martedì 18 novembre 2014

Recensione: Raven boys - Maggie Stiefvater (The Raven Cycle #1)

Raven boys 
(The Raven Cycle #1) 
di Maggie Stiefvater 
Rizzoli 
Anno 2013 
Pagine 467 
Isbn: 9788817068284

Nata in una famiglia di chiaroveggenti, Blue Sargent, sedici anni, fin da piccola sa che con un bacio ucciderà il suo vero amore. Ora però a quanto pare il momento è prossimo: prova ne è la visione che Blue ha nella notte della vigilia di San Marco, quando gli spiriti dei futuri morti di Henrietta, una cittadina della Virginia, si mostrano alle veggenti Sargent: Blue vede lo spettro di Gansey e apprende che è proprio lui il suo vero amore, e quindi la persona che ucciderà. 
Fatalità vuole che Gansey di lì a poco si presenti alla porta delle Sargent per un consulto magico: da anni è sulle tracce di Glendower, mitico re gallese la cui salma è stata trafugata oltreoceano secoli prima e sepolta lungo la linea temporale che attraversa Henrietta. Blue decide di aiutare Gansey, e si ritrova coinvolta nella ricerca di questa sorta di Graal insieme agli altri Raven Boys, i problematici studenti della scuola che Gansey frequenta. Ma questo è solo l’inizio dell’avventura.

Era da tanto che volevo leggere qualcosa di Maggie Stiefvater, e sebbene la mia prima scelta fosse caduta sul romanzo La corsa delle onde, appena ho saputo del gruppo di lettura per Raven boys organizzata da Denise del blog Reading is believing, non ci ho pensato due volte e ho immediatamente partecipato. E meno male, perché chissà fra quanto mi sarei decisa a leggerlo.
Comincio con piccolo appunto: secondo me la trama sulla copertina è pochino fuorviante, nel senso che sì, la storia è quella di Blue che fin da quando ha memoria, è stata messa in guardia dalla mamma, zie e cugine sensitive che se avesse baciato il suo grande amore, questo sarebbe morto, ma messa così sembra un paranormal young adult come ce ne sono tanti, mentre in realtà quella che andrete a leggere è molto di più, è una avventura magica e misteriosa dalle mille sfaccettature!
Come dicevo la protagonista è Blue, sedicenne cresciuta in una casa piena di veggenti e sempre circondata dalla magia in tutte le sue sfaccettature, proprio lei che invece non ha nessuna abilità tranne quella di rafforzare i poteri e le capacità di chi le sta intorno. Mi è piaciuta, è una ragazza sveglia, determinata e anche molto dolce e sensibile. E poi ho adorato la famiglia Sargent, tutte donne forti e indipendenti, un pò strambe magari e possono sembrare della svampite, ma sono un branco di leonesse, come le descrive la stessa Blue.


Blue aveva due regole: stai alla larga dai ragazzi perché sono pericolosi, e stai alla larga dai ragazzi corvo perché sono dei bastardi.


È la storia dei Raven boys, i ragazzi Corvo, quattro studenti della Aglionby, la scuola privata più in di tutta Henrietta, la città che fa da sfondo alla storia. Quattro ragazzi diversi tra loro per carattere e classe sociale, ma uniti da una amicizia vera e sentita, nonostante i litigi e gli scontri. C’è Gansey, proveniente da una famiglia ricca e alle prese con la sua ossessiva ricerca di Glendower, il nobile re dormiente, e di un modo per trovare e risvegliare “le linee di prateria”. C’è Adam, di origini umili e dalla famiglia problematica, gentile e orgoglioso, che vuole guadagnarsi da solo il rispetto e la libertà. E poi Ronan, il mio corvo preferito in assoluto, il bad boy per eccellenza, sfrontato e attaccabrighe, perennemente in aperto contrasto con il fratello Declan, ma secondo me nasconde un cuore tenero! E ultimo, ma certamente non meno importante, Noah, il più tranquillo e taciturno del gruppo, la cui esistenza è avvolta da…  non vi dirò nulla di più per non rovinarvi la storia.


