venerdì 5 settembre 2014

Recensione: Una tata per Nate - Lisa Worrall

Una tata per Nate
di Lisa Worrall
Triskell Edizioni
Anno 2014
Pagine 102
Isbn: 9788898426256

Un anno dopo la morte del marito, le uniche cose che permettono a Parker Adams di andare avanti sono il suo lavoro e suo figlio, Nate. Quando la persona che si occupa solitamente del bambino si trasferisce, Parker decide di assumere una balia che viva con loro, in modo da dare a Nate maggior stabilità. A causa di un ‘disguido’, però, non è la minuta Melanie che si presenta alla loro porta, ma Jake Walsh. E Parker va nel panico. Non che Jake non sia perfetto per quel lavoro. Lo è, e anche un po’ troppo. In mezz'ora di colloquio riesce a risvegliare in Parker sentimenti che lui credeva perduti per sempre.
Come farà Parker a vivere con quell'uomo sotto il suo tetto ventiquattro ore al giorno, sette giorni su sette? Per Jake, invece, ciò che gli viene offerto rappresenta il lavoro perfetto, almeno fino a quando non si rende conto che non solo si è affezionato a Nate, ma si è anche innamorato di Parker.

Nuova recensione di un romance di genere m/m. In questo romanzo breve si affronta sicuramente un tema importante: l’elaborazione della morte di una persona amata e tutto ciò che ne consegue.
Parker Adams è un uomo single che, dopo una anno della morte del marito, ancora deve stabilizzare la sua nuova vita senza il compagno. Troppo spesso è preso dal suo lavoro di avvocato, anche se cerca con tutto se stesso di essere un papà perfetto per il piccolo Nate, sette anni di dolcezza e testardaggine.
Sarà proprio Nate, con un piccolo imbroglio da parte sua, ad aiutare il suo Papino a incamminarsi nel percorso che lo porterà a ricordare che cosa significa aprire il proprio cuore a qualcuno e sentirsi finalmente completo, nel cuore e nell'anima. Infatti proprio cercando una nuova tata a tempo pieno per Nate, Parker conosce Jake, giovane babysitter, che fa immediatamente amicizia con Nate, e pian piano si lega anche a Parker, complice la vicinanza quotidiana e la simpatia e semplicità del ragazzo. 
Dopo qualche mese di coabitazione, e dopo aver trascorso una splendida giornata al Pacific Park, tra giostre e ruote panoramiche, i due uomini condivideranno un magico momento in cui Parker comincia ad aprirsi, raccontandosi per la prima volta e ricordando come era la sua vita con Darren, morto per un banale incidente. Passeranno anche una bollente notte di passione, ma il giorno dopo Parker è preso inesorabilmente dal senso di colpa e dal rimorso, come se avesse tradito il compianto Darren non solo con il corpo, ma anche con il cuore. Nega tutto e allontana Jake, rifiutando qualsiasi possibilità e spiraglio minimo, anche solo di immaginare un futuro per loro due.

«Jake, per favore, io… io non posso.» Parker allacciò le dita attorno a quelle di Jake, spostandole gentilmente e facendogli premere insieme i palmi. «Io sono sposato.»
«È questo il punto, Parker.» Jake si lasciò andare e scosse tristemente la testa. «Tu non lo sei.»
«Lo sono nel mio cuore.»

Jake, dal canto suo, è completamente innamorato di Parker, un uomo tanto sensibile quanto amorevole, un buon padre nonostante lui non pensi di esserlo. L’unica cosa che Jake può fare per non soffrire ulteriormente, dopo essersi fatto spezzare in due il cuore, è dare un preavviso di dimissione e andarsene da quella che cominciava a considerare casa sua. Solo quando Parker si sentirà messo alle strette, con l’impressione che facendo quella che sembra la cosa giusta, tradisca il suo cuore, le cose tra lui e Jake potranno risolversi e dare inizio a una nuova storia, una famiglia dove Darren sarà una persona cara da onorare ogni giorno, vivendo la vita e inseguendo la propria felicità. Perché è proprio questo che le persone care che amiamo e che purtroppo non ci sono più che vorrebbero per i propri cari.

Lo stile della Worrall è davvero semplice e scorrevole, perfetto se volete passare delle ore di lettura piacevoli. Anche se personalmente, per quanto la storia sia raccontata bene e i personaggi realistici, non è riuscita a catturarmi sino alla fine, forse per colpa di qualche piccolissimo clichè troppo sdolcinato che mi ha dato l’impressione di già letto. Mentre la parte psicologica dei personaggi e dell’evoluzione del lutto è narrata bene, si avverte chiaramente il cambiamento in Parker e le cause sono motivate e realistiche. Davvero spiazzante e commuovente è stata l’intima chiacchierata di Parker presso la tomba di Darren, secondo me la parte più emozionante del libro. Il piccolo Nate poi è assolutamente adorabile, dolcissimo e con quella sincerità capacità intuitiva spiazzante che solo i bambini possiedono; inoltre è stato molto interessante leggere, per la prima volta per me, di una famiglia con due genitori omosessuali, e vedere come fosse molto unita nell'affrontare le quasi banalità dei problemi/guai che tutti i genitori - indipendentemente dalle preferenze sessuali - incontrano quotidianamente.

Sicuramente un bel romanzo, adattissimo se volete avvicinarvi al genere m/m per la prima volta e se volete leggere una piccola storia dolce e emozionante.
Tre stelle

21 commenti:

  1. Risposte
    1. Spero di averti incuriosito ;)

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Uh, che carino questo libro! Lo sai che mi ha trasmesso tanta tenerezza e non so neanche perché :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, infatti è un romanzo che esprime una storia molto tenera :3

      Elimina
    2. P.S.= ti abbiamo nominata in un tag sul blog :3 http://ithuriel99.blogspot.it/2014/09/book-tag-10-questions-about-summer.html

      Elimina
    3. Grazie belle, appena posso lo faccio sicuramente ^-^

      Elimina
  4. concordo con Arya!!
    Non ho mai letto niente m/m ,come hai detto, potrebbe essere una buona occasione per avvicinarmi al genere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me questo va benissimo per avvicinarsi e conoscere un nuovo genere *-*

      Elimina
  5. Non lo conoscevo ma lo terrò a mente se volessi avvicinarmi al genere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa, tienimi aggiornata se lo leggerai ;D

      Elimina
  6. Ciao Rosa!! Anche io non conoscevo il libro però mi sembra carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Iris! Te lo consiglio proprio! ;D

      Elimina
  7. Cavolo, mi ispira tantissimo! E per una volta, la copertina italiana mi piace più di quella originale :D
    P.S. Ti ho premiata nel The Very Inspiring Blogger Award, se vuoi passare basta che clicchi QUI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, si è vero, la cover originale è proprio bruttina xD
      Grazieee, passo subito ^w^

      Elimina
  8. Ciao Rosa ;)
    Questo romanzo è davvero molto dolce e carino...mi piace!
    Ma perché non ho iniziato con questo :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Violet, per ora io sono stata fortunata, perchè i romance m/m che ho letto mi sono piaciuti tutti :3 Spero solo che per colpa di un inizio brutto non abbandoni il genere ^-^

      Elimina
  9. Ciao Rosa ^-^ nemmeno io ho letto nulla del genere m/m , ma mi hai incuriosito tanto *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se leggerai questo o qualche altro romanzo sempre del genere ;D

      Elimina
  10. Anche io non ho letto mai nulla di questo genere e, sinceramente, mi sembra qualcosa di carino. Terrò a mente il libro v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto carino come romanzo, perfetto secondo me per avvicinarsi al genere ^-^

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3