venerdì 31 ottobre 2014

Best&Worst of the month #4


Best&Worst of the month è la rubrica a cadenza mensile nata in collaborazione con il blog La biblioteca di Eika, per nominare la migliore e peggiore lettura del mese, il film, la serie tv, la citazione e la nuova uscita librosa più interessanti.

martedì 28 ottobre 2014

Recensione: Divergent - Veronica Roth (Divergent #1)

Divergent 
(Divergent #1) 
di Veronica Roth 
DeAgostini 
Anno 2012 
Pagine 478  
Isbn: 9788841871423

Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza...

Briciole #33


Le Briciole sono frasi, aforismi, poesie, pensieri, dediche, pezzi di canzoni, scritte sul muro e messaggi che strappano un sorriso o una riflessione, che colpiscono l'immaginazione e rimangono in testa e, a volte, nel cuore.

Correrei a salvarti e a dirti che così non può durare,
correrei a parlarti e a consolarti,
niente più dolore...
Correrei a fermare il tempo e insieme a lui le sue torture,
correrei da te e ti stringerei 
senza scappare mai più...
Senza scappare mai più - Tiziano Ferro
(video) 

lunedì 27 ottobre 2014

BloggerLoveProject: Event Wrap Up!

Event Wrap-up!
E siamo arrivati alla fine del Blogger Love Project! 
In questo post conclusivo tireremo le somme dell'iniziativa e faremo un recap di quello che abbiamo fatto in questi tre giorni, e ovviamente vi chiederemo le vostre opinioni! Cosa vi è piaciuto di più? Cosa avreste voluto vedere? Cosa avreste cambiato? Avete raggiunto i vostri obiettivi?

Buon pomeriggio amici!
Eccoci all'ultimo post dedicato al Blogger Love Project (che vi ricordo è una iniziativa ideata dai blog Sweet Readers, She was in wonderland e The bookshelf). Come sapete è stata la mia prima partecipazione a un progetto del genere, e che dire, sono stata molto contenta di averlo fatto, mi sono divertita un mondo a preparare i tag e le challenges proposte (anche se non sono riuscita a partecipare a tutto uff), e soprattutto a leggere i vostri post, alcuni super divertenti e altri dolcissimiii. Inoltre ho avuto la possibilità di scoprire nuovi blog e blogger con cui spero di rimanere in contatto anche dopo il BLP :)

Gli obiettivi che avevo fissato nel post introduttivo erano pochi ma buoni, ma purtroppo non sono riuscita a raggiungerli tutti >.< 

- finire di scrivere lo speciale sulla serie Chicago Stars di Susan Elizabeth Phillips.
Obiettivo ni! Sono sempre a metà, contavo di finirlo oggi, raffreddore e mal di testa permettendo U.U, ma non vi assicuro nulla. E purtroppo non so neanche se riuscirò a partecipare alla chat di questa sera :C

- scrivere le recensioni in arretrato per Dracula di Bram Stoker e di Eri come sei di Erin E. Keller.
Obiettivo fallito. Purtroppo non sono riuscita a recuperare la recensione di Eri come sei e neanche ad abbozzare quel post che vi avevo detto con protagonisti i libri di vampiri. Mi dispiace tantissimo, ci tengo a questo progetto e conto di lavorarci su non appena avrò un pò di tempo libero.

- preparare un super mega Topic Book per Halloween.
Obiettivo raggiunto! Almeno uno dai :)
Se siete curiosi o se ve lo siete persi, trovate qui il post.

- ideare un nuovo banner. 
Obiettivo raggiunto! Eccolo qui, che ve ne pare? A me piace molto, lo trovo più in linea con la grafica del blog, rispetto al primo che ho creato, che però rimarrà lo stesso attivo perchè ci sono stranamente affezionata :3 Fatemi sapere se lo prenderete, così passo a ricambiare!
blog-banner2.png
<a href="http://bricioleparole.blogspot.it/"><img src="http://imageshack.eu/JsW.png" alt="blog-banner2.png"/>

Queste invece sono le tappe del BLP che sono riuscita a fare:


La mia preferita è stata di sicuro la Rainbow e la Spell it out, mentre mi sono divertita tanto a leggere i Pet Peeves Tag di tutti gli altri partecipanti xD
Questo quindi è tutto, mando un grande bacio a tutti e faccio i miei complimenti vivissimi a Juliette, Mel&Mys e Veronica per le belle idee!
A risentirci presto...

Anteprima: Triskell Edizioni

Buongiorno lettori, passato un buon fine settimana? E vi siete ricordati di mettere l'orologio un'ora indietro? Io sono ancora un pochino fuori fase u.u 
Bando alle ciance, oggi per voi ho una bella anteprima firmata Triskell Edizioni, per gli amanti (ma non solo!), del genere m/m. Trovo la cover eccezionale, con quell'aria da badass che mi attrae eheh :D
Fatemi sapere se vi incuriosisce!


