimina
  2. Grazie davvero per questa recensione!! Molto accurata. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Malia, di nulla! E' stato un piacere leggere il tuo romanzo, non vedo l'ora di leggere il seguito! :D Grazie a te per essere passata!

      Elimina
  3. Sembra davvero interessante, me lo segno!*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, ci sono i vampiri, non potevo lasciartelo sfuggire XD

      Elimina
  4. Rose è un pò che non leggo libri sui vampiri (sono rimasta indietro persino con Il re della Ward e l'ultimo della Adrian) ma questo va dritto sparato in wishlist. La trama mi piace moltissimo e menomale che ne hai parlato perché non conoscevo questo libro >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una delle ultime uscite della Triskell, e appena l'ho visto dovevo leggerlo!!! ^O^ Lo sai che adoro i vampiri e questa è stata un ottima lettura!
      Però prima leggiti Il Re, okaaay? XD

      Elimina
  5. Come sempre le tue recensioni mi incuriosiscono molto :) Sono un po' titubante per via della "mole virtuale" del libro (non ho mai letto ebook così lunghi) però è già segnato in wl. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuls! Ammetto che anche io avevo qualche titubanza per le tante pagine, ma esclusa la prima parte che a me personalmente non è piaciuta troppo, poi scorre veloce e si legge bene ^_^

      Elimina
  6. Oh, sembra davvero promettente! :) Lo terrò d'occhio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto promettente eheh.
      Okay! :D

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3