venerdì 9 settembre 2016

Recensione: Il segreto della Regina Rossa - A.G. Howard (Splintered #3)

Il segreto della Regina Rossa
(Splintered #3)
di A.G. Howard 
Newton Compton Editori
Anno 2016
Pagine 412
Euro 12,90

Dopo essere sopravvissuta al disastroso ballo, Alyssa si sente più coraggiosa che mai ed è decisa, nonostante sia una follia, a salvare i suoi due mondi e le persone che ama.
Anche se questo significa sfidare Rossa, sua acerrima nemica, su un campo minato da trucchi e astuzie. E l’unico modo per raggiungere il Paese delle Meraviglie, ora che la tana del coniglio è chiusa,è quello di attraversare il Paese dello Specchio, una dimensione parallela popolata da pericolosi mutanti. Con l’aiuto del padre, Alyssa affronta così il viaggio verso il centro della magia e del caos alla ricerca di sua madre. Riuscirà, insieme a Jeb e Morpheus, a salvare il mondo dalla distruzione in cui è intrappolato?
Eccoci arrivati all'ultimo volume della trilogia Splintered iniziata con Il mio splendido migliore amico (la mia recensione) che riscrive in versione fantasy horror delle avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie. Il romanzo riprendere da dove si era interrotto Tra le braccia di Morfeo (recensione) e ritroviamo Alyssa che, insieme al papà cerca di entrare in DovunqueAltrove, per salvare la madre, Morpheus e Jeb, invischiati da Rossa e impossibilitati a usare la magia per ritornare. Ogni cosa è in bilico, tutto (almeno all'inizio) nella mani di Alyssa, l'unica che può distruggere la perfida Rossa e salvare così il Paese delle Meraviglie.
Che dire, a livello di intreccio l'autrice qui si supera, sviluppando una trama contorta in cui ogni dettaglio è importante e dove non mancano i colpi di scena, che si dipanano poco alla volta tra segreti finalmente svelati, ricordi vendicati e giuramenti sulla vita-magia mantenuti e infranti. Ho adorato quei personaggi - tra tutte Rossa/Hart - e quegli scenari assolutamente originali a cui ci ha abituato la Howard, visivamente accattivanti, folli e in versione più creepy del solito, visto che DovunqueAltrove è più crudele e pazzo del "normale" Paese delle Meraviglie. 
Se non fosse per la parte romance, che mi ha deluso su tutti i fronti, avrei potuto assegnare benissimo il massimo delle stelle: purtroppo lo sviluppo e l'epilogo del triangolo non lo rende possibile. 
Come sapete, Alyssa era a un crocevia: scegliere Jeb e il mondo umano da una parte, o scegliere Morpheus e il Paese delle Meraviglie dall'altro. Una scelta posta dalla sua stessa esistenza di Mezzosangue, che avrà conseguenza sulla stessa Alyssa, letteralmente divisa a metà. 

Jeb è un'ancora che mi tiene saldamente legata al mio lato umano e compassionevole, ma Morpheus è il vento che mi trascina urlante in cima al precipizio più alto, mi spinge giù e mi osserva volare con le mie ali Netherling.

Attenzione Spoiler!
Purtroppo alla fine ci ho visto giusto ed è successo quello che temevo. Non mi è piaciuto affatto che Alyssa alla fine non faccia nessuna scelta, ma ottenga tutto ciò che vuole - la vita da umana insieme a Jeb, e la vita immortale come Regina con Morpheus al suo fianco -  senza sacrificare nulla. E' invece Jeb che sacrifica la sua arte (e su questa cosa secondo me l'autrice lancia un messaggio sbagliato: come si può rinunciare a un parte fondamentale di se stessi per poter stare con un'altra persona?) per mantenere al sicuro la fonte della magia di Wonderland e poter stare con Al senza che questa si preoccupi delle sorti del suo regno; è Morpheus, un essere essenzialmente egoista, che sacrifica anni della sua vita e aspetta che l'amore della sua vita decida di stare con lui. Sono loro due che scendono a compromessi, che crescono ed evolvono, andando oltre il semplice risentimento e gelosia che provano l'uno dei confronti dell'altro. Sono loro che ricostruiscono il Paese delle Meraviglie dopo il disastro di Rossa. Alyssa non fa altro che struggersi, piagnucolare e destreggiarsi come una trottola, fino a che non ottiene tutto ciò che desiderava, la botte piena e la moglie ubriaca. 
Non va. Non va affatto bene. Perchè il vero amore richiede sacrificio e devozione, non l'aspettami qui, che stiamo insieme dopo.
Fine Spoiler!

