martedì 24 novembre 2015

Recensione: Albion. Ombre - Bianca Marconero (Albion #2)

Albion. Ombre 
(Albion #2) 
di Bianca Marconero 
Limited Edition Books 
Anno 2015 
Pagine 502 
Isbn: 9788899088057

Marco Cinquedraghi e i suoi amici hanno scoperto di essere portatori di una peculiarità genetica che si fonda nella leggenda. Sono le nuove incarnazioni di Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda. Ma qual è il prezzo del loro privilegio. A cosa si deve rinunciare per guadagnarsi un destino già scritto? Marco preferisce non chiederselo. Saranno gli errori commessi e le bugie a trascinarlo in una spirale che lo obbligherà ad aprire gli occhi, mentre anche l'eredità di mago Merlino si risveglia e reclama il proprio tributo. Tra amicizie che si incrinano, amori condannati per le colpe del passato, l'ombra di una fata leggendaria e un'indagine su una morte sospetta che sembra portare a una tragica verità, i ragazzi dell'Albion College proseguono il loro cammino per diventare grandi. Ma capire cos'è la vera grandezza comporta un sacrificio che ognuno di loro dovrà affrontare da solo, per salvarsi.


La fiducia che avevo riposto nel secondo di questa serie fantasy è stata ripagata. Altamente ripagata, aggiungerei. Dopo la contrastante lettura di Albion (la mia recensione), in realtà già avevo cambiato idea leggendo Diario di un'Assassina (la mia recensione), e con Albion. Ombre mi sono definitamente convinta che questa sia una serie che ha bisogno di tempo per farsi apprezzare al meglio ed esprimere tutte le sue potenzialità, ma che alla fine, vale veramente la pena di leggere.
A differenza di Albion, che parte in sordina e poco dà sviluppo alla storia, in Ombre adesso conosciamo già tutti i personaggi chiave e abbiamo una chiara visuale di ciò che significhi realmente essere all'Albion College. Perciò sono molti gli scenari possibili su quello che potrebbe accadere e, fatemelo dire, molto accade in questo volume di cinquecento pagine, che nonostante la mole, si legge davvero con passione dalla prima all'ultima pagina e mai per dovere (io ci ho messo quasi due settimane a finirlo solamente perché non avevo tempo per leggere, altrimenti l'avrei concluso molto prima.) 
Innanzitutto, c'è una nuova new entry. A nessuno era venuta la curiosità su chi fosse la ragazza dai capelli rossi che appare in copertina quando è stata rivelata prima dell'uscita? Beh, a me sì, anche perché nessuna delle protagoniste femminili aveva i capelli rossi. Viene infatti  introdotto un nuovo personaggio, Morgana, la scaltra furba e mai del tutto sincera Morgana, e già dalla sua prima apparizione si capisce che metterà a dura prova i fragili legami di amicizia che si sono creati tra Marco e i ragazzi dell'ala est. Sarà lei il motore portante della storia, in effetti, tra sotterfugi e un mistero del passato che verrà alle luci solo negli ultimi capitoli e che riguarderà soprattutto Marco e la sua famiglia. 
Marco, proprio lui. Non lo sopportavo in Albion, mi stava antipatico, ma qui devo dire che si è redento e alla grande. Ha avuto una evoluzione che passo dopo passo, errore dopo errore, l'ha portato in una situazione tale in cui, solo scoprendo di essere veramente da solo ha potuto finalmente comprendere la strada giusta da intraprendere. E alla fine sono stata orgogliosa di poter vedere uno scorcio di quel Re che dovrebbe diventare in futuro.
E le Ombre del titolo? Sono molte, nascoste, pronte all'agguato, e non tutte sono state smascherate alla fine, ma proprio qui sta il bello. L'autrice sa cosa svelare e cosa no e lo fa sempre al momento giusto, mantenendo così alta l'attenzione e mettendo una bella suspense addosso al lettore.


L'ombra è parte di noi, occorre accettarla perché è ciò di cui siamo fatti. Non importa quanto male facciamo e quanti errori commettiamo, l'ombra non ci abbandona.


