martedì 8 settembre 2015

Recensione: Solstice. L'incantesimo d'inverno - C.E.A. Bennet

Solstice. L'incantesimo d'inverno 
(Solstice #1) 
di C.E.A. Bennet 
Self-publishing 
Anno 2014 
Pagine 392
Isbn: 9786050322057

Emma ha quasi sedici anni e due sorelle, Eileen e Constance. Vivono a Saint Claire, tranquilla cittadina del Connecticut, insieme alla madre Kate e a Miranda, la misteriosa donna comparsa nelle loro vite da quando il padre le ha abbandonate. Le Hataway non sono donne normali, ma streghe costrette a nascondere la loro natura e i loro poteri per rispettare le leggi dei Custodi, ai quali devono obbedienza. Leggi che Emma ha infranto quando era solo una bambina per aiutare quelli che sarebbero diventati i suoi migliori amici, Sam e Alec. Da allora i tre sono inseparabili nonostante Emma sia costretta a nascondere il segreto che più le sta a cuore. Non è l’unica, però, a mentire alle persone che ama. Cosa nascondono Kate e Miranda? Quali sono i terribili segreti seppelliti nel loro passato? Perché il padre è scomparso all'improvviso senza lasciare traccia? 
Alec Stevens ha sedici anni e molte domande. Spesso ha la sensazione che Emma conosca tutte le risposte. Emma. Cosa lo lega a lei e allo stesso tempo la rende irraggiungibile? Che cosa nasconde? Nel tentativo di svelare e nascondere i segreti che li circondano, Alec ed Emma non si accorgono che qualcuno si muove e li osserva nell'ombra in attesa che arrivi il momento di mettere in atto la sua vendetta. La storia, raccontata in prima persona da Emma e Alec, inizia con due episodi dell'infanzia destinati a cambiare per sempre le loro vite. Dopo un salto di dieci anni li ritroveremo alle prese con un sentimento molto umano, un passato famigliare turbolento e dei poteri che non facilitano le cose, anzi... Una storia d’amore, di amicizia e di legami famigliari burrascosi, ma profondi. Con un pizzico di magia. 
Sono contentissima di aver letto questo romanzo autopubblicato, perchè secondo me merita tanto, tanto. Mi è piaciuta la storia, che mescola nella giusta proporzione caratteristiche degli young adult con una puntina di romance e una bella fetta di fantasy; mi sono piaciuti i protagonisti, Emma e Alec, e i personaggi secondari, tutti sono ben caratterizzati e lontani dai soliti stereotipi già letti. Mi è piaciuto lo stile dell'autrice, molto scorrevole (forse qualche problemino nell'inserimento fluido dei flashback ma nulla di troppo fastidioso), ricco di dettagli, con l'uso dei due punti di vista alternati tra Emma e Alec molto utile per capire ogni svolta della storia (e credetemi ce ne sono tante!), e al contempo evita che la narrazione diventi noiosa.

Mi prese il mento tra le dita e lo sollevò per guardarmi negli occhi. Per la prima volta mi sembrò che mi guardasse come un uomo guarda una donna. Capii che sarebbe potuto succedere. Esisteva una remota possibilità che lui avesse la mia stessa voglia di baciarlo. In quel preciso istante, nel campetto assolato davanti a venti persone.
Non ero in grado di muovere un solo muscolo, nemmeno le palpebre per abbassarle e chiudere gli occhi. Il suo tocco mi immobilizzava e lo sguardo aveva incatenato i miei occhi ai suoi.
Fece un mezzo passo verso di me e con il braccio libero mi circondò la vita, appoggiando la mano sulla mia schiena. Stavo per alzarmi sulle punte dei piedi, incapace di resistere un secondo di più e mettergli le braccia intorno al collo, quando una voce dal tono strafottente ci riportò alla realtà.

