mercoledì 10 settembre 2014

Topic Book #14: Vita da scrittore


Topic Book è la rubrica settimanale in cui scelgo un tema e vi elenco alcuni libri che ne parlano.

Buon mercoledì a tutti :)

Ritorna dopo una luuunga assenza su questi schermi, in tutto il suo splendore e rinnovata nella forma, l'appuntamento  bisettimanale con Topic Book *squilli di tromba e grida di giubilo* ;D. Dopo essere stata un bel pò bistrattata e rimandata di settimana in settimana, ricomincia oggi la pubblicazione di questa rubrica a cui tengo particolarmente e che so piacere a molti lettori e lettrici. Vi ricordo inoltre che la pubblicherò a settimane alterne, quindi un mercoledì si e no. E per ricominciare alla grande, oggi vi presento dei romanzi che parlano di scrittori ;)

Il tema di questa settimana è vita da scrittore.

- La ragazza di carta di Guillaume Musso.
In piena crisi di ispirazione, solo e senza un soldo, lo scrittore Tom Boyd non riesce a completare il suo ultimo romanzo. Si sente in trappola, una trappola che rischia di distruggerlo. Finché una notte, durante un furioso temporale, pensa di avere un'allucinazione: sulla terrazza compare una ragazza, misteriosa e bellissima. Gli dice di essere la protagonista del suo romanzo, caduta nel mondo reale da una frase che lui ha lasciato in sospeso. Se ora Tom non riprenderà a scrivere, lei morirà. Sembra assurdo, eppure... eppure Tom le crede. Perché è già follemente innamorato di lei.

- La storia di Lisey di Stephen King.
Com'è fatto il mondo segreto di uno scrittore strapremiato, adorato dal pubblico e dalla critica? Per venticinque anni Lisey è stata sposata al celebre Scott Landon. Un lungo, stupendo matrimonio con lui - un uomo meraviglioso ma complicato, con una tara nel sangue - e con l'universo di lui, una dimensione proibita ai normali, piena di cose fantastiche ed esaltanti, ma anche letali; di forze che possono risanare o uccidere, in virtù di leggi incomprensibili; il rifugio di un artista geniale e precoce, un Eden vigilato da un serpente inesorabile. Laggiù ci sono colline viola, mari al tramonto, ombre vaganti, tombe, e la "pozza delle parole", cui attingere a piene mani per creare e illudere... Però ora Scott è morto e la vita di Lisey è uguale a quella di tante altre. Non siamo a Boo'ya Moon, bensì nel prosaico Maine, dove lei affronta il triste compito di svuotare il gigantesco studio del marito, con la sua mole di manoscritti. Un gesto innocente, ma che può scatenare le reazioni inconsulte di certi fan un po' particolari. E non è tutto. Impegnata da una parte a difendersi dagli assalti alla sua persona, Lisey si rende conto, su un altro fronte, di essere come una porta lasciata aperta su quell'altro mondo ai confini tra ragione e pazzia... già intravede - negli specchi, nelle superfici lucide - il muso dell'essere che ha popolato gli incubi del marito, che ora viene per lei. 

- Chiedi alla polvere di John Fante.
Chiedi alla polvere è un romanzo costruito su tre storie. Prima: un ventenne sogna di diventare uno scrittore e in effetti lo diventa. Seconda: un ventenne cattolico cerca di vivere nonostante il fatto di essere cattolico. Terza: un ventenne italo-americano si innamora di una ragazza ispano-americana e cerca di sposarla. Il tutto a bagno nella California. Immaginate di fondere le tre storie facendo convergere i tre ventenni (lo scrittore, il cattolico, l'italo-americano innamorato) in un unico ventenne e otterrete Arturo Bandini. Fatelo muovere e otterrete "Chiedi alla polvere". Ammesso, naturalmente, che abbiate un talento bestiale". (Alessandro Baricco)
"Così l'ho intitolato Chiedi alla polvere, perché in quelle strade c'è la polvere dell'Est e del Middle West, ed è una polvere da cui non cresce nulla, una cultura senza radici, una frenetica ricerca di un riparo, la furia cieca di un popolo perso e senza speranza alle prese con la ricerca affannosa di una pace che non potrà mai raggiungere. E c'è una ragazza ingannata dall'idea che felici fossero quelli che si affannavano, e voleva essere dei loro". 
(John Fante nel prologo a Chiedi alla polvere).