In questo secondo capitolo comunque approfondiamo anche la conoscenza degli altri personaggi, e di come essi reagiscano, sia fisicamente che psicologicamente, alla pesante eredità di cui hanno scoperto di essere i giovanissimi custodi. Come si fa infatti a relazionarsi e a scegliersi il proprio futuro, sapendo che forse le cose sono già state scritte millenni fa da un'antica leggenda? E se tutto andasse nuovamente come nel passato, senza opportunità di scelta o di cambiamento? Anche questo è uno dei temi affrontati. Se la cosa salta subito all'occhio per gli eredi di Artù, Lancillotto e Ginevra (e vi dirò: io ho sempre patteggiato per Ginevra e Lancillotto), più sottile è quando riguarda mago Merlino e i Cavaliere della Tavola Rotonda. Sarò onesta, non so moltissimo del ciclo arturiano, tranne la storia più conosciuta, perciò ogni nuova scoperta legata a questa eredità, lo era non solo per i personaggi, ma anche per me come lettrice. Deacon è alle prese con i suoi poteri, che molto spesso sfuggono al suo controllo, e uno strano legame con un lago... I miei preferiti rimangono sempre Erek e Samira, mentre all'inizio Lance l'ho trovato troppo perfetto, e troppa perfezione mi mette sempre in allerta. Ma l'amico di Marco farà una cosa davvero degna di nota, che ci fa comprendere quanto in realtà lui sia sincero e leale nel profondo. Un po' meno mi è piaciuta Helena, troppo pronta a giudicare e troppo cauta nell'affermare i suoi errori, e quei suoi silenzi protratti/battibecchi con Marco mi hanno esasperato un pochino.
Trovo poi che stile della Bianconero sia sempre molto curato, riesce ad equilibrare bene ogni aspetto della narrazione - quella del mistero, la parte young adult dedicata alla crescita dei personaggi e alle relazioni di amicizia e amore e quella relativo ai riferimenti al mito - rimanendo ricco di dettagli e risultando scorrevole al tempo stesso, con note e citazioni da saper cogliere - chi avrà letto la writer edition lo saprà - che sicuramente si apprezza meglio con una seconda lettura. Cosa che non mancherò di fare quando uscirà (non vedo l'ora!) il seguito, perché, vi avviso, c'è un finale apertissimo che lascia veramente, ma veramente con l'acquolina in bocca. Questa volta assegno quattro stelline e mezzo più che meritate!
Quattro stelle e mezzo

13 commenti:

  1. Ho amato questo romanzo e ho capito di essermene innamorata praticamente al terzo capitolo.
    Questa volta abbiamo visto una grande crescita di Marco, che è in assoluto il mio personaggio preferito del romanzo. Io e lui abbiamo deposto le padelle di guerra e ci siamo lasciati le ostilità alle spalle xD Vederlo costantemente messo alla prova e soprattutto vedere come è riuscito ad affrontare anche sfide più grandi di lui per uscirne a testa alta me lo ha fatto apprezzare davvero tanto.
    Ho apprezzato tanto anche il fatto che comunque sia rimasto spazio anche per gli altri personaggi, per la loro evoluzione e per l'infittirsi delle dinamiche che ci sono tra di loro.
    E adesso aspetto la prossima novella con trepidazione e ovviamente il prossimo romanzo ❤️.❤️ Quel colpo di scena sul finale non lascia presagire nulla di buono per i nostri ed io non vedo l'ora di saperne di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, sono contenta che le padelle di guerra siano state deposte XD Sono d'accordo con te, qui Marco cresce e ne sono stata contentissima ^^ Le relazioni tra i personaggi si sono ampliate e sicuramente ne vedremo delle belle anche in futuro!
      Mamma mia, quel finale!!! E chi se lo aspettava *O*

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di leggerlo, visto che il primo volume lo avevo adorato *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora vedrai che questo secondo volume non ti deluderà affatto!!! :D

      Elimina
  3. Finalmente sono riuscita a comprare l'ebook di questo secondo libro, evviva! *__* Spero di riuscire a leggerlo al più presto, anche perché la tua recensione mi ha fatto venir voglia di mollare tutto ed iniziare questo subito! :)

    P.S. Ti ho taggato qui, spero non ti dispiaccia :)
    http://avidolettore.blogspot.it/2015/11/link-party-christmas-edition.html?showComment=1448382716403#c8032941348436536560

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Sianna! Non vedo l'ora di sentire che ne pensi!!! :3
      Si, grazie, ero già stata invitata dalla creatrice, ora passo e faccio tutto ;)

      Elimina
  4. Ho sempre saputo che dovevo leggere Albion. Da tempo. Infatti la tua prima recensione mi aveva completamente smontato ma sono contenta di QUESTA recensione. Nemmeno io so molto del ciclo arturiano anche se ho un libro mezzo letto da qualche parte ma davvero noioso e nemmeno mi ricordo tutte le leggende. Vabbè, io devo leggere Albion. Voglio conoscere Marco e tutta la combriccola. Come sempre mi complimento per la bellissima e accurata recensione, Rosellì ^-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, dai, lo so che Albion non mi aveva convinto tanto, ma tu devi leggerlo, punto :D
      io neanche quello XD Ho visto solo i film!
      E grassssieeee :3

      Elimina
  5. Non potevi fare recensione migliore! Più questa saga continua più migliora, una specie di miracolo insomma ...e questo secondo pure a me è piaciuto molto, ma molto, di più del primo, forse perché la storia ha cominciato a svilupparsi veramente. Marco ha davvero fatto un salto di qualità meno male, e sono d'accordo con te su Helena, ho avuto gli stessi pensieri riguardo a lei. Ora non ci resta che aspettare (con impazienza) il nuovo libro ...voglio Deacon e il suo "lago" al più presto, ci sarà da divertirsi ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claire! :3 Ci troviamo d'accordo, a quanto vedo ^^ Helena la lascio col dubbio, vedremo...maaaaa, con Deacon ne vedremo delle belle, certo che sì! Mannaggia a lui!!! ;D

      Elimina
  6. Non vedo l'ora di leggerlo *_* mi mancano troppo i ragazzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piaccia!!! Poi mi dici ;)

      Elimina
  7. Non vedo l'ora di leggerlo *_* mi mancano troppo i ragazzi!

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3