martedì 16 dicembre 2014

Recensione: Trent'anni e li dimostro - Amabile Giusti

Trent'anni e li dimostro 
di Amabile Giusti 
Mondadori 
Anno 2014 
Pagine 300 
Isbn: 9788804643678

Carlotta ha quasi trent'anni, e si considera una sfigata cronica: è alta quanto un puffo, si è da poco licenziata da un lavoro sicuro ma noioso, ha una famiglia a dir poco folle e non riesce a trovare un fidanzato decente. Fino a quando, per guadagnare qualche soldo, decide di affittare una stanza della sua casa, e l’affascinante Luca irrompe nella sua esistenza tutto sommato placida. Non è decisamente un inquilino perfetto, Luca: è disordinato, fuma troppo, e ha il pessimo vizio di portarsi a casa le sue conquiste, una diversa ogni notte, facendo sentire Carlotta una vera schifezza. Perché, a dispetto di tutto, nonostante non sopporti l’idea di essersi innamorata del solito maschietto predatore che tratta le donne come fazzoletti di carta, lei ne è segretamente pazza. Ma non ha alcuna intenzione di farglielo capire né di farsi usare come un kleenex. In una girandola di eventi buffi, Carlotta dovrà destreggiarsi tra una madre crudele e un po’ sgualdrina, una sorella bellissima e più sgualdrina della madre, un padre timido che coltiva rose, una tribù di parenti bizzarri, un nuovo lavoro da meteorologa, e Luca che la tratta come un comodino di scarso pregio, riempiendole la casa di donnine allegre che rubano tutti i suoi elastici di Peppa Pig.

Devo ringraziare Amabile Giusti per aver scritto questo romance spassosissimo che mi ha salvata da un brutto blocco del lettore e che mi ha fatto passare delle belle ore di svago! Voi non sapete quanto ho riso!!! Carlotta è una donna simpaticissima a cui ne capitano veramente di tutti i colori, ma è anche una che, dopo aver sbattuto la testa conto il muro e aver preso delle batoste indimenticabili, impara e cresce, riesce a riprendersi e ad affrontare la vita di petto. Anche se divora interi barattoli di olive snocciolate e capperi per il nervosismo e la depressione.
Un romance made in Italy che, con qualche clichè, una sana dose di ironia e piccole riflessioni sparse qui e lì che colpiscono il cuore, racconta la storia d’amore tra Carlotta e Luca, lei minuta e sfigatella, lui sexy e bello come un dio che cambia donna ogni duextre. Due coinquilini che tra alti e bassi costruiscono una rapporto che se per Luca si limita solo ed esclusivamente all'amicizia, per Carlotta si tratta non solo in una cotta influenzata da un alto livello di ormoni (e ci credo io, a vedersi girare per casa un adone mezzo nudo xD), ma di un vero e proprio innamoramento con i fiocchi. E quando l’amore ci mette lo zampino, le cose si complicano sempre, è inevitabile! Ma Luca mette in chiaro fin dall’inizio che non vuole nessuna storia con lei, che la considera solo una amica, la sua migliore amica e basta.


È stato chiaro, anzi, più che chiaro, rilucente. Niente sesso tra di noi, niente amore, solo amicizia, solo chiacchierate, solo tu e io, una qui e uno lì, e mai noi. È giusto, lo so. Me l’ha detto perché mi vuole bene. 


Ma questo solo a parole, perché nei fatti si vede che ogni tanto Luca si sporge un po’ più in là, vorrebbe qualcosa di più e quando trova il coraggio di confessare i suoi sentimenti, Carlotta fraintende tutto e lo blocca, dando vita così mille e più equivoci, che sfoceranno anche dispetti (di lui) e liti furiose in cui i due se ne diranno di tutti i colori.
Questo succede perché noi donne sappiamo essere le nostre nemiche numero uno: non ci piacciamo, non ci riteniamo all'altezza e non sappiamo vedere la nostra bellezza, sia esteriore ma soprattutto interiore, anche se non rispetta gli stupidi canoni imposti dalla società. Carlotta non si apprezza, almeno inizialmente, e come una Bridget Jones italiana, se riuscisse a guardare oltre, vedrebbe che Luca si è già mezzo innamorato di lei.
E anche i maschietti però non scherzano! Tutti bravi a fare i belli e dannati, ma quando si parla di sentimenti, ops, mi cascano dalle nuvole! E in effetti quando Luca si accorge di provare dei sentimenti diversi dal semplice affetto per Carlotta, ce ne mette di tempo per prima cosa accettarli lui stesso e poi trovare il coraggio di esprimerli apertamente. 


Luca conosce la differenza. Luca sa cos'è l’amore.Lo hai scoperto, allora. Hai capito che due corpi che si uniscono possono stillare purezza, anche se i gesti sembrano uguali, se i respiri si somigliano e l’epilogo ha lo stesso suono.Perché mi stai facendo innamorare di te ancora di più? Non dovevi farmelo, farmi scoprire quanto altro c’è di straordinario in te. Perché così è più difficile… Maledizione, Luca, smettere di amarti è come racchiudere l’oceano nelle braccia. 