- Lo scrittore fantasma di Philip Roth.
Una sera di dicembre del 1956, sulla soglia di casa di Emanuel Isidore Lonoff appare un giovane scrittore di belle speranze, Nathan Zuckerman, venuto a porgere ammirato omaggio all'uomo che considera il proprio maestro. Lonoff vive in quasi totale reclusione sulle colline del New England,«leggendo, scrivendo e guardando la neve», con la moglie Hope e una misteriosa ragazza, sopravvissuta all'Olocausto, che il grande scrittore ha aiutato a ristabilirsi in America. Ma Zuckerman non immagina ancora di quali avvenimenti strani e burrascosi sarà testimone nelle poche ore in cui verrà ospitato in quella casa.
- Morte di uno scrittore di Michael Collins.
Sono passati dieci anni da quando E. Robert Pendleton ha pubblicato la sua prima, brillante, raccolta di racconti, ma ormai le speranze di una gloriosa notorietà nel mondo della letteratura non esistono più, congelate da una stanca carriera accademica in una università nel cuore più freddo degli Stati Uniti. L’arrivo di un vecchio amico e collega, il re del libro superfluo e commerciale, costantemente in classifica, fa esplodere una disperazione latente. L’amarezza del proprio fallimento lo spinge a una soluzione estrema e definitiva: il suicidio.
Ma il suo tentativo viene interrotto, ed è l’inizio di qualcosa di inaspettato: nella cantina dello scrittore una studentessa scopre un romanzo in parte autobiografico, una storia brillante e ossessiva che racconta un tremendo omicidio. C’è solo un problema: la trama ricorda troppo da vicino un caso irrisolto, l’assassinio brutale di un’adolescente, in quella stessa città..

- La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker.
Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent’anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo. 

- Heat Wave di Richard Castle.
In "Heat Wave" Nikki Heat, una brillante, bellissima poliziotta della squadra omicidi di New York, si trova a indagare su una sconcertante serie di omicidi nel mondo della finanza. Ma la vera sfida, per lei, sarà dover sopportare la presunta collaborazione con il giornalista premio Pulitzer Jameson Rook. Nel frattempo, la città è messa a ferro e fuoco da un’anomala ondata di caldo, che rende le cose sempre più difficili… Castle, la serie di successo della ABC, ha per protagonista Richard Castle, l’autore di un ciclo di thriller di successo incentrati sul personaggio di Derrick Storm. Quando Castle inizia a collaborare con la detective Kate Beckett, trova l’ispirazione per un nuovo, brillante personaggio, Nikki Heat, intorno al quale ruota il primo di una nuova serie di thriller: Heat Wave. Ma nonostante l’attrazione reciproca, il rapporto tra Castle e Kate Beckett non è dei migliori…

Sono tutti titoli che mi interessano tantissimo! Ho già letto Chiedi alla polvere di Fante (uno di quei romanzi che mi ha incuriosito da subito solo perchè mi piaceva come suonava il titolo *.*), e anche il fantastico romanzo di Musso, di cui ho pubblicato  la recensione qualche giorno fa. La storia di Lisey di Stephen King non lo conoscevo, ed è lì che mi aspetta sulla libreria dato che ne ho vinto una copia allo "sbarazzo" di Tessa (se vi va, passate dal suo blog ^-^). Ha una bellissima copertina rigida, tutta colorata e astratta nascosta dalla sovraccoperta rossa (qui la foto che ho pubblicato su Facebook), e non vedo l'ora di trovare un pò di tempo per leggerlo.
Del romanzo di Dicker mi sono riempita gli occhi e le orecchie durante il giochino estivo del Libro Perfetto, dove è arrivato finalista, e che spero davvero di riuscire a leggere, se non prossimamente almeno entro l'anno u.u
Di Philip Roth e Micheal Collins non conoscevo nulla, voi avete letto qualcosa di questi autori, e nello specifico i due romanzi di cui sopra? Se sì che mi dite?
E per finire Heat Wave di Richard Castle: l'ho inserito perchè l'autore altri non è che lo scrittore di gialli protagonista della serie tv Castle. Ovviamente i romanzi di Richard Castle sono scritti dai cosiddetti ghostwriters, cioè autori pagati per scrivere libri, articoli, saggi ecc ecc, che ufficialmente vengono attribuiti ad altre persone.

