lunedì 26 settembre 2016

Recensione in Anteprima: Rewind. A 15 Minute Novella - Jill Cooper (The Rewind Agency #1.5))

Rewind. A 15 Minute Novella
(The Rewind Agency #1.5)
di Jill Cooper
Genere Techno-Thriller/Young Adult
Pagine 76
Prezzo 0,99 (Gratis per Kindle Unlimited) 
Uscita 27 Settembre 

Quando Lara Crane ha cambiato il passato e il corso della storia, cosa è successo al mondo che si è lasciata alle spalle? In questa novella ritroviamo i personaggi di Quindici Minuti in una realtà alternativa.
Il mondo è destinato all’abisso.
Rick ama Lara Crane più di ogni altra cosa e, quando lei prova a cambiare il passato, cerca di impedirglielo. Ma arriva troppo tardi e, mentre il mondo si sgretola intorno a lui, nessu¬no crede alla sua storia sui viaggi nel tempo.
Nel frattempo il peggior incubo di John Crane diventa realtà quando sua figlia, Lara, non torna a casa dopo essere stata alla Rewind.
Costretto a rivivere il ricordo orribile della morte della moglie, John trova una chiave per un armadietto della YMCA che potrebbe svelare i segreti sull’omicidio di Miranda.
Una volta messi insieme i pezzi del puzzle, si trova in rotta di collisione con il destino. E chi è l’uomo nel mirino? Jax Montgomery.

Sono felice oggi di parlarvi di Rewind, la novella della serie The Rewind Agency di Jill Cooper in uscita domani per la Dunwich Edizioni, che io ho potuto leggere e recensire per voi in anteprima. Una racconto che ci mostra uno scenario che, a dire la verità, mi ha sempre incuriosito: quando si parla di viaggi nel tempo saprete benissimo che una delle regole fondamentali, soprattutto se di viaggia a ritroso nel passato, è di non cambiare nulla, neanche una virgola di ciò che è stato, per evitare di stravolgere pesantemente il presente o anche il futuro. Ma a Lara Crane non è mai importato di infrangere il continuum spazio-temporale: la nostra eroina ha sempre dichiarato che avrebbe fatto di tutto, di tutto, per poter riabbracciare la sua amata mamma e salvarla da morte certa. Così, mentre Lara torna indietro nel tempo, nonostante i divieti, e si butta a capofitto nei misteri che potete leggere in Quindici Minuti, il primo volume della serie - la mia recensione - chissà cosa è capitato alla linea temporale che si è lasciata alle spalle. Cosa è successo al suo fidanzato Rick e al papà John? Cosa avranno pensato entrambi quando Lara non ha fatto più ritorno a casa? Ebbene, in Rewind lo scoprirete, e quello che leggerete vi stupirà, così come lascia di stucco gli stessi protagonisti.

Non mi ero mai chiesto cosa sarebbe successo a chi restava indietro. Immagino di non averlo mai pensato in termini concreti. Era più una cosa bidimensionale, una domanda ipotetica. Ora però è tutto reale. E se Lara avesse avuto successo? E se avesse davvero cambiato il passato distruggendo il nostro mondo?

Nel racconto seguiamo sia Rick che il papà di Lara: il primo alle prese con le ricerche disperate della sua amica e amata, che purtroppo per lui si riveleranno infruttuose; John, invece, sa che probabilmente la figlia ha combinato qualcosa di enorme e sa benissimo a chi rivolgersi per scoprirne di più. I due seguono le misere tracce lasciate da Lara che li portano inevitabilmente alla Rewind Agency, l'agenzia responsabile dei viaggi nel tempo la cui esistenza è strettamente intrecciata al destino di Lara, della sua famiglia e dei suoi amici. Per non parlare poi del folle che ha dato il via a tutto questo, che in queste pagine conferma la sua insana visione della vita, per la quale seguita a voler sfruttare a proprio vantaggio lo strumento del viaggio del tempo e una certa capacità di Lara. Rewind è una novella interessantissima, prima di tutto perchè approfondiamo qualcosa di più sulla storia familiare e sulla personalità di due personaggi secondari come Rick e di John Crane. Del papà in particolare saremo illuminati sul rapporto con Miranda, la mamma di Lara, e poi abbiamo la possibilità di soddisfare la curiosità di cui sopra: cosa accade a una realtà alternativa, che dopo il cambiamento nel passato, non ha ragione di esistere più? Be', io non ve lo dirò, se volete togliervi la curiosità dovrete leggere il racconto... vi posso solo anticipare che il destino, delle volte, è più forte della vita stessa.

Rimango a bocca aperta e lascio cadere la borsa dalla spalla. Metà del cielo è di un blu violetto luminoso, ma è lacerato e tirato come un pezzo di carta strappato da due mani forti. E lungo lo strappo, be’, c’è lo spazio. Spazio nero, con le stelle che brillano. E oltre quello, c’è il niente. Non il nero, non il vuoto. Solo il niente più assoluto. Come può essere possibile?

Spero di avervi incuriosito, quindi, e se vi va potete già leggere un piccolo estratto di Rewind su 20lines, e magari recuperare il primo volume, perchè, come vi ho già detto in precedenza, la storia che Jill Cooper ci regala è davvero intrigante, ricca di colpi di scena a ogni pagine e misteriosa al punto giusto. Da leggere assolutamente!
Quattro stelle

6 commenti:

  1. Non conoscevo questa serie, ma devo dire che il tema dei viaggi del tempo, su di me, riesce sempre a esercitare un discreto fascino! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stesso per me, Sophie! Te la consiglio, potrebbe sorprenderti, sai ;)

      Elimina
  2. Ciao Rosellì! Ma quanto mi piace questa saga *-* e questa novella sembra parecchio interessante. Io non amo i viaggi nel tempo ma se il libro merita allora non ho alcun problema, e questa serie mi pare che merita parecchio :)
    Ho il romanzo in lista e spero di leggerlo veramente presto. Devo solo decidermi a farlo. E poi queste cover fanno davvero la loro parte ^-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Violet! <3 Sono certa al 99,9% che se la leggerai riuscirà a conquistarti!!! Le cover sono favolose, e sono contenta che la Dunwich le lasci uguali alle originali (cosa che le grandi ce dovrebbero imparare a fare magari u.u).

      Elimina
  3. Ok, devo decidermi a leggere Quindici Minuti, chissà, magari questo mese ne avrò occasione? ;)

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3