Fidanzato di scorta
di River Jaymes
Triskell Edizioni
Pagine 224
Euro 5,99 (Pdf, Epub, Mobi)
Isbn: 9788898426324
Uscita 29 Ottobre 2014

Professionalmente parlando, il dottor Alec Johnson ha quasi raggiunto tutti i suoi obiettivi. Insieme al suo ex, il dottor Tyler Hall, è anche il vincitore di un premio a loro destinato per il lavoro che svolgono con i senzatetto. Purtroppo, però, la sua vita privata fa un po’ pena, soprattutto perché ci sono in previsione per lui diversi eventi ai quali dovrà partecipare insieme a Tyler e al suo nuovo fidanzato. Nel tentativo di sollevarsi l’umore, Alec acquista una moto, ma non ha nemmeno idea di come si usi.
Dylan Booth non ha tempo per il dottor “Incapace” e per la sua Harley del 1964, ma nonostante sia un meccanico un po’ arrogante, non riesce a dire di no alla sua richiesta di aiuto. Dopo aver trascorso la sua adolescenza per le strade e aver perso il suo migliore amico a causa dell’HIV, Dylan decide che dare una mano a quell'uomo impegnato a fare del bene sia il minimo che possa fare. Ma vedere Alec interagire con il suo ex rende Dylan stranamente protettivo nei suoi confronti, tanto che invece di presentarsi come meccanico dichiara di essere il suo nuovo fidanzato.
L’ex sospetta che Dylan stia mentendo.
Alec sostiene che Dylan sia pazzo.
E Dylan non è sicuro di riuscire a fingere di essere gay.

Alla prossima anteprima :3

sabato 25 ottobre 2014

Blogger Love Project: Rainbow Challange


Buon pomeriggio readers!
Continua il Blogger Love Project, e con mio sommo dispiacere purtroppo non sono riuscita a partecipare a tutte le sfide previste :( 
Oggi però è in programma la simpaticissima challenge a tema arcobaleno, che volevo fare appena letto il calendario del BLP, anche se il primo pensiero è stato ma quali cavolo sono i colori dell'arcobaleno?, seguita dalla spasmodica ricerca di un libro con la cover color indaco che non esiste neanche a pagarlo (quindi voglio vedere che hanno messi gli altri xD).

Rainbow Challenge
Prendi 7 libri dalla tua libreria, uno per ogni colore dell'arcobaleno!
Fai una pila e scatta una foto! 
(non sfocata mi raccomando >-<)

La storia di Lisey di Stephen King
Piccole donne di Louisa May Alcott
Io non ho paura di Niccolò Ammaniti
Veronica decide di morire di Paulo Coelho
Crypto di Dan Brown
Ricordati di guardare la luna di Nicholas Sparks
Anatomia di un delitto di Jefferson Bass

Che mi dite, li avete letti o avete intenzione di farlo? Io li ho letti tutti tranne quello di King. Sono super curiosa di vedere i vostri arcobaleni librosi, quindi vado a vedere i vostri post.
Alla prossima e buona domenica a tutti! :3

venerdì 24 ottobre 2014

Recensione: Il trono di ghiaccio - Sarah J. Maas (Throne of Glass #1)

Il trono di ghiaccio 
(Throne of Glass #1) 
di Sarah J. Maas 
Mondadori 
Anno 2013 
Pagine 492 
Isbn: 9788804627708

Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delie Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno...

mercoledì 22 ottobre 2014

Blogger Love Project: Guilty Blogger Tag/Crush Crush Crush


Buonasera friends! Mi fa un pò strano darvi la buonasera perchè è la prima volta che pubblico programmo un post di sera appunto ^.^
Comunque, siamo arrivati alla sesta giornata di Blogger Love Project, e proprio oggi sono riuscita a portare a termine uno degli obiettivi che mi ero prefissata di raggiungere con il post introduttivo, ossia preparare un mega Topic Book per Halloween (se ve lo siete persi lo trovate qui).
So che siete curiosi, quindi velocemente vi lascio ai tag del giorno:

Guilty Blogger Tag
Libri che praticamente tutti ti hanno consigliato, ma che tu non hai ancora letto!

Vedi che alle volte le infinity wish list servono? xD
Ecco alcuni libri e serie che vorrei leggere, che sicuramente voi avrete già letto o che conoscerete per forza perchè sono consigliati praticamente ovunque!





Crush Crush Crush
Cotte letterarie!
Quali sono i personaggi di cui ti sei follemente innamorata?