Gansey si voltò verso di loro, e dal suo viso Blue capì che adorava quel posto. La sua espressione sfacciata aveva un che di nuovo: non la gioia pura di trovare la linea di prateria né il piacere subdolo di prendere in giro lei. Blue riconobbe la strana felicità che deriva dall'amare qualcosa senza sapere perché, quella strana felicità che a volte è così grande da sconfinare nella tristezza. Era così che si sentiva lei, quando guardava le stelle.

In questo primo libro vengono aperte molte linee narrative, tutti i personaggi hanno il loro piccolo spazio e si fanno conoscere. L’autrice ha uno stile molto particolare che può non piacere a tutti e a cui occorre un po’ di tempo per diventare scorrevole, infatti anche io, soprattutto nei primi capitoli, l’ho trovato un po’ confusionario e dispersivo e solo andando avanti nella lettura si prende un ritmo avvincente che tiene incollati al libro. È una scrittura molto curata e ricca di dettagli e sfumature che richiedono molta attenzione durante la lettura, per non rischiare di perdersene neanche uno. Le ambientazioni in alcuni punti sono delle vere perle di bellezza, poetiche e dalle atmosfere magiche e suggestive.
Tutti i personaggi sono caratterizzati magnificamente, leggi e ti sembra di conoscerli da sempre, anche se all'apparenza li inquadri in un determinato modo, giudicandoli per come appaiono, ma che in verità  celano molto di più di quello che mostrano.
Davvero un bellissimo romanzo, ed è inutile dirvi che non vedo l’ora di avere tra le mani il seguito, Ladri di sogni, in uscita questo mercoledì per la Rizzoli. Voglio scoprire di più sulle linee di prateria, sul rapporto tra Blue e Gansey e Adam, voglio sapere tutto su Ronan (visto la frase spiazzante con cui se ne esce quest'ultimo alla fine del libro!), e poi voglio saperne di più del misterioso papà di Blue, e di Noah, e di Maura e Persephone e Calla, e Declan e della famiglia Lynch… insomma di tutti i fantastici personaggi usciti fuori dalla magica penna della Stiefvater! :3
Quattro stelle e mezzo

26 commenti:

  1. Non lo so, nonostante tutti i commenti positivi a me questa serie non ispira molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, che mi dici Ileee >__< Daii ti preeego, dagli una chance!

      Elimina
  2. Sono felice che ti sia piaciuto.. questa serie ancora non l'ho iniziata ma conosco la Stiefvater per l'altra sua serie sui lupi che ho amato tantissimo *-*
    Inutile dire che anche questa è in wishlist ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la serie dei lupi l'ho appena messo in wish, e pensare che non mi ispirava, d'oh! >-< Ma ora che ho scoperto che lo stile dell'autrice che mi piace, voglio leggere assolutamente! E tu leggi Ravn Boys mi raccomando ^^

      Elimina
  3. è in wish! la voglio leggere assolutamente, poi dopo questa recensione.....come resistere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non devi resistere Licia...è da leggere, fidatiii ^o^

      Elimina
  4. Ahhhhh il mondo è in combutta contro di me! Tutto sembra consigliarmi di leggere questo libro!
    Spero di leggerlo prima della fine dell'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeeeh già, forse perchè proprio oggi esce il secondo, Ladri di sogni :D Spero riuscirai a leggerlo prima del 2015 ^^

      Elimina
  5. Mi sa che devo rileggere qualcosina di questo libro perché alcune piccolissime parti le ho dimenticate.
    Maggie per me è una delle autrici più brave e il suo modo di scrivere è bellissimo *-*
    Sono contenta che ti sia piaciuto ma non ne avevo dubbi ;)
    La corsa delle onde è stupendo e tu lo devi leggere!!
    Gansey mon amour ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me fai bene a rileggerlo, soprattutto se è passato molto tempo dalla prima lettura ^^ Io sentivo sempre dei pareri discordanti su questa autrice, e volevo capire perchè.... sicuramente io faccio parte dei suoi fans :D La corsa delle onde si che lo leggerò! Gansey è carino e non mi dispiace affatto, ma io preferisco Ronan eheh xD