Ad eccezione di Alyssa, gli altri personaggi hanno una evoluzione notevole, tra tutti Jeb, che da palla al piede dei libri precedenti si rivela una risorsa fondamentale nella lotta contro Rossa e nella ricostruzione del Paese delle Meraviglie. E poi c'è lui, Morpheus. Come crea trame e sottotrame lui, nessuno mai. Abile manipolatore, arrogante e assolutamente adorabile, Morpheus dimostra una devozione e una crescita meravigliosa, l'unione della pazzia dei Netherling con un tocco di umanità che lo rendono adatto al ruolo che gli spetta. Preferisco mille volte l'Alyssa quando è in compagnia di Morpheus, che la costringe a mettersi alla prova, a sfidare i propri limiti, rispetto a quando è con Jeb, che la limita, mettendola su un piedistallo. 
L'epilogo finale però è davvero una presa in giro, tre pagine tre! in croce per raccontare un finale sintetico e troppo generico che non soddisfa le aspettative e lascia con l'amaro in bocca. Peccato, perchè sì, ho capito che dopo ci sono le novelle, ma  quelle dovrebbero essere un qualcosa in più, non un modo per rimandare una degna conclusione del romanzo.
Insomma, una trilogia con alti e bassi che consiglio comunque agli amanti del genere e a chi si aspetta di immergersi in un'avventura colorata, improbabile e pericolosa, tra la pazzia e la genialità.
Tre stelle e mezzo 

18 commenti:

  1. Decisamente il mio genere: devo decidermi ad iniziarla ç.ç

    RispondiElimina
  2. Prima o poi riuscirò a continuare anche questa serie, l'importante è crederci!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ho saltato la parte spoiler perché devo ancora leggere i primi due volumi! Ho Il mio splendido migliore amico in libreria da quasi due anni ormai e il libro comincia a guardarmi male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daiii, ora che è uscito il terzo non hai proprio scuse! Spero ti piaccia, poi mi dici ;)

      Elimina
  4. Lo devo ancora leggere... Non sei la prima che dice che l'epilogo è una presa in giro, spero che non mi deluda perché a me questa serie piace tantissimo >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, aspetto il tuo commento finale con trepidazione... perchè sì, quell'epilogo è proprio una delusione, punto. U.U

      Elimina
  5. Io devo ancora leggere il primoXD Comunque adoro la nuova grafica*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di sentire che te ne pare ^^
      Grazie, Alexis ;)

      Elimina
  6. Il primo mi era piaciuto molto come trama ma la cosa che mi aveva fatto storcere il naso era proprio il triangolo (e vedo che non migliorerà ç_ç). Penso di continuarla ma rimando sempre! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nope, il triangolo si risolve nel peggior modo possibile, secondo me U.U Però il resto della storia vale la pena ;)

      Elimina
  7. Ho letto lo spoiler ma a questo punto voglio leggere tutta la trilogia!! Le autrici fantasy non capiscono un tubo... mai un finale come diciamo noi. Ecco un altro punto cruciale del perché non li leggo più come prima. Comunque... penso che alla fine... gli darò un'opportunità. Mi avete rotto con questo Morpheus quindi lo devo conoscere!! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, appunto, mai un finale come si deve >-<" Che peccato, guarda u.u
      E tu lo devi leggere anche solo per Morpheus ;)

      Elimina
  8. Oddio, sono felice di essermi fermata al primo xD
    E Jeb che rinuncia alla sua passione per la protagonista? Ecco, questo non me lo fa piacere ancora di più xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che hai fatto bene allora ^^
      Infatti, quella scelta non mi è piaciuta proprio per nulla U.U

      Elimina
  9. Ciao Rosina!! Mi ero persa questa recensione, ma ho rimediato ora! Ho saltato la parte spoiler, ma se ricordo bene avevamo gli stessi timori sul triangolo, il che mi fa disperare abbastanza! U.U
    La parte romance sicuramente era la meno originale e appassionante del romanzo, quindi lo leggerò con trepidazione comunque, adoro i mondi surreali che la Howard ha creato! *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele! <3 Si, in effetti, togliendo la delusione per la parte romance, tutto il resto è comunque elettrizzante e meraviglioso come sempre, perciò anche solo per quest'aspetto vale la pena leggerlo! Poi mi fai sapere che ne pensi ^^

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...