venerdì 3 giugno 2016

Recensione: Cuore di terra rossa - N.R. Walker (Cuore di terra rossa #1)

Cuore di terra rossa
(Cuore di terra rossa #1)
di N.R. Walker
Triskell Rainbow
Anno 2016
Pagine 170
Euro 4,49

Benvenuti alla Sutton Station: una delle più grandi fattorie attive nel centro dell’Australia, dove, se gli animali e il caldo non vi uccidono prima, potrebbe farlo il vostro cuore.
Charlie Sutton dirige la Sutton Station nel solo modo che conosce: come faceva suo padre prima di lui. Determinato a tenere la testa bassa e il cuore a freno, Charlie giura che la terra rossa che lo circonda – che lo isola – gli scorre nelle vene.
Lo studente di agronomia americano Travis Craig arriva alla Sutton Station per vedere come gli agricoltori si guadagnano da vivere avendo a che fare con una delle condizioni ambientali più dure sulla terra. Ma non sono i paesaggi aridi, crudeli e davvero bellissimi a conquistarlo in modo così completo: è l’uomo col cuore di terra rossa.
Avete presente le atmosfere e le ambientazioni del film kolossal Australia? Bene, tenetele bene a mente, perchè sono quelle che ritroverete leggendo Cuore di terra rossa, il primo volume della serie Red dirt, che segna il ritorno in Italia di N.R. Walker. L'autrice è una delle mie preferite per quanto riguarda il panorama m/m romance, colei che ha creato personaggi come Isaac e Carter e quel pazzerello di Mark, i personaggi principali della sua altra serie Fiducia CiecaE anche questa volta ha saputo conquistarmi, non solo ambientando la sua storia d'amore in un luogo distante, estremo e assolutamente ammaliante come l'Outback australiano, ma anche con i suoi nuovi personaggi, che mi hanno veramente conquistato poco a poco con la loro dolcezza mista a sensualità, con le loro fragilità e punti di forza. 
Protagonista è Charlie Sutton, proprietario della Sutton Station, una delle più grandi fattorie del territorio. Cresciuto solo con il padre, con il peso di dover dimostrare di essere un uomo capace di mandare avanti un impresa di proporzioni titaniche, Charlie ha sempre nascosto agli altri la sua vera sessualità, nascosta a causa delle parole pesanti e piene di odio e ignoranza che il padre gli rivolse quando questa verità venne a galla. Parole e un giudizio, l'unico che per Charlie contava, che l'hanno sempre condizionato, scorrendogli dentro come veleno.
Fino a quando alla Sutton Station non arriva Travis Craig, questo giovane studente di Scienze Agrarie, che a prima vista sembra non avere nulla in comune con il luogo, ma che invece rivelerà una fibra dura a morire. Curioso, sempre disposto a imparare e dare una mano, Travis si innamorerà della lavoro e della vita laggiù nella fattoria circondata dalla terra rossa, così diversa dalla terra del suo Texas. E non solo. Tra Charlie e Travis si accenderà la scintilla della passione, che in poco tempo si espanderà fino a incendiare il cuore. Proprio come la terra rossa, così difficile da coltivare che si insinua dentro volente o nolente, così Travis e Charlie entreranno l'uno sotto pelle dell'altro, nonostante le difficoltà ad aprirsi e i pregiudizi della gente.

«Vuoi che lui rimanga?»  
Deglutii di nuovo ed emisi un respiro tremante. «Più di ogni altra cosa.» Era una bella sensazione dirlo a voce alta, ammetterlo, come se mi fossi tolto un peso dalle spalle. «Pace,» ammisi, alla fine. «Mi fa sentire in pace. E felice. E spaventato da farmela addosso.» 
George mi sorrise. «A me sembra amore.»

Una storia emozionante e densa di pathos, quella di Travis e Charlie. Quest'ultimo è uno zuccone testardo, così invincibile dall'esterno tanto quanto è fragile e sensibile nell'animo. E Travis è la metà della mela che fa al caso suo.
Anche i personaggi secondari sono particolare, come Ma, la regina della cucina, e George, silenziosa presenza che sa quando parlare e intervenire per il meglio.
La storia procede scorrevole e avvincente fin da subito, pensate che io l'ho letto in una nottata. L'unica pecca - che pecca non è - è il fatto che si sente che questo è il primo di una serie dedicata alla stesse coppia, perciò sembra che il finale sia un po' scontato e superficiale. Ovviamente alcune cose saranno approfondite nei seguiti, per cui non disperate e non preoccupatevi.
Tre stelle e mezzo

6 commenti:

  1. Voglio troppo leggere questo libro! Io il film Australia lo amo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno dei miei film preferiti di sempre... e il romanzo della Walker è meraviglioso *-*

      Elimina
  2. L'ambientazione di per sé non mi fa impazzire, ma dopo la tua recensione ci farò un pensierino :)

    RispondiElimina
  3. Sembra davvero una bella lettura, se ti son piaciute le atmosfere guarda la serie tv "Le sorelle Mc Leod",di cui ti avevo parlato nell'altro post, anche quella ambientata negli sconfinati pascoli australiani!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrò di recuperarla, mi hai messo troppa curiosità *.*

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...