      Elimina
  6. Rosaa le tue 4 stelle e mezzo sono tipo un cartello gigante a luci intermittenti che suona e grida "leggilooooo oraaaa!" AIUTO. Ho troppi libri da leggere, però questo mi chiama mi chiama mi chiama.. okay, mi sa che mi hai convinto.
    Forse ho fatto tutto da sola ahaha *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si mi sa che hai fatto tutto da sola, ma io sono d'accordissimo con te eheh XD
      Non ho niente altro da dirti.
      Ah, si una cosa... LEGGILOOO!!!! LoL xD

      Elimina
  7. A me non ha fatto impazzire... non so, mi sa che proprio non riesco a entrare in sintonia con i libri della Stiefvater :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato, però come dicevo prima non a tutti piace il suo stile u.u

      Elimina
  8. Rosa concordo su ogni singola parola che hai scritto!!!
    E...che bello, anche tu adori Ronan *wwww* in tutto il mondo mi sa che siamo le uniche XD tutti hanno amato Gansey, Adam (Noah non lo so in realtà o.o)..io invece ho adorato Ronah XD ho un debole anch'io per i bad boy :D
    Io all'inizio non volevo leggere il libro proprio per la storia del bacio..pensavo che tutta la storia girasse intorno a questo, invece mi sono dovuta ricredere! Ho trovato l'inizio del libro un po' dispersivo e confusionario anch'io, per questo ho dato il tuo stesso voto ^_^
    Non vedo l'ora di leggere il secondo volume *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww, mi sa che non siamo le sole, però è vero la maggioranza ha un debole per Gansey o Adam. Ma Ronan mi è piaciuto da subito... sarà aggressivo e quello che vuoi, ma quanto è dolce con Motosega io non resisto <3
      E' esattamente quello il perchè avevo qualche dubbio, pensavo alla storia del bacio e che ci sarebbero state tante scene delle serie vorrei-baciarti-ma-non-posso che ufff U.U
      Meno male che la storia è tutt'altro! E poi in Ladri di sogni c'è taaantooo Ronan <3

      Elimina
  9. Come non concordare con quello che hai detto?
    Ho amato moltissimo questo libro...Ronan in particolare, anch'io ♥ credo sia uno di quei personaggi che avrà un ruolo ancora più fondamentale nei prossimi romanzi, prattutto dato quello che succede nel finale.
    Concordo anche sull'inizio un po' dispersivo...effettivamente c'è un bel po' di confusione nei primi capitoli, ma poi fortunatamente la storia si incanala nella strada giusta :3
    adesso non vedo l'ora che arrivi il secondo volume della serie *W* manca poco, fortunatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora la pensiamo allo stesso modo, mi fa piacere :D Ronan sono sicura che ci riserverà delle belle sorprese.. non vedo l'ora di leggere Ladri di sogni!

      Elimina
  10. A me ispira davvero tanto questo libro e non ho partecipato al gruppo di lettura di Denise solo perché sapevo che non ce l'avrei fatta a seguirlo visto che riesco a malapena a seguire bene il mio! XD Questi quattro ragazzi mi piacciono già! Ce l'ho in wishlist da un po' e penso che magari adesso mi decido a prenderlo visto che adesso esce il seguito! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, io sono riuscita a partecipare anche perchè non avevo altri impegni ^^ Sii dai, devi leggerlo e vedrai che i Raven Boys ti piaceranno!

      Elimina
  11. Felice che ti sia piaciuto, anche io l'ho adorato!! E' forse il libro più strano che ho letto! Poi Ronan, lo amo proprio!! *w*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuh, altra fan di Ronan :D Anche se non so se questo sia il più strano che io ho letto...devo pensarci su xD

      Elimina
  12. Ciao Rosa a me questo libro non mi ispira proprio :(((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefy <3 Nuooooo che mi dici :C A me è piaciuto tantissimo!!!

      Elimina
  13. Ciao! Sono completamente d'accordo con te su tutto! La trama mi aveva fatto fare un'idea sbagliata del libro tanto che all'inizio avevo molti dubbi se leggerlo o meno... ma poi l'ho adorato!
    Ronan mi intriga molto, spero che nel prossimo libro sarà approfondito ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pamy! La stessa cosa tua, infatti l'ho letto perchè spinta dal gruppo di lettura, altrimenti mi sarei buttata su La corsa delle onde per prima :3 Anche io spero che Ronan sia approfondito in Ladro di sogni!

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3