Lo dice la stessa sinossi, Solstice è nell'insieme una storia d'amore, abbastanza travagliata all'inizio, ma comunque dolcissima e molto, molto carina. La tensione sentimentale e passionale cresce lentamente tra Emma e Alec, amici d'infanzia che non sanno di piacersi e che nascondono i loro sentimenti per paura di rovinare la loro amicizia e il rapporto con Sam, il terzo del loro trio. E poi le insicurezze di Emma, i silenzi di Alec, e chissà che significano quelle scosse eltteriche fortissime che entrambi avvertono ogni volta che si toccano e si sfiorano. Qualcosa cambia a un certo punto e il loro rapporto sembra ingranare dopo una romanticosa gita a New York, manca solo il tanto atteso primo bacio, ma... E si, c'è un ma, un qualcosa che manderà ogni nostra previsione a gambe all'aria, e noi lettori come la povera Emma ci troviamo a chiederci "ma che sta succedendo? E perchè?" Ovviamente non vi svelerò nulla, vi dico solo che ogni cosa si risolverà (più o meno bene).
Solstice è anche una storia d'amicizia, quella che lega da sempre Emma, Alec e Sam, e di legami familiari, in particolare l'attenzione è tutta sulla famiglia Hataway. La mamma di Emma, Kate, la "nonna" Miranda e le sue sorelle Eileen e Costance, e tra silenzi/assensi, segreti familiari che qualcuno vuole svelare e qualcun'altro vuole tenere nascosto e quel pizzico di elemento magico dato dal fatto che sono tutte streghe, rende ogni cosa, ogni dettagli importantissimi, anche i più piccoli. Insomma, una lettura che mi sento di consigliare ad occhi chiusi!
Quattro stelle

19 commenti:

  1. Davvero una bella recensione! Devo leggerlo anche io, spero di riuscirci presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! :3 Spero lo leggerai presto, poi mi dici che te ne pare ^^

      Elimina
  2. Ciao Rosuccia :P
    avevo già visto la tua grafica, ma non ricordo se ti ho fatto i complimenti o meno ahaha comunque, me gusta **
    Come sai anche a me è piaciuto tanto ♡ la penso allo stesso modo per i flashback, ma anche per i primi capitoli raccontati dal punto di vista di una Emma e un Alec piccini. Io avrei optato per una sorta di prologo in terza persona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giù! Son contenta che te gusti la nuova grafica *O*
      I primi capitoli sono tenerissimi, anche se si, forse la terza persona ci poteva stare, però a me non sono dispiaciuti comunque ^^

      Elimina
  3. Lo voglio leggere!!! Assolutamente! Complimenti per la recensione ;) ciao Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, grazie, vedrai che non ti deluderà! ^^

      Elimina
  4. Sembra bello, e poi vogliamo parlare della copertina? Semplice eppure così raffinata, la adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un bel romanzo si, e la cover è graziossissima *w*

      Elimina
  5. Oh! Che bella questa recensione!
    Non ero ancora riuscita a farmi un'idea su questo romanzo, ma ora credo proprio di doverlo leggere *w*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Am! Contenta di esserti stata d'aiuto per chiarire le idee su questo romanzo :3 Tienimi aggiornata!

      Elimina
  6. Di questo romanzo mi sono sempre piaciuti titolo e copertina, ma non credo sia il genere che fa per me!
    Comunque cos'è questa mania di cambiare la grafica che sembra aver colpito tutta la blogsfera? u.u La tua mi piace! *_* bellissimi questi colori <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, sarà che a fine estate viene voglia a tutti di cambiare aria ^_^ Grazie Gaia, sono contenta che ti piaccia la mia :3
      Peccato per il romanzo u.u

      Elimina
  7. Ciao! :) Complimenti per la recensione! :) Il libro sembra davvero promettere bene, spero di riuscire a leggerlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sia! Beh, spero proprio che lo leggerai! Fammi sapereeee :)

      Elimina
  8. Ciao Giu che bello dopo qualche mese di assenza tornare a leggere le tue recensioni. Questa poi ha qualcosa di magico :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vede che la pausa mi ha dato alla testa volevo scrivere ciao Rosaaaaaa ...***sorry***bacioni

      Elimina
    2. Ciaoooo Iris :D Ahahahah, sei ancora con la testa fra le nuvole ;) Bacioniiii

      Elimina
  9. Ciao Rosa ^^
    Innanzi tutto che carina la nuova grafica *-*
    La storia narrata in questo libro mi incuriosisce e sono felice che ti sia piaciuto ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooo Eliiii, grazie :3 Sono contenta che ti incuriosisca, secondo me ti può anche piacere ;)

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3