Lo stile della Giusti è intrigante, ti conquista subito, e poi la storia è così godibile che smettere di leggere diventa proprio difficile. Ci sono due cosine però non mi sono piaciute: una è stata la sorella di Carlotta, Erika, perfettina e una vera stronza, passatemi il termine, che però non mi ha convinto fino in fondo e  nel confronto finale con Carlotta non l’ho capita bene; e poi il finale del romanzo, scritto in modo frettoloso secondo me, cioè due parole in croce e via, vissero tutti felici e contenti. Nel compenso comunque, Trent'anni e li dimostro è un romance che intrattiene, insegna qualcosina e farà sognare l’ammmore anche alle lettrici dall'anima meno romantica!
Quattro stelle

28 commenti:

  1. Recensione carinissima! :D Sono d'accordo con te su tutto u_u L'ho trovato davvero carino e mi ha fatto passare qualche ora spensierata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è un romance perfetto per qualche ora spensierata! :D

      Elimina
  2. Aah che bello! Io già lo volevo leggere, ma ora che me lo paragoni a Brisget Jones, come dire di no? Adoro i due film di Bridget Jones *_*
    E anche se detesto i capperi con tutta l'anima, penso che questo libro potrebbe piacermi davvero molto!!
    Bella recensione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I film di Bridget Jones sono carinissimi, ma i libri ancora meglio! Se non li hai letti dovresti recuperarli ^^ Ahahahah, quando ho letto che si mangiava i capperi ho pensato "ma come cavolo fa?" Cioè per insaporire i piatti vanno bene, ma mangiati così mi fanno un pochetto schifo anche a me xD Grazie Giada!

      Elimina
  3. mi è piaciuto tantissimo anche a me!!!

    RispondiElimina
  4. Sbaglio o Amabile Giusti ha scritto quel capolavoro di Cuore Nero? Voglio assolutamente leggere qualsiasi altra cosa esca dalla sua penna!
    Spero di leggere qustolibro il prima possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è lei! Questo te lo consiglio certamente, io invece non so se leggerò Cuore Nero v.v

      Elimina
  5. Sono proprio felice che ti sia piaciuto!Quante risate mi ero fatta con questi due ;)
    Sono d'accordo sul finale.. anch'io l'avevo trovato un pochino frettoloso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il finale mi ha lasciato un pochino così u.u Però è vero, leggevo e ridevo come una scema lol xD

      Elimina
  6. Uff io sono un po' indecisa y__y non credo che lo leggerò però.. ho letto Cuore nero e non mi è piaciuto molto. Ho letto odyssea e non mi è piaciuto nemmeno quello, boh :/ magari questo nuovo romanzo è la volta buona?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si, mi ricordo dalla recensione di Odyssea che non ti aveva convinto... io direi che questo potresti leggerlo, ma non aspettarti troppo ecco! E' un romanzo con qualche clichè non proprio perfetto, ma adatto se vuoi rilassarti con una storia leggera e farti due sane risate :D

      Elimina
  7. Mi incuriosisce, vorrei leggerlo ma non ne ho ancora avuto la possibilità :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capito... spero lo recupererai al più presto! ^^

      Elimina
  8. Oh, sembra proprio carinissimo!!!! E poi da neo trentenne non posso certo perdermelo!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, si in effetti! XD Anche se, per come ne parla la mamma di Carlotta (altro personaggio fuori di testa direi), sembra che se arrivi a 30 anni single, si sia già delle vecchie zitelle senza nessuna possibilità di trovare un fidanzato >-<

      Elimina
  9. Sono d'accordissimo con te! E' uno dei migliori Chick-Lit che abbia avuto occasione di leggere. Spassosissimo XD Carlotta, durante certi passi, mi ha fatto morire dalle risate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, poverina, tutte a lei capitavano, come quando si è ritrovata in mutande a teatro! xDxD Comuqnue si, uno spasso di romanzo...

      Elimina
  10. Rosellinaaaaaaa, io adoro adoro Amabile!! Ho amato alla follia questo romanzo però ho letto la versione ebook e la versione cartacea ce l'ho sullo scaffale in attesa di leggere scene inedite e non vedo l'ora. Come te ho trovato il finale frettoloso ma non importa perché sto aspettando/pregando con ansia che esca il seguito ♥_______________♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di sapere le differenze tra la versione self e questa... sopratutto sul finale, se lo ha cambiato o è lo stesso (io propendo per questa ipotesi). Ci sarà un seguito???? Really??? *O* Me lo leggerò di sicuro!

      Elimina
  11. Ero convinta di aver commentato, ma credo di essermelo sognato :( comunque complimenti per la recensione... :) il libro mi ispira parecchio e sembra promettere bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Siann, quando lo leggi fammi sapere!

      Elimina
  12. Non ho sentito parlare sempre benissimo di questo romanzo è la tua recensione mi ha fatto venire una voglia assurda di leggerlo all'istante ** questi sono gli unici romance che riescono davvero a conquistarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si legge tutto di un fiato! Secondo me per il bookathon va benissimo!!! ^w^

      Elimina
  13. Anch'io avrei voluto un finale più emozionante e complesso ma mi è piaciuto comunque :3 Ho adorato questi due personaggi! *-* Penso che leggerò altri suoi libri :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, un finale più approfondito e meno "già finito?" sarebbe stato meglio... io invece non so se leggerò altri suoi romanzi, forse il seguito di questo se ci sarà e forse forse una occhiata a Cuore nero gliela potrei dare, ma non sono convintissima. Si vedrà U.U

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3