Sono tanti, ma non così tanti per fortuna del mio povero cuoricino xD
Comunque se volete conoscere alcune delle mie cotte letterarie, vi rimando ad un tag che ho fatto ultimamente che parla appunto di Book Boyfriends.
Scommetto che avete già fatto la conoscenza di taluni Finnick Odair, Jackson Deveraux e Jericho Barrons. Tutti gli altri, beh... ve li lascio scoprire da soli ^__-


Anche se in mega super ritardo sono riuscita a partecipare a questa tappa del BLP, che spero vi sia piaciuta.
Ci sentiamo alla prossimaaa :)

Topic Book #17: (Speciale Halloween) Trick or treat?


Topic Book è la rubrica bisettimanale in cui scelgo un tema e vi elenco alcuni libri che ne parlano.

martedì 21 ottobre 2014

Recensione: Red Carpet - Giorgia Penzo (Red Carpet #1)

Red Carpet 
(Red Carpet #1) 
di Giorgia Penzo 
Editrice GDS 
Anno 2013 
Pagine 307 
Isbn: 9788867821235

In un presente alternativo, il vampirismo non è più un morbo da debellare ma una risorsa sulla quale investire. Lo sa bene Elizabeth "Lise" Scott, giovane e arrivista responsabile delle negoziazioni alla Immortality Awaits Corporation, l'unica società al mondo in grado di rendere reale il più grande sogno dell'uomo: vivere per sempre. Elizabeth è un brillante avvocato specializzato nella difesa dei vampiri e il legale personale del presidente dell'Immortality Awaits, Ryan J. Constant, uno dei pochissimi pluricentenari in grado di trasmettere il virus dell'immortalità attraverso il proprio sangue. L'arrivo di Adam Reese, arrogante immortale del Vecchio Mondo con un conto in sospeso con il passato, costringerà Elizabeth ad affrontare la sfida più importante della sua carriera. Obbligata dalle circostanze e dal suo orgoglio, si ritroverà al cospetto di un misterioso tribunale segreto - la Corte di Erebo - in un processo che affonda le sue radici ai tempi della Rivoluzione francese.

Briciole #32


Le Briciole sono frasi, aforismi, poesie, pensieri, dediche, pezzi di canzoni, scritte sul muro e messaggi che strappano un sorriso o una riflessione, che colpiscono l'immaginazione e rimangono in testa e, a volte, nel cuore.

Il dolore mi trafigge e tutto dentro di me collassa, il mio intero mondo demolito in un istante. L’asfalto mi scortica le ginocchia. Se mi arrendo adesso, tutto questo sarà presto finito. Forse Eric aveva ragione, scegliere la morte è come esplorare un luogo ignoto, incerto.
Sento Tobias scostarmi i capelli dal collo prima di iniettarmi il siero della prima simulazione. Lo sento raccomandarmi di essere coraggiosa. Sento mia madre raccomandarmi di essere coraggiosa. 
I soldati Intrepidi si voltano come mossi da un’unica mente. In qualche modo mi alzo e comincio a correre. 
Sono coraggiosa.
Divergent - Veronica Roth

lunedì 20 ottobre 2014

Anteprima: Dunwich Edizioni

Buon pomeriggio lettori, oggi vi lascio anche le info sulle ultime uscite per la Dunwich Edizioni. Bet è un thriller di quelli che mi piacciono, anche un pò fuori dalle righe, e tra l'altro dell'autore ho letto il racconto Mary & Alex presente nell'antologia Morte a 666 giri (che vi ho presentato qui).
E poi c'è il primo capitolo di un progetto davvero interessante: Infernal Beast è infatti una serie di novelle di genere fantasy/steampunk e autoconclusive scritte da diversi autori che però si svolgono nella stessa ambientazione. (Al momento mancano ancora gli episodi quattro e cinque, quindi gli autori interessati possono proporre una sinossi all'indirizzo infodunwich@gmail.com).


Bet
di Fabio Tacchi
Dunwich Edizioni
Pagine 140
Euro 2,99 (ebook); 9,90 (cartaceo)
Uscita 14 Ottobre (ebook); seconda settimana di Novembre (cartaceo)
Disponibile su Amazon

E dire che era soltanto una scommessa. Niente di più. Quando la proposi ai miei amici del forum mi sembrava la cosa più semplice del mondo. Io, Bet, eccentrica impiegata londinese dall’animo cinico e introverso, avrei dovuto uccidere qualcuno. Se ci fossi riuscita avrei ricevuto mille sterline da ognuno di loro, in caso contrario avrei dovuto tirare fuori i soldi e abbandonare il sito per sempre. Ovviamente non era mia intenzione assassinare nessuno, non in quel momento. La mia idea era quella di creare un’identità fasulla – un nome, una foto, un documento, qualche traccia qua e là – e poi farla sparire. Sentivo già il sapore della vittoria, poi tutto si è incasinato. Adam, frutto della mia innata abilità con la fotomanipolazione e della mia infinita pazienza con le trafile burocratiche, ha iniziato a esistere davvero.
Il parquet scricchiola sotto i calzini. Con questo buio non riesco a vedere nella borsa, così la appoggio sopra il tavolo della cucina, vicino a quella che sembra una scatola di cereali, e comincio a rovistarci dentro. Di sicuro tutti gli spiccioli e le caramelle alla menta che avevo sono scivolati dal buco sul fondo. Non importa, la cosa più importante è avere ancora la pistola tra le mani. Ora che ci penso, non ho mai tenuto in mano un’arma da fuoco prima di ieri notte. Non so nemmeno se lo sto facendo nel modo giusto. Non che sia una cosa complicata, ma un paio di tiri di prova avrebbero potuto farmi comodo, però andare a sparare al poligono con una pistola rimediata da un giamaicano a Brixton non sarebbe stato molto intelligente. Una volta ho letto da qualche parte che non bisogna impugnare la rivoltella troppo in alto altrimenti si rischia che il cane indietreggiando ti porti via un pezzetto di pelle tra il pollice e l’indice. Ci hanno incastrato un bel po’ di gente con il DNA trovato proprio in quel punto. Tiro fuori la pistola e indosso la borsa a tracolla, continuo ad avanzare lentamente, anche se non c’è nessuno. Una volta su un libro ho letto… Cazzo, Bet. Basta stronzate!
Nato nel maggio 1984 a Foligno, Fabio Tacchi lavora nel campo della grafica da alcuni anni. Interessato fin da giovane età alle arti visive in genere, coltiva con costanza le passioni per la scrittura, la fotografia, il video editing e la pittura partecipando a numerose mostre in giro per l’Italia. Da alcuni anni scrive e disegna illustrazioni per «Chiaroscuro», un periodico della sua città. Ha partecipato ad alcuni concorsi letterari, comparendo in diverse antologie tra cui La Serra Trema e Morte a 666 Giri editi da Dunwich Edizioni. Bet è il suo primo romanzo.
Libera i Cani 
(Infernal Beast - Vol I)
di Veronica Tomasiello
Dunwich Edizioni
Pagine 80
Euro 1,99 (ebook)
Uscita 17 Ottobre 2014
Disponibile su Amazon

Il Virus ha trasfigurato il volto della Terra e dei suoi abitanti.
Le città sono in rovina, la natura ridotta a una landa desertica, umani e animali decimati e trasformati in creature mostruose, le Infernal Beast. I Padroni, i membri della nuova classe dirigente, comprano le belve per le loro collezioni oppure per farle combattere nelle arene, inscenando orridi spettacoli di sangue che rappresentano ormai l’unica fonte di divertimento di un popolo in miseria. I Sacerdoti della Pioggia, fanatici decisi a rovesciare il regime in nome della libertà delle bestie infernali, tramano all’ombra degli anfiteatri.
In una Praga divenuta l’ombra di se stessa, Dana è stata contagiata ormai da otto anni. Rifiutata dalla società e abbandonata persino dal fratello Aleksej, è stata costretta a rinunciare alla vecchia vita per diventare una Cacciatrice: come molti altri ibridi, cattura e rivende i mutati per guadagnarsi da vivere. Diversamente dagli altri, si è innamorata di una Padrona, Viktorie. Mentre assiste a uno scontro insieme alla donna, però, le cose cambiano. Fuori dall’arena scoppia una sollevazione a opera dei Sacerdoti della Pioggia, il primo focolare della rivolta. Quando i ribelli le propongono di unirsi a loro nell’inevitabile guerra che si prepara contro i Padroni, la Cacciatrice dovrà fare una scelta: salvare se stessa, accettando l’offerta degli insorti, oppure salvare Viktorie dalla loro sete di sangue.
Ma quale tra le due fazioni è la vera artefice del conflitto e quale l’ignara vittima?
Chi è il Cacciatore e chi la preda?
La tensione saliva visibilmente, nonostante gli sforzi coraggiosi del presentatore per intrattenere la folla durante l’attesa, finché a un tratto Dana notò un movimento, così veloce che se ne accorse a malapena: qualcosa di lungo e sottile schizzò nel campo a una tale rapidità da sollevare una nube di polvere e si lanciò sul rinoceronte come un proiettile. Quello emise un ringhio sgomento, si alzò di nuovo sui quarti posteriori e allungò le braccia per strapparsi di dosso il parassita, ma quest’ultimo saettò fulmineo lontano dalla sua presa e avvolse il lungo corpo flessuoso a spirale intorno al busto coriaceo. La lucertola era lunga sette metri e vantava le capacità di strangolamento di un serpente, anche se la sua arma più letale era la lunga coda ricoperta di spuntoni affilati che le davano l’aspetto e la potenza distruttiva di una gigantesca mazza ferrata. Viktorie aveva convocato McLoud al posto di Dana, che pure si sapeva fosse la sua favorita. Questo perché tra i Padroni si era diffusa l’oziosa diceria che tra il mutato e il suo cacciatore si instaurasse un rapporto particolare, per cui in battaglia il primo aveva maggiori possibilità di vittoria quando guidato da chi l’aveva catturato.
Veronica Tomasiello, classicista a tempo perso e scrittrice per necessità psicofisica, nasce in un piccolo paese in provincia di Venezia nel 1996. Inizia a riversare la propria creatività sulla carta non appena impara a maneggiare una penna, professando fin dall’asilo di voler frequentare il liceo classico e diventare una scrittrice. Il primo desiderio si è realizzato, il secondo è un work in progress: la sua prima pubblicazione, il racconto breve Lacrimosus, risale al 2011, come premio per la vittoria di un concorso letterario. Nel 2013, la storiella The Walking Metal viene selezionata per un’antologia a tema zombie. Nel 2014, si classifica tra i venticinque semifinalisti del Campiello Giovani con il racconto Quanto Pesa la Mostruosità. Rientra tra i finalisti della seconda edizione del concorso “Diverso sarò io” con il racconto Stelle in un Cielo di Polvere, mentre con Deus Ex Machina si classifica sesta al concorso “Dandelion”. Nel tempo libero – ovvero quando non è sepolta dai tomi scolastici o vittima dell’estro creativo – ama leggere libri, manga e fumetti, studiare mitologie, religioni e lingue straniere, giocare ai videogiochi, guardare film, fare cosplay, passare ore in libreria e viaggiare. Ambisce a frequentare l’università in Inghilterra e farsi assumere dalla Marvel Comics come sceneggiatrice di fumetti. Finora ha passato un semestre negli Stati Uniti e ha conosciuto lo sceneggiatore degli X-Men, e per adesso si accontenta. Sì, è un po’ tanto nerd e non se ne vergogna affatto.

Che ne pensate? Vi ispirano? A me molto devo dire, e le cover sono fantastiche! 
Come sempre fatemi sapere e alla prossima :)

Briciole di Segnalazioni #4

Buongiornoooo amici, e come d'abitudine cominciamo la settimana con qualche bella segnalazione made in Italy! Oggi parliamo dei primi due capitoli (di quattro) di una saga urban fantasy a tema vampiroso, e di un romanzo con protagonisti quattro coppie e la promessa di un amore eterno. 

La voce del sentimento
di Evelyn Storm
Self publishing
Pagine 197
Euro 1,99 (Ebook)
Disponibile su Amazon e tutti gli store

Quattro avventure in un unico romanzo.

Quattro coppie seducenti e diverse tra loro, Veronica e Roberto, Daralis e Ronan, Petra e Josh, Cindy e Dylan, ma accomunate da un unico filo conduttore: la promessa di un amore “eterno”. Quattro storie con un argomento specifico, che spazia dalla vita vera al fantasy, dall'ombra alla luce, dal sentimento alla passione, dall'Italia all'estero.
La curiosità uccide il gatto
(Zora Von Malice #1)
di Blake B.
Youcanprint
Anno 2013
Pagine 270
Euro 1,99 (ebook); 13,00 (cartaceo)
Isbn: 9788891111609

L'anagrafe per Zora Von Malice si ferma all'età di 27 anni.
Si risveglia nella condizione di vampiro, in una villa abbandonata e decadente della collina torinese. Non ricorda nulla e comunque non le importa. Si tiene alla larga dagli umani, dai suoi simili, dalla vita. L'unico elemento di congiunzione tra le sue due esistenze è una chiave che porta al collo. Simbolo determinante del suo passato che si impone di ignorare con dedizione e costanza.
Scavare implica soffrire e lei non ne vuole sapere. Tutti mentono, la chiave parla. Dominata dalla curiosità inizia un percorso di sangue e omicidi spietati, ignara del conflitto tra l'unico essere che la protegge e la creatura malvagia che sta progettando la sua morte. La stessa creatura che da anni scuote la città di Torino con violenti omicidi. Le vittime sono solo donne dai capelli rossi.
Lo stesso colore di Zora.


Il silenzio è dorato
(Zora Von Malice #2)
di Blake B.
Youcanprint
Anno 2014
Pagine 336
Euro 1,99 (ebook); 15,90 (cartaceo)
Isbn: 9788891138972

In una città così densa di vita, in cui la morte passa inosservata, una creatura libera dalla coscienza umana gioca con la vita degli abitanti, assecondando ogni suo istinto. Inflessibile, spietata, perfida e crudele. Zora è cambiata, senza limiti si gode l'immortalità, ma il bisogno di far luce sul suo passato continua ad essere il suo unico punto debole. Un passato lontano, quasi dimenticato, sepolto dal tempo e dalla polvere. Un passato, però, più vicino di quanto lei creda e che esploderà nel suo presente sconvolgendo le regole del gioco. A quanto è servito inseguire il passato, se poi è stato lui a trovare te? 

Che ne pensate, vi intrigano?? Fatemi sapere e alle prossime segnalazioni :3

domenica 19 ottobre 2014

Blogger Love Project: Spell It Out/Create a Sentence Challenges

Buona domenica a tutti!
Quarta giornata del Blogger Love Project :) Purtroppo non sono riuscita a partecipare alla tappa precedente, ma non fa nulla, conto di passare comunque a leggere i post degli altri partecipanti, abbiate solo un pochino di pazienza u.u
Anyway, mi sono divertita un mondo a preparare queste due mini challenge previste per oggi. Enjoy it!

Spell It Out Challenge
Prendi la prima lettera del titolo di un qualsiasi libro letto e mettila insieme ad altri libri per creare una parola. Può essere il tuo nome, il tuo blog, il mese di nascita ecc.!
Ovviamente io mi sono cimentata nel nome del mio blog!

Breaking dawn di Stephenie Meyer
Ricordati di guardare la luna di Nicholas Sparks
Io sono di legno di Giulia Carcasi
Corpi senza volto di Tess Gerritsen
Il codice Da Vinci di Dan Brown
Oro sangue di J.R. Ward
La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo di Audrey Niffenegeer
Eclipse di Stephenie Meyer

Dracula di Bram Stoker
Il risveglio di J.R. Ward

Piccole donne di louisa May Alcott
Anatomia di un delitto di Jefferson Bass
Ragione e sentimento di Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen
La fattoria degli animali di George Orwell
Enrico IV di William Shakespeare

Create a Sentence Challenge
Prendi alcuni dei tuoi libri preferiti. Prendi le prime due parole di ogni libro.
Aggiungi una parola a tua scelta. Ordinale in modo da creare una frase!

I miei libri preferiti che ho scelto sono:
- Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. 
E' verità...

- Jane Eyre di Charlotte Bronte.
Impossibile fare...

- Porpora di J.R. Ward.
Dannazione, Zsadist! Non...

- Millennio di fuoco: Seija di Cecilia Randall.
Il sole...

E' stato abbastanza facile per me questa challenge! (Vi dirò la verità: per anni mi sono allenata con i cruciverba&co de La settimana enigmistica eheh xD). Ecco la mia frase quindi: 

Dannazione, è impossibile (per) il sole non fare (risplendere) verità.

Che ne dite?? Noterete solo che non ho messo il nome del protagonista di Porpora, e che ho usato due parole extra.
Non vedo l'ora di leggere le vostre frasi :3
Alla prossima tappa!

sabato 18 ottobre 2014

Due lit-blogger e un libro: Gray - Francesco Falconi


Due lit-blogger e un libro è la rubrica a cadenza casuale nata in collaborazione con il blog La biblioteca di Eika, in cui due lettrici e blogger si confrontano su uno stesso libro letto e recensito.

Buongiorno lettori, oggi fa il suo debutto una nuova rubrica che spero vi piacerà! Io e Stefy, che già collaboriamo per la rubrica Best&Worst of the month, abbiamo visto che spesso leggiamo gli stessi libri e quindi abbiamo avuto la piccola idea di creare una rubrica con cui rendervi partecipi dei nostri confronti di opinione. E' nata così Due lit-blogger e un libro,  e per cominciare abbiamo scelto il romanzo di Francesco Falconi, Gray.

Gray 
di Francesco Falconi 
Mondadori Chrysalide 
Anno 2014 
Pagine 359 
Isbn: 9788804639671

Dorian osserva l’Anima Nera strisciare sulla sua pelle come un tatuaggio, avvolgersi alla spalla e raggiungere la sua schiena. E’ il serpente oscuro che l’ha condannato a un inferno in terra: l’immortalità. Cent’anni prima, di fronte a un ritratto che esaltava la sua bellezza, Dorian ha osato desiderare di rimanere giovane e seducente per sempre: il suo desiderio è stato esaudito, ma il prezzo da pagare è un baratro infinito di estasi e perdizione. Layla è tormentata da un demone che le toglie il respiro, la ragione e la volontà. E’ prigioniera di un corpo che sente disarmonico e deforme. Il suo rifugio è l’arte, e quel ritratto di ragazzo che da sempre disegna con precisione maniacale, occhi di ghiaccio e corpo perfetto, pur non avendolo mai conosciuto. In una Roma incantevole e superba, Dorian e Layla stanno per incontrarsi e i loro destini si allineano come tessere del domino in attesa di essere sfiorate.
La mia recensione
Fin dove ti spingeresti Dorian? Tutto ha un prezzo.
Sono queste le premesse con cui comincia Gray, romanzo che si ispira al famoso Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde. Attenzione però, non approcciatevi al  libro con l’intenzione di leggere una riscrittura del famoso predecessore, perché, come ci viene detto dall'autore stesso nei ringraziamenti, la sua storia è sì un omaggio all'opera di Wilde, in cui i suoi personaggi sono dei doppelganger di quelli originali, che si muovono in base alle idee di Falconi. E comincia presentandoci subito i protagonisti: da un lato Dorian, ragazzo bello e dannato (letteralmente), che gode nel far innamorare uomini e donne di sé, e nel distruggere con le sue mani quello stesso amore che ha fatto nascere nei loro cuori. È un ragazzo freddo, senza scrupoli morali o di altra sorta, perseguitato da l’Anima Nera. L’unica cosa che sembra avere ancora un significato importante per lui è l’arte, che Dorian ama nella sua essenza più pura e che si rappresenta sotto varie forme: fotografia, pittura, scultura e via dicendo. Attraverso dei flashback dei ricordi passati vissuti in prima persona da Dorian stesso, scopriamo alcuni delle tappe importanti della sua vita e della sua immortalità, come ad esempio il suicidio di Sybil, l’unica donna che sia mai riuscito ad amare veramente, di quando apprende la notizia della morte del suo tutore Henry, oppure quando decide di distruggere la tela con il suo ritratto per liberarsi finalmente della persecuzione dell’Anima Nera.
E poi c’è Layla, studentessa universitaria di Belle Arti di Roma, timida e riservata, afflitta da una fobia che le impedisce di osservarsi riflessa in uno specchio senza vedere il suo viso e il suo corpo brutto e deforme, imperfetto. Una fobia che le scatena attacchi di panico che hanno costretto la ragazza a rinchiudersi in se stessa, a non uscire mai e ad avere pochi amici (ha una sola amica, Aurora, con cui tra l'altro è in crisi). Con un padre che l’ha abbandonata anni fa e una madre che non approva la scelta della sua facoltà, l’unico appoggio è suo fratello Giacomo, che ultimamente sta diventando troppo intimo nelle sue carezza e gesti d’affetto. E, infine, l’arte: Layla ha scoperto che disegnare la aiuta a rilassarsi e a schiarirsi la mente, e tra i suoi soggetti preferiti c’è il Charming Prince, un ragazzo bellissimo e assolutamente perfetto. L’incontro tra Dorian e Layla avverrà quasi per caso, e alla ragazza non parrà vero ai suoi occhi di ritrovarsi in carne e ossa il bellissimo ragazzo che vede ritratto nei suoi disegni.

Riflette, cerca di dare una spiegazione logica a ciò che le sta succedendo. È incredibile che Dorian assomigli in modo così sorprendente a quello che da anni disegna. Forse il suo sogno si sta avverando, l’immaginazione si sta pian piano trasformando in realtà. Oppure sta vivendo un nuovo incubo, una pazzia che distorce la verità nello scherno dell’Anima Nera.

Devo dire che la parte centrale mi è sembrata un pochino troppo scontata e prevedibile, mi ha fatto perdere quasi l’interesse di continuare la lettura. Da un certo punto in poi, precisamente da quando si capisce meglio chi e cosa sia l’Anima Nera, il romanzo è riuscito finalmente a catturarmi e a incatenarmi fino a un epilogo finale davvero ben costruito e congeniale alla storia raccontata. 
Non mi è piaciuta invece la caratterizzazione interiore di Layla: descritta dal suo punto di vista appare una ragazza timida e schiva, poco socievole, ma nelle parole e nelle azioni mi è parso ci siano delle contraddizioni, mentre è decisamente migliorata nel finale. Aurora mi è risultata antipatica sin dall'inizio: come si può pretendere di chiamarla migliore amica una persona che si comporta così io non lo so. Mentre è stato interessante, anche se non mi ha convinto fino in fondo, seguire l’ossessione di Giacomo per la sorella, e soprattutto il finale che lo vede protagonista, e che mi fa pensare ad un seguito.
Essendo il primo romanzo di Francesco Falconi che leggo, l'approccio alla sua opera è stato sinceramente altalenante, da una parte mi è piaciuto molto l’intreccio della storia (anche se ci è voluto più di metà del libro per capire meglio e apprezzare la figura dell’Anima Nera), e alcune scene viste quasi come se fossero delle istantanee, metaforiche e poetiche. Dall'altra ci sono due cose che proprio non mi sono andate giù. Il primo è lo stile in alcune parti troppo diretto e quasi distaccato, della serie “Layla si alza. Layla accende il cellulare”. Come se il narratore fosse semplicemente un occhio esterno. Anche le descrizioni dei monumenti di Roma, delle chiese e in generale della varie opere d’arte che vengono citate durante la narrazione sono molto asettiche e viste senza passione, per quanto accurate possano essere. Ed è un peccato, perché sono spesso viste con gli occhi di Dorian e Layla, personaggi che dichiarano più di una volta il loro amore per l’arte. E poi, va bene descrivere l’abbigliamento dei personaggi, ma doveva essere fatto in modo più scorrevole, e non in maniera automatica, quando con l’entrata in scena di un personaggio veniva inevitabilmente descritto l’abbigliamento fin nei minimi particolari. Insomma sicuramente un romanzo da leggere, che però non mi ha convinta fino in fondo.

La recensione di Eika 
Il tempo è nemico, odiato, rinnegato, maledetto. Il tempo della sofferenza che si dilata nell'infinito. Il tempo della gioia che scivola via come acqua fra le dita. Il tempo che scorre indifferente. Il ticchettio ossessivo che corrode la carne. Subdolo, silente, invisibile. Il tarlo che consuma, divora, si nutre senza farsi scoprire. D'un tratto lo specchio rivela l'inganno. La maschera si frantuma, la verità si mostra nella sua crudezza.
Ho comprato questo libro con aspettative molto alte, la trama mi ispirava la copertina mi trasmetteva la voglia di scoprire cosa si nasconde tra le sue parole ma è c'è un altro motivo per cui ho deciso di leggerlo...non sono riuscita a finire l'opera meravigliosa da cui è tratto ovvero Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde, non ho compreso tutte le metafore colpa forse di una scuola tecnica che non mi ha dato gli strumenti ma anche l'immaturità con cui mi sono approcciata a questo classico così ho deciso di apprezzarlo in chiave moderna.
Conosco la storia originale e la prima cosa che mi sono domandata è: cosa ci sarà di simile? la risposta che ho ottenuto è quasi niente, vediamo perchè.
La storia parla di un ragazzo Dorian che fa un patto con il diavolo per rimanere giovane in eterno, l'unico modo per spezzare questa condanna è capire cos'è il vero amore, ecco che nel corso del tempo sperimenta ogni cosa possibile immaginabile alla ricerca di questo sentimento così puro che non riesce a provare, decide quindi di privarla a coloro che la manifestano per lui. Un giorno incontra Layla una ragazza insicura che non riesce a fare pace con il suo corpo, una di quelle persone buone e rare da trovare nei tempi moderni con la passione per l'arte in tutte le sue forme ma che viene tormentata da qualcosa di oscuro ogni volta che si specchia in una superficie riflettente, tra i due nascerà qualcosa che porterà Dorian a cambiare lo stile di vita intrapreso fino ad ora ma l'Anima Nera è sempre in agguato e muove le tessere del destino giocando con i suoi protagonisti e intrecciando le loro storie.  Il tema principale è sicuramente l'estetica intesa come potere, l' amore per se stessi ma non per ciò che abbiamo dentro, l'autore affronta questi argomenti con uno stile intenso che ti coinvolge e ti fa riflettere ma allo stesso tempo mi ha lasciato un pò l'amaro in bocca nel finale che, secondo me, ha un importanza particolare nella storia in quanto rappresenta l'epilogo di tutta la vicenda..purtroppo la sua scelta non mi ha convinto e credo sia sbagliato paragonare le due opere perchè non ho riscontrato somiglianze nè nel modo in cui è scritto nè nei personaggi e le loro avventure.
C'è da dire che è un bel libro adatto ad ogni tipo di pubblico che fa riflettere, bella l'idea di un Dorian moderno e l'ambientazione di Roma che dà quel tocco di fascino e arte a tutto il testo, le storie dei vari personaggi si intrecciano alla perfezione e ognuno ha un ruolo, alla fine sembra di aver sciolto il nodo e molte cose verranno svelate.
La confusione, nebbia che disorienta. L'emozione, luce che scioglie i veli d'ombra.

Confrontiamoci

Cosa ci è piaciuto?
Ci sono piaciute molto l'ambientazione, per la maggior parte italiana e la figura dell'Anima Nera che tentava i malcapitati. Ad Eika ha colpito il modo in cui si parlava di arte, mentre a me il fatto che il romanzo è un omaggio all'autore Oscar Wilde e non una semplice rivisitazione.
Cosa invece non ci è piaciuto?
Ad entrambe non è piaciuto l'atteggiamento di Giacomo e il finale per i due protagonisti. A me in particolare non è piaciuta la caratterizzazione di Layla.
Personaggio preferito:
Eika ha scelto Dorian, un personaggio completo ed enigmatico. Per me Henry, il suo tutore.
Personaggio ma-anche-no:
Aurora e Beatrice, rispettivamente la migliore amica e la mamma di Layla.
Stile di scrittura: 
Entrambe lo troviamo scorrevole con molte descrizioni di posti meravigliosi e poetici. Io l'ho trovato un pò freddo mentre Eika a momenti si perdeva tra le righe.
Cover:
La troviamo adatta alla storia, è misteriosa esattamente come il libro.
Stelle:
Lo consigliamo?
Si, lo consigliamo a tutti per una lettura leggera e anche a chi non ha letto il libro di Wilde.

Allora che ne pensate di questa nuova rubrica, vi piace??? E avete letto il romanzo di Falconi?
Fateci sapere! :D