venerdì 11 settembre 2015

Recensione: La disciplina del cuore - Ledra Loi (I Fratelli Bacigalupi #1)

La disciplina del cuore 
(I fratelli Bacigalupi #1) 
di Ledra Loi 
Triskell Edizioni 
Anno 2015 
Pagine 138 
Isbn: 9788898426850

Questa è la storia di tre amiche, Matilde, Nicla e Petra, che da ragazze hanno fondato il club delle "vergini di ferro" e ora sono disposte a rinunciare al loro giuramento per amore.
Petra si è sposata e ora, anche le sue due amiche, innamorate di Fryderic Bacigalupi e Killian Brandi, due tenenti delle Fiamme Oro di canottaggio, sono pronte a lanciarsi alla conquista dei due uomini, seguendo le sette regole della nonna di Petra.
Tra litigi, situazioni imbarazzanti e terzi incomodi, riusciranno Matilde e Nicla a far capitolare Fryderic e Killian?

Parto col dirvi che questo è uno di quei romance frizzanti e romantici che conquistano fin dalla prima pagina. Vi sfido a non farvi piacere la storia, è assolutamente impossibile, anche se il romance non è il genere che leggete di solito! Secondo manoscritto opera del talentuoso duo di autrici italiane che si cela dietro il nome di Ledra Loi che ho avuto la fortuna di leggere - dopo Il cielo è sempre più rosa della collana YouFeel - e primo di quello che spero sia una serie che veda protagonisti i molti altri fratelli Bacigalupi, La disciplina del cuore vede due giovani protagoniste femminili, Matilde, fiera e testarda cadetto delle Fiamme Gialle, e Nicla, simpaticissima e burrosa veterinaria, entrambe alle prese con gli affari di cuore. E le controparti maschili sono tutto ciò che una donna possa richiedere da un uomo: Fryderic e Killian, rispettivamente tenente istruttore di canottaggio delle Fiamme Gialle e preparatore atletico. Le vicende amorose che li vedranno coinvolti sono appassionanti fin da subito, con Matilde alle prese con la sua cotta-non cotta per il tenente tutto d'un pezzo Superman, e Nicla pasticciona e imbranatella che si dimentica di respirare ogni qualvolta si trova davanti il Figone, alias Killian Brandi. Entrambe potranno fare affidamento sui consigli amorosi di Petra, la loro amica e unica del trio sposata e con prole, per far capitolare prima Fryderic, che scoprirà di aver trovato la donna giusta per lui, e Killian, quest'ultimo conquistato anche con lo zampino della mamma Bibì, che butterà alle ortiche le sue preoccupazioni per convincerlo a gettarsi tra le braccia della dolce veterinaria.

«Come vuoi Matilde, come vuoi. Io continuo a correre. Tu scappa a casa,» sogghignò Fryderic guardandola famelico. Poi corse via.
Matilde, raggiungendo l’uscita, si accorse che il cuore le batteva a mille e che, per la prima volta, quella mattina l’aveva chiamata per nome.Quel suono sulle labbra di Fryderic era dolce e sensuale come una lambada tra due amanti. Le guance le si imporporarono. In quella visione erano loro due che danzavano avvinti.
Una bachata li stava chiamando,e Killian cominciò a manovrarla come se fosse un bambola di pezza, totalmente sua. Nicla si sentiva ubriaca e sconvolta. Non sapeva se colpirlo in testa con qualche sedia oppure abbandonarsi al calore di quelle braccia muscolose. Decise che, nonostante fosse un troglodita, un killer di dolci, un mangiacarne e un dittatore, poteva permettersi un solo ballo con lui dando tempo alla macchia di asciugare. Poi sarebbe andata al buffet ad assaggiare il mignon alla crema di nocciole: l’unico che ancora le mancava quella sera.

Vi ho accennato anche agli altri fratelli del tenente Fryderic. Beh, sappiate che i sette maschi Bacigalupi sono uno più bello degli altri e ognuno a modo suo incredibilmente affascinante e, udite udite, tutti più o meno single! Insomma, di carne al fuoco c'è ne è tanta, e spero di leggere prossimamente le avventure di tutti loro.
Devo dire che personalmente ho apprezzato molto di più la love story tra Nicla e Killian, e anche l'incursione nella vita matrimoniale di Petra e Filippo è stata davvero molto carina da leggere. Mentre tra Matilde e Fryderic mi aspettavo un pò più scintille come quelle che si sono viste all'inizio della loro "relazione", visto il carattere testardo e la cocciutaggine che li accomunano, ma forse la brevità del romanzo non ha reso possibile accontentarmi, altrimenti le cose non si sarebbero mai smosse.
Adoro poi lo stile narrativo, che pone attenzione sia all'aspetto più romantico ed emozionale che a quello più leggero e frizzante, perciò ecco che ci ritroviamo a leggere tante scene da batticuore e altre da scompisciarsi dal ridere. Comunque alla fine questa è una lettura che mi ha ampiamente soddisfatta, di quelle che mantengono ciò che promettono, un lieto fine da batticuore e tanto divertimento in rosa. Consigliatissimo!
Tre stelle e mezzo

8 commenti:

  1. Rosa mi hai incuriosita tantissimo *__*
    un romanzo frizzante è proprio quello che mi servirebbe in questo momento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, sono contentissima! ;D Siii, questo sarebbe l'ideale per te al momento!

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di leggere le storie dei gemelli. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne vedremo delle belle su quei due, sono sicura! :D

      Elimina
  3. Rosellì, mi piace un casino questa storia. L'aggiungo senza dubbio in lista (adesso ricominci -_-). Peccato soltanto per il numero di pagine. Comunque i "Bacigalupi" non si può sentire ahahah!!
    Vado a leggere la recensione de "Il Ribelle". T'ammazzo -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il romanzo breve che ti piace di sicuro! Eheh, non solo in cognome, ma anche i nomi dei fratelli...vedrai! ;)

      Elimina
  4. sembra una storia molto carina da leggere, grazie per le informazioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla, mi fa piacere che ti sembrai carina, vedrai che ti piacerà :3

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...