Sooo, per questa volta è tutto, come al solito, ma-oramai-lo-sapete, se volete potete lasciarmi i vostri consigli librosi a tema vita da scrittore nei commenti. 
Un baciooo :3

18 commenti:

  1. Mi vuoi fare morire con tutti questi libri bellissimi!! mi piacciono quasi tutti..soprattutto Musso
    adoro questo tema, la mia wish list è già stata rifocillata a dovere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, ti dirò Licia, lo scopo di questa rubrica è proprio quello di allungare le vostre wish list eheh *sgnignazza, con risata malefica* xD

      Elimina
  2. Il libro di Dicker l'ho visto in così tanti blog e ne ho sentito parlare così bene che se andassi in libreria lo prenderei ad occhi chiusi. Ad ogni modo non ho letto nessuno di questi libri e la maggior parte non li conosco D: un libro con una protagonista scrittrice è Sei bellissima stasera. Non farti ingannare dal titolo orrendo e dalla cover peggio del titolo perché è davvero un libro fantastico. E' catalogato tra gli erotici..ma se questo è un erotico 50 sfumature è un porno (be', si, in effetti..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sì, di sicuro lo leggerò anche io ^-^ Sei bellissima stasera è in già wish, ma non mi ricordavo che lei fosse una scrittrice >.< ahahah, beh 50 sfumature è un porno abbastanza ripetitivo però xD

      Elimina
  3. La trama de La ragazza di carta è molto simile a quella del film Ruby Sparks. Comunque non ho letto nessuno di questi libri, anche se ho in WL quello di King :)
    P.S. Ho un giveaway in corso sul mio blog, se vuoi passa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, io cado dalle nuvole perchè non conosco il film che hai citato >.< Vado a cercarmi qualche info... quello di King deve essere molto bello, l'ho sfogliato e mi incuriosisce parecchio, ma non è ancora arrivato il momento giusto per cominciarlo ^-^
      Certo che partecipo, deve essermi sfuggita la notizia >.<

      Elimina
  4. Adoro Castle *_* La serie tv intendo haha i libri presi dalle serie tv non mi hanno mai attirato D:
    Gli altri sono molti in wishlist, soprattutto quello di Dicker, di cui ne parlano tutti ormai haha :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece Castle lo conosco di nome, ma non ho mai visto neanche una puntata >.< quello di Dicker oramai è ovunque ^-^
      Nic comunque ho notato che gli aggiornamenti del tuo blog non mi arrivano nella home di blogger u.u vedo di aggiustare qualcosa...

      Elimina
  5. Sono contenta che sia ricominciata questa rubrica ^^
    Non ho letto nessuno di questi libri ma La ragazza di carta sarà uno dei prossimi acquisti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io Eli ^o^ Il romanzo di Musso ne vale certamente la pena, mi raccomando compralo dopo il Project eheh ;)

      Elimina
  6. Finalmente è ricominciata questa rubrica, mi piace tantissimo :)
    Come al solito non ho letto nessuno di questi libri ma alcuni finiscono direttamente in WL...;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, sono contenta anche io di essere finalmente riuscita a riprenderla, e spero di continuare a pubblicarla con costanza ^-^

      Elimina
  7. Prima o poi mi devo decidere a leggere qualcosa di Musso, i suoi romanzi mi ispirano tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Aenor! Tienimi aggiornata, mi raccomando ;D

      Elimina
  8. Ora che me lo hai fatto notare, nei libri di King c'è spessissimo uno scrittore come protagonista! Il primo che mi viene in mente, e uno dei più belli, è La metà oscura , ma se non ricordo male anche il suo recente 22/11/'63 , o il celeberrimo Misery non deve morire ...Ah, e anche Mucchio d'ossa ... Vabbé, mi fermo qui, tanto abbiamo capito che ce ne sono parecchi!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma siii, King usa spesso lo scrittore come personaggio, anche nei suoi racconti, mi viene in mente Secret Window, o anche I langolieri (entrambi racconti dell'antologia quattro dopo mezzanotte - di cui devo ancora pubblicare la recensione >.<). Ho messo solo uno perchè è un romanzo che non conoscevo affatto, rispetto a Misery per esempio che bene o male conoscono tutti :D

      Elimina
  9. Rosellinaaaa,
    mi chiedevo infatti quando sarebbe tornata questa rubrica...
    A parte La verità sul caso Harry Quebert gli altri non li conoscevo manco da lontano ;p
    Ho visto la copertina su facebook ed è davvero bella *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so, è stata una rubrica un pò sfortunella, tra rinvii, dimenticanze ecc ecc >.< Spero di aggiornarla come promesso una settimana si e l'altra no.
      sii, la cover è bellissima, mi piace tantissimo